Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

sabato 3 settembre 2016

Sfida di Lettura LPS 2016 - Le Letture di Agosto


Ecco il post dove parliamo delle nostre e delle vostre letture di Agosto per la Sfida di Lettura LPS! :D

Prima vi ricordiamo un paio di cose :)

Se siete già iscritti alla Sfida, questo è il post in cui troverete le opinioni sulle letture di tutti i partecipanti :) se vi siete dimenticati di lasciarci il commento con la vostra mini-recensione, potete farlo in questo post e verrà aggiunta qui con tutte le altre, ma solo fino a domani :)

Se non siete ancora iscritti e vi andrebbe di partecipare, potete iscrivervi in QUESTO POST :) e naturalmente potrete cominciare con la mini-sfida di Settembre :) sarà l'ultima occasione! Poi le iscrizioni chiuderanno!

IMPORTANTE:
Se non trovate qui la vostra mini-recensione significa che non avete rispettato una delle regole (che sono due: mini-recensione di non più di 100 parole, e leggere il libro giusto per la sfida) e quindi non riceverete il punto (ma naturalmente siete ancora in gara per le prossime sfide).
La motivazione per il quale la vostra mini-recensione non è stata ritenuta valida, la trovate in risposta al vostro commento di questo postAVETE TEMPO FINO ALLE 12:00 DEL 5 SETTEMBRE PER RIMEDIARE.
Mi dispiace molto, ma impiego ore per organizzare tutto, non posso perdere tempo anche nel tagliare pezzi alle vostre recensioni, o contattarvi singolarmente quando sbagliate qualcosa. Scrivo ovunque e chiaramente cosa bisogna fare, e come farlo. E se avete dei dubbi e mi contattate, vi rispondo sempre. Direi che faccio abbastanza xD



Agosto: "Un libro che ti è stato consigliato"



Lettura di Sassy: Harry Potter e il Calice di Fuoco (J.K. Rowling)
Ho finalmente ceduto ai suggerimenti non poco intimidatori di Gaia e ho continuato la lettura della saga di Harry Potter che per troppo tempo avevo ignorato. Questo quarto volume mi è piaciuto particolarmente, forse anche per il tono leggermente diverso che ha, un tono quasi "domestico", con tutti i balli, i banchetti, e l'attesa tra una prova e l'altra del torneo. J.K. Rowling come al solito riesce a descrivere il mondo da lei creato con una maestria unica. Bello, bello, bello! 

Lettura di Gaia: Viaggio allucinante (Isaac Asimov)
Me lo ha consigliato mio padre e mi è davvero piaciuto! Più di Io, robot. La storia è interessante ed è riuscita ad appassionarmi. Uno dei personaggi principali, Grant, che considero praticamente il protagonista, mi è davvero piaciuto un sacco. E poi c'è un piccolo mistero da risolvere, cosa che richiama un romanzo giallo, e a me piacciono tantissimo :P [Recensione in arrivo sul blog a breve]
Le vostre Letture:


Elena Cordioli - Hugo e Rose (Bridget Foley): [recensione completa]
L'autrice al suo esordio, è molto brava a descrivere i sentimenti e a rendere credibile forse qualcosa che non è. Rose e Hugo si trovano ogni notte in un sogno, ma quando si incontrano nella realtà non è proprio come se lo aspettavano e qui succederanno eventi che porteranno ad un cambiamento importante nelle loro vite...ma non vi racconto altro.

Luigi Dinardo - Il giardino degli oleandri (Rosa Ventrella):
Da buon pugliese, ho colto al balzo il consiglio di una mia amica, dato che questa storia è ambientata nella mia bella terra. Ho trovato il romanzo molto carino, genuino, mi ha davvero regalato tutte quelle emozioni e quei profumi caratteristici della mia regione. Consigliato!

Veronica Schifano - Io prima di te (Jojo Moyes):
Avevo aspettative molto alte per questo libro, dato che tutti ne parlavano benissimo e tutti lo consigliavano, ma devo dire che queste non sono state totalmente rispettate. Nonostante in genere non mi piacciano i romanzi rosa, ho apprezzato molto i personaggi e la trama, che ho trovato molto tenera e toccante; anche lo stile di scrittura dell'autrice mi è sembrato semplice e chiaro. L'unica pecca è che le lacrime che tanto erano state annunciate non sono arrivate: mi aspettavo la fine più commovente. In conclusione, ho trovato questo libro molto piacevole: lo consiglierei a tutti.

