Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

mercoledì 3 febbraio 2016

Sfida di Lettura LPS 2016 - Le Letture di Gennaio


Finalmente è giunto il momento di parlare delle nostre e delle vostre letture di Gennaio per la Sfida di Lettura LPS! :D

Prima però, come al solito, vi ricordiamo un paio di cose :)

Se siete già iscritti alla Sfida, questo è il post in cui troverete le opinioni sulle letture di tutti i partecipanti :) se vi siete dimenticati di lasciarci il commento con la vostra mini-recensione, potete farlo in questo post e verrà aggiunta qui con tutte le altre, ma solo fino a domani :)

Se non siete ancora iscritti e vi andrebbe di partecipare, potete iscrivervi in QUESTO POST :) e naturalmente potrete cominciare con la mini-sfida di Febbraio :)

IMPORTANTE:
Molti di voi non hanno rispettato il limite di 100 parole, e così ci siamo ritrovate noi a dover tagliare qua e là pezzi dei vostri commenti. Siete tantissimi, il limite c'è affinché la lettura di questo post non risulti pesante. Dal prossimo mese chi non rispetterà il limite di parole non riceverà il punto. Ci dispiace essere così drastiche, ma abbiamo perso delle ore per tagliare i vostri commenti (quindi siete avvisati: potreste trovare qualche piccola modifica), mentre a voi costerebbe davvero poco fare un po' più d'attenzione. Quando si tratta di una o due parole non importa, ma molti di voi hanno sforato anche di 40 parole!! Cercate di fare attenzione. Grazie!



Gennaio: "Il primo libro di una nuova saga"



Lettura di Sassy: Heist Society (Ally Carter)
[recensione completa] Splendido esempio di un libro per ragazzi che fa proprio quello che i libri di questo genere dovrebbero fare: diverte, distrae e fa riflettere anche un po'. Ovviamente si tratta di una lettura che consiglio anche a chi, come me, già da qualche anno non rientra più nella categoria dei "ragazzi" :D 


Lettura di Gaia: Sabriel (Garth Nix)
[recensione completa] Mi aspettavo un fantasy di livello più alto, invece è stato tutto molto approssimativo e poco appassionante. Nonostante questo si è trattato di una lettura piacevole e proseguirò con gli altri libri della saga :)
Le vostre Letture:


Veronica Schifano - Pandora (Licia Troisi):
Leggendo il prologo l'ho trovato abbastanza intrigante e mi ha resa curiosa di sapere cosa sarebbe successo dopo, ma poi, entrando nel vivo del racconto, la storia non riusciva a coinvolgermi più di tanto: nonostante adorassi il personaggio di Pam, non ho molto apprezzato il fatto che i due protagonisti, aiutati da due esperti, trovassero subito la soluzione ai loro problemi e che in linea di massima non combinassero grandi disastri.
Ho letto la battaglia finale un po' passivamente, senza mantenere il fiato sospeso come, secondo me, dovrebbe essere.
Consigliato a chi cerca una lettura leggera e senza alcuna pretesa. 

Susy - Wings (Aprylynne Pike): [recensione completa]
Una lettura non recente ma che mi aveva sempre incuriosita. Amo le favole e questo libro mi ha fatto trasportare nel mondo fatato che tanto ho amato da piccola e amo ancora adesso. La storia è ben scritta, piena di magia e colpi di scena che ci fanno venire voglia di essere come Laurel la protagonista che scopre di non essere solo umana. Un inizio niente male con un finale che non è lasciato in sospeso anche se ci sono delle cose ancora da scoprire.

Giuls P - The Jewel (Amy Ewing):
La storia è già vista e rivista. I personaggi sono banali e mal caratterizzati (e il triangolo è in vista!) Ma soprattutto: non si capisce niente. Il libro inizia praticamente in media res: nessun problema, ma... All’inizio vengono dette un sacco di cose (il suo ruolo nella società, si parla dell’Elektor...): tutte cose molto particolari. Anzi, talmente particolari che se non fossero spiegate uno non capirebbe nulla e passerebbe il libro a chiedere “perché?”, “ma chi è”? E dato che tutto viene spiegato (solo ogni tanto) nella seconda metà... questi sono stati i miei pensieri per molto tempo. 

Sorairo - Firebird - La Caccia (Claudia Gray): [recensione completa]
Ho amato molto questa lettura che all'inizio era carina , ma non partiva mai. A metà è successo un certo fatto alla protagonista Marguerite che mi ha conquistata , nonostante all'inizio il potenziale della storia sembrasse congelato. Insomma io quando si parla di viaggiare in universi paralleli, viaggi nel tempo e simili vado via di testa. Il libro si è ripreso durante la narrazione, facendomi sperare bene per i seguiti,anche se c'è chi può trovarlo prevedibile. C'è un happy ending, ma non sarà certo definitivo. Adatto a chi ama fantascienza e romanticismo. 