Lara Webgirl - Una famiglia piccola così (Jennifer Arnold e Bill Klein):
Dopo aver visto le puntate trasmesse in tv non potevo non cominciare questo libro. Pagina dopo pagina, si entra subito nella vicende di Jen e Bill due persone affette da nanismo ma con un cuore e un carattere veramente grandi. Fin da piccoli abituati ad affrontare persone che giudicano e interventi chirurgici quando si conoscono in un sito di incontri capiscono subito di essere fatti l' uno per l'altra e decidono di formare una famiglia. Un percorso pieno di ostacoli e attese ma che non ha impedito loro di andare in Cina e in India per adottare i loro bellissimi bambini.

Anna Albertetti - Lui è tornato (Timur Vermes):
Cosa succederebbe se Hitler si risvegliasse nella Germania di oggi? Esilarante e spaventoso. Hitler cammina per le strade di Berlino cercando di fare propaganda attraverso la tv. Un po' viene ridicolizzato e un po' preso seriamente. Quello che mi ha sconvolto è che lui si prende ogni responsabilità delle proprie azioni, quale altro politico lo fa? Consigliatissimo.

Elisabetta Sitzia - La fine del mondo e il paese delle meraviglie (Haruki Murakami):
Libro bellissimo, non è immediato entrare nella storia, per via di certi meccanismi che sono abbastanza complessi, ma una volta assimilati la lettura vola. I personaggi sono la vera forza, le loro particolarità, le loro debolezze, le loro manie. Ci sono delle vicende a volte talmente assurde da poter essere considerate solo geniali...idem per il meraviglioso finale, una scelta che fa riflettere.

Sorairo - Cinquanta sbavature di Gigio (Rossella Calabrò):
Lettura senza arte ne parte. Me lo ha consigliato mia mamma che lo ha trovato divertente. Si legge senza fatica ed in meno di una sera, si fanno anche quattro risate, ma la cosa muore la. Perfetto per staccare da libri pesanti, poichè ci vengono narrate in chiave semiseria le vicende di Mr Grey e di Anastasia raffrontate a quelle dei comuni e qualunque Gigio e Gina. Un raffronto lieve e spassoso. Risate me ne sono fatte, ma non invidio particolarmente Ana (solo conto in banca di Grey!).

Rosa C. - Dimmi che sarai qui (Mia Sheridan):
Consigliatissimo, perchè tratta la storia di un uomo che nella vita ne ha subite di tutti i colori, tuttavia non mi è piaciuto granchè per via di una traduzione così così, molti refusi e lo stile dell'autrice che non mi ha convinto. La storia d'amore è molto zuccherosa. Insomma, una lettura carina ma che non ha lasciato il segno.

Giusy P. - Al centro dell'universo (Mason Matson):
L'ho letto grazie al consiglio di una blogger che lo aveva adorato e di un'altra ragazza che parla spesso dei libri di questa autrice e a fine lettura posso capirne bene il motivo, anche se mi è difficile parlarne. La storia della Matson è molto bella e realistica, così come i suoi personaggi, con i quali mi sono identificata tantissimo, specialmente la protagonista che durante la lettura cambia in maniera graduale. Mi ha preso tantissimo e non potevo smettere di leggerlo. Consigliatissimo!

Silvia PaltroLa solitudine dei numeri primi (Paolo Giordano):
Questo libro mi è stato consigliato da mio marito qualche anno fa. Parla di due ragazzi, entrambi con un evento traumatico alle spalle, diventati adolescenti problematici, che diventano amici. Il libro racconta l'evolversi del loro rapporto fino all'età adulta. Abbastanza bello, ma mi ha delusa il finale che non ho capito molto bene, mi ha lasciata in sospeso a chiedermi cosa era successo.

SiannalynIl buio oltre la siepe (Harper Lee):
Non so davvero perché ho aspettato tanto a leggerlo. Avevo paura di trovarmi davanti un libro "pesante" (nel senso di triste) ma è stato tutt'altro e me ne sono profondamente innamorata. Certo, non racconta storie allegre, ma riesce a non essere pesante o lento, anche se tratta temi profondi e delicati. Ed è anche tristemente attuale. Ma la voce narrante riesce a rendere la lettura piacevole, anche se le riflessioni che fa nascere sono di tutt'altra natura.

Grazia LovegoodMelody (Sharon M. Draper): [recensione completa]
L'ho iniziato grazie al suggerimento di una mia amica e adesso mi sento di consigliarlo a chiunque! E' storia che tratta un tema molto delicato, infatti la protagonista è costretta a vivere su una sedia a rotelle e non riesce a parlare, ma nonostante questo dimostra una grande forza e una voglia di vivere immensa!

Alexis Kami - Stargirl (Jerry Spinelli):
Devo dire che non mi è piaciuto. Lo si legge velocemente, lo stile è semplice, elementare e a volte banale, e il protagonista maschile è facilmente dimenticabile, visto che non fa nulla per tutto il libro. Lei, Stargirl, esagerata in tutto, non si rende simpatica. Mi è piaciuto però il suo topo, Cannella.

Velia Speranza - Romeo e Giulietta (William Shakespeare):
Immaginavo “Romeo e Giuletta” un po’ diverso dalla realtà (forse anche a causa di un po’ di pregiudizio), ma la tragedia amorosa ha una carica emotiva molto forte, che ti trascina facilmente fra le parole. Sorvolando su Giulietta (che in alcuni momenti mi fa ricordato la Lucia di Manzoni), ho apprezzato particolarmente Romeo: forte, passionale ed umano, non si può fare a meno di condividere con lui follia, amore e ragione. Romeo è quel personaggio che non puoi fare a meno di apprezzare con tutti i suoi difetti ed errori, parteggiando sempre e comunque per lui.

Ines Vergara - Il Regno dell'Aria (Laura Rocca):
La saga mi è piaciuta da subito e il secondo volume non ha deluso le aspettative, ho adorato la ricerca effettuata dall'autrice che in un fantasy ha sempre la sua valenza, il mondo parallelo creato mi ha riportato all'adolescenza quando mi sono affacciata al mondo tolkieniano per la prima volta. Ha quel qualcosa che è capace di rapire anche il più diffidente dei lettori.

Elena Perini - L'eleganza del riccio (Muriel Burbery):
Questo è uno di quei libri che lasciano il segno: poetico, riflessivo, originale, profondo e istruttivo. Ho adorato l’ambientazione: un elegante palazzo di Parigi abitato da famiglie dell’alta borghesia. La portinaia Renée è il personaggio che mi è entrato nel cuore piano piano, pagina dopo pagina. E’ una persona colta ma autodidatta (quindi nutro per lei una profonda stima e ammirazione) . Attraverso i dialoghi di Renée con Paloma, la figlia di un ministro che abita nel palazzo, e Monsieur Ozu, un ricco giapponese viene poi messo alla luce il suo carattere buono, semplice e vero.

Dolci73 - Torna da me (Mila Gray): [recensione completa]
Questo libro mi è stato consigliato da alcune amiche di fb che ne sono rimaste incantate. Anche se in realtà il libro non offre grandi sorprese trama-personaggi, ci si perde in esso, grazie alla scrittura coinvolgente dell'autrice. E' stato un romanzo romantico, sexy, emotivamente intenso, angosciante e mi ha spezzato il cuore. Lo consiglio vivamente a mia volta!

Rosita Alfieri - Le nere ali del tempo (Diane Setterfield):
Il suggestivo prologo faceva ben sperare. Peccato che poi c'è volume metà libro per arrivare alla vera storia che, quindi, prende solo la seconda parte del romanzo. Anche l'atmosfera cupa che dovrebbe esserci non si percepiva quasi per niente, tranne in rari casi sparsi qua e la, cosa che mi ha davvero deluso. Lo stile è rimasto, però, impeccabile. L'autrice ha davvero un modo unico di scrivere e fa in modo che, nonostante storia sia decisamente lenta, la cosa non pesi troppi. Però mi aspettavo decisamente di più.