Ilaria Rosa - La notte dei lupi (Kelley Armstrong):
Mi piace molto la scrittura di Kelley. La storia è molto bella anche se in alcuni versi direi poco originale. Fino metà libro, l'ho trovato un po' lento ma comunque leggibile. Diciamo che ho apprezzato di più altre opere di Kelley. L'ho voluto iniziare a leggere perché ho cominciato ad appassionarmi ai licantropi. Elena è l'unica donna licantropo al mondo ed è in bilico tra la sua vita umana e quella legata al branco. Vista così potrebbe sembrare molto interessante ma purtroppo come ho già detto prima è un romanzo un po' lentino a parte per gli ultimi 4 capitoli. 

Barbara S. - Uomini che odiano le donne (Stidg Larsson):
In genere sono un po' diffidente verso i best seller, ma questo merita davvero: le 676 pagine scorrono senza fatica, la trama è interessante con alcuni buoni colpi di scena e i personaggi sono ben caratterizzati. Nella storia si intrecciano le vicende di un giornalista, caduto in disgrazia dopo una condanna per diffamazione, e di una giovane investigatrice e hacker, considerata dai più mentalmente disturbata, impegnati a dare una soluzione a un mistero vecchio di quarant'anni: che fine ha fatto Harriet Vanger, nipote scomparsa di un potente uomo d'affari? Consigliato a chi ama un buon thriller. 

Giusi T. - L'Allieva (Alessia Gazzola):
Alice Allevi è una specializzanda in medicina legale, un po’ pasticciona un po’ genio incompresa. E’ una vera contraddizione. Il caso in cui si trova coinvolta, la morte di una ragazza da lei incontrata per caso, diventa una vera e propria ossessione.  Intorno al giallo, che giallo non è, si muovono personaggi moderni e affascinanti. Ho molto apprezzato questo primo libro della serie; penso sia un ottimo rifugio per chi ha bisogno e ha voglia di leggerezza e allo stesso tempo di una narrazione brillante. Amo la leggerezza quando denota intelligenza e non superficialità. 

Elena Longo - Percy Jackson (Rick Riordan):
Avevo trovato il film molto carino, così ho iniziato la lettura dei libri che mi era stata molto consigliata. L'incontro con Percy è stata una piacevole sorpresa: una lettura leggera, ma comunque coinvolgente e originale, soprattutto per quanto riguarda la riscrittura del mito (a proposito dell'idea del trio di amici all'avventura per salvare 'la civiltà occidentale' non posso dire altrettanto, essendo però gli episodi narrati molto divertenti e i personaggi ben caratterizzati la cosa non pesa più di tanto). Mi ha fatto molto piacere scoprire che il libro è parecchio diverso dal film così anche il finale è risultato abbastanza inatteso.

Mimi Charlotte - Shadowhunters (Cassandra Clare): [recensione completa]
Penso sia un libro molto piacevole e scorrevole. Sono rimasta colpita positivamente dalla seconda metà del libro, che come spesso accade, non ha nulla a che vedere con il film. Inoltre l’autrice riesce a dipingere un mondo invisibile molto intrigante e io, fin da subito, ho cercato di immedesimarmi nella parte cercando di capire le leggi che lo regolano. Ecco allora a destreggiarmi tra Nephilim, Nascosti, Demoni e Dimenticati. Lo trovo perfetto per una lettura leggera e divertente. 

Marta Cabriolu - Le sette sorelle (Lucinda Riley): [recensione completa]
Il romanzo mi è piaciuto molto. Era il primo libro che leggevo della Riley ed è stato una piacevole sorpresa. Mi sono affezionata ad entrambe le storie, sia quella di Maia, sia quella di Isabela. Mi piace come le due storie sono alternate e come tutti gli elementi della storia trovino un senso finale, si intersecano come le tessere di un puzzle. È un libro che consiglierei assolutamente e nutro grandi aspettative verso l'intera serie. Non vedo l'ora di leggere il proseguo.  

Claudia F. - Wool (Hugh Howey):  [recensione completa]
Questo libro mi è piaciuto. L'ambientazione è claustrofobica, la narrazione è in molte parti serrata ed avvincente, con qualche intervallo per "riprendere fiato". La protagonista ha un carattere un po' da maschiaccio, che ho apprezzato ma non ho saputo amare come con altri personaggi. Mi è piaciuta comunque la sua forza di volontà e il suo coraggio. Alcuni aspetti non sono stati approfonditi, ma spero che