Emanuela Alterio - Il giro di vite (Henry James): [recensione completa]
Questa è una storia di fantasmi, secondo la narratrice i due bambini a cui fa da tutrice sono in pericolo perché la signorina Jessel e Peter Quint vorrebbero rivivere attraverso di loro. Non è un libro che fa paura, nonostante si parla di sovrannaturale, ma è una lettura che cattura molto facilmente e si legge molto velocemente. La narratrice non è affidabile e il libro finisce lasciandoci dubbi su ciò che è realmente accaduto. Tuttavia è piaciuto molto e sono contenta di averlo letto.

Sognidirnr - Sei bella come sei (Clio Zammatteo):
Una storia fresca,solare e spontanea proprio come è Clio nei suoi video.Lei cerca di infondere in tutte noi un po’ di sicurezza raccontandoci della sua vita,con paure e sfighe annesse e lo fa con una sincerità e dolcezza impeccabili.Non so quanto ci sia di romanzato in questa storia ma è sicuramente coinvolgente. Il titolo è un grande insegnamento: dovremmo apprezzarci di più e il più grande incoraggiamento parte da noi stesse. Una lettura veloce che ho amato molto e mi sento di consigliare a tutte voi!

Olga R. - Ti ricordi di me? (Sophie Kinsella): [recensione completa]
Ho scelto una lettura che mi era stata consigliata da diverse persone, "Ti ricordi di me" di Sophie Kinsella. Una perfetta lettura estiva, risate assicurate, ma anche momenti toccanti. Ho apprezzato molto la protagonista, sempre simpatica e determinata nonostante la brutta avventura che sta vivendo. Un libro consigliatissimo!

Huntress Allison - L'oceano in fondo al sentiero (Neil Gaiman):
Mi è stato consigliato, insieme a molti altri titoli, da un'amica ma ho iniziato da questo per come ne parlava. L'ho finito in poche ore alla fine, mi ha preso così tanto che era difficile anche solo provare a mettere da parte la lettura. Ogni pagina invogliava a proseguire. Stupendo. Lo consiglio assolutamente a chiunque, fan dell'autore oppure no.

Barbara S. - Il profumo (Patrick Süskind):
È la storia di Jean-Baptiste Grenouille, nato nei puzzolenti bassifondi della Parigi del '700 senza un odore proprio ma con un olfatto finissimo, che lo porterà a diventare un abile profumiere.  Il piccolo, gobbo, insignificante Grenouille ha però un sogno perverso: creare, con qualunque mezzo, il profumo perfetto, capace di ispirare, in chi lo sente, addirittura l'amore. Non lo consiglierei a lettori molto giovani (per le scene un po' forti), però l'ho trovato insolito, coinvolgente e ben scritto.

Avid Reader - Big Magic (Elizabeth Gilbert): [recensione completa]
Questo libro è un self help all'insegna della creatività, approfondisce il concetto e tocca molti temi affini. Una lettura imperdibile se si è alla ricerca di ispirazione e una piccola spinta per inseguire la propria creatività.

Irene Bolognesi - Il tribunale delle anime (Donato Carrisi):
Essendo sempre stata scettica sul thriller italiano non ho potuto che leggere questo romanzo dopo che mi era stato consigliato da un'amante del genere. Non sono rimasta delusa ma nemmeno del tutto appagata dalla lettura; ho trovato la trama, lo svolgersi delle indagini ed il finale molto interessanti ed avvincenti ma in certi punti la narrazione era a mio parere troppo lenta rovinando la tensione che poteva crearsi nel lettore. Leggerò però altro per farmi un'idea più precisa.

Giuls P - Jurassic Parl (Michael Crichton):

Mamma mia questo libro! Più o meno alla centesima volta, mia madre è finalmente riuscita a convincermi a leggere questo libro. Avendo visto il film un migliaio di volte da piccola, e non essendomi questo mai piaciuto, avevo sempre schifato il libro e alzato gli occhi al cielo ogni volta che mi aveva detto "leggilo!" Che grande errore stavo facendo! Infatti, mai mi sarei aspettata mi avrebbe preso così tanto come invece è stato. Questo libro è fantastico, dalla prima all’ultima pagina. È un libro pieno di avventura, con un pizzico di mistero, che ti prende un sacco. Consigliatissimo.

Athena - Le avventure di Pinocchio (Carlo Collodi): [recensione completa]
Il libro non racconta semplicemente avventure di Pinocchio, ma racconta del viaggio pieno di sfide che tutti noi dobbiamo affrontare per diventare persone mature. Il mondo descritto da Collodi, riflette il mondo in cui viviamo con tutti i suoi personaggi che incarnano una virtù o un vizio. Ho letto questa storia tutta d'un fiato; Collodi sa trascinare il lettore nelle vicissitudini del burattino e farlo rimanere attaccato alle pagine fino alla fine senza mai annoiarlo.

Gli Alberi Da Libri - Parigi è sempre una buona idea (Nicolas Barreau): [recensione completa]
Mi è piaciuta molto questa lettura. La trama è semplice così come lo stile di quest'autore che racconta le storie d'amore con molta chiarezza e leggerezza.

Sara SC - Le ali della vita (Vanessa Diffenbaugh):
Letty è una giovane madre di San Francisco. Sua madre Maria Elena si è occupata di crescere i due figli al suo posto senza darle molto spazio, ma quando torna in Messico con suo marito, Letty si ritrova a dover affrontare il ruolo di mamma. Sarà in grado di creare quel rapporto di fiducia tra lei e i figli che non c’è mai stato? Riuscirà a cambiare la sua vita per loro? Un romanzo che ho trovato delicato nonostante alcune tematiche non leggere. Purtroppo ho trovato la parte finale un po’ affrettata, ma è stata una lettura assolutamente piacevole.

Ylenia Piotto - Il villaggio sommerso (Valentin Rasputin):
È un'opera introvabile in commercio ma che merita tutte le attenzioni possibili. Il villaggio sommerso è un romanzo breve che descrive l'inevitabile destino dell'isola di Matёra. ciò che sorprende il lettore è la liricità della prosa accompagnata dal crescendo di emozioni che culminano in un atto tragico. Consigliato :)

Clarissa Fois - Il baco da seta (Robert Galbraith):
Ho già letto il primo di questa serie poliziesca e questo è il secondo. Ritrovare la Rowling in questa nuova veste è stata una bellissima sorpresa perché pensavo che fosse la regina del fantasy, ma mi sono sbagliata perché è veramente brava anche con questo genere. La consiglio caldamente a tutti questa serie.

Sabrina Guaragno - Paranoid Park (Blake Nelson):
Un libro che mi è stato consigliato davvero tanto tempo fa, e che avevo in libreria ad aspettare da un po'. Devo dire che venire immersi nel mondo degli skater e delle loro dissolutezze è stata un'esperienza di lettura nuova. Mi ha un po' delusa sul finale, ma in fin dei conti è stata una lettura piacevole e che fa riflettere.

Claudia F. - Il primo bacio a Parigi (Stephenie Perkins):
Questo libro, consigliatomi da una mia amica, mi ha piacevolmente sorpresa. Si tratta di un romanzo rosa, in cui sono presenti tutti i tormenti adolescenziali. Sebbene la protagonista non mi abbia convinta del tutto (forse perchè più somigliante alla sottoscritta di quanto non voglia ammettere), ho apprezzato molto i personaggi secondari. L'autrice ha uno stile scorrevole e frizzante, che accompagna il lettore in una storia certamente non impegnativa, immersa nella dolce atmosfera di Parigi. Consigliato a chi cerca una lettura facile e divertente, molto adolescenziale e senza troppe aspettative. Voto: 3/5

Jenny Scheiding - Il richiamo del cuculo (Robert Galbraith):
Ho letto questo libro perché in molti mi hanno consigliato di farlo, essendo di JK Rowling sotto pseudonimo. Tutto sommato mi è piaciuto, ma non mi ha fatto impazzire. E' un giallo canonico, semplice e coinvolgente. Ho apprezzato molto la coppia investigatore - segretaria: Cormoran e Robin sono davvero ben caratterizzati. Mi ha colpito molto meno la trama, a tratti prevedibile. Mi è piaciuta anche l'ambientazione, il superficiale mondo della moda, anche se avrei voluto che fosse ancor più approfondito.

Daniel Como - Damasco (Suad Amiry):
Damasco, il Medio Oriente paesi lontani, sconosciuti all’Occidente, conosciamo la loro situazione politica ma non il quotidiano. La storia della Siria nel Novecento è ripercorsa attraverso le vicende di una famiglia, quella dell’autrice, raccontata nella routine familiare, sentimenti e reazioni delle persone rispetto ad usanze che provocano raccapriccio in noi e grandi ferite in loro. Viene fuori un Paese intrigante, affascinante, dove abbandoni, omosessualità, adozioni monogenitoriali e problematiche analoghe, su cui noi discutiamo o dissentiamo, fanno parte anche di loro, vissute nel riserbo della vita privata, senza rumore. Il libro è molto bello, ma stilisticamente non di mio gusto.

Rory S. - Etica di un amore impuro (Alessandro Savona): [recensione completa]
Ho letto Etica di un amore impuro, che mi era stato consigliato durante il salone del libro... Purtroppo avevo aspettative molto alte per questo libro, che ha un inizio davvero unico, ma la cui unicità si ferma lì! 130 pagine che ho faticato a finire, perchè l'autore usa un linguaggio troppo elaborato, cita costantemente un autore che personalmente non conosco, dando per scontato che tutti debbano sapere chi è... Gli sbalzi temporali e i capitoli brevi smorzano la lettura e alla fine si fatica ad andare avanti.

Elena Longo - Shadowhunters Le Origini - Il principe (Cassandra Clare):
Tutta la saga di Shadowhunters le origini mi é stata consigliata da una carissima amica che l'ha apprezzata più di TMI. Devo dire che ho amato questo secondo libro quanto il primo! Io che di solito odio i traiangoli amorosi mi sono trovata a "tifare" ora per uno ora per l'altro dei due ragazzi amati dalla protagonista Tessa. Che dire: in ultima analisi Will tutta la vita!! In questo libro, finalmente, possiamo intuire cosa si celi dietro il muro dai lui eretto verso il mondo... aspetto con ansia di leggere il terzo e ultimo libro.

Silvia Volpin - Bees - La fortezza delle api (Laline Paull): [recensione completa]
Di solito non mi faccio consigliare libri perché ne sono sempre stata delusa. In questo caso, però, ho fatto un'eccezione perchè la recensione mi aveva colpito al punto da doverlo leggere a tutti i costi. Nonostante la mia fobia per api e vespe, mi è piaciuto tantissimo! È coinvolgente, appassionante e decisamente diverso da qualsiasi altro libro io abbia letto prima. Mi ha colpito particolarmente la descrizione del favo e il modo in cui viene reso come una vera e propria cittadella. Senza dubbio lo consiglio!

Valentina Bellettini - L'amico immaginario (Matthew Dicks):
Pensavo fosse leggero e spensierato, invece "L'amico immaginario" è un libro profondo che tratta di vita e di morte. Attraverso il linguaggio semplice dell'amico immaginario Budo, ci accompagna nella formazione di Max, l'amico umano autistico rapito dalla maestra. Tra fantasia e vita vera ci dona per metà un viaggio onirico e per metà la cruda realtà fatta di persone senza scrupoli e bambini chiusi in ospedale in terapia intensiva. Un libro emozionante, originale e sorprendente.

Paola BellantoneL'ombra del vento (C.R. Zafòn):
Tutto ha inizio per Daniel,protagonista principale della storia, dalla lettura di un libro di Julian Carax. Autore sconosciuto, del quale pian piano Daniel inizierà a scoprire la sua vera storia e a riviverla su se stesso. Ho apprezzato parecchio lo stile con cui è stato scritto, comprerò sicuramente il seguito.


Come sempre, per qualsiasi domanda o dubbio (anche quelli che vi sembrano stupidi!) potete scriverci qui:
leparolesegrete@yahoo.it



Il prossimo appuntamento per la Sfida qui sul blog è il 30 settembre :)
Vi ricordiamo che per settembre dovrete leggere un libro con una protagonista femminile ^_^

Se volete, potete inviare le foto dei vostri libri letti per la Sfida in un messaggio privato alla nostra pagina facebook, le inseriremo in un album apposito ^_^




Trovate QUI l'elenco degli iscritti :)


2 commenti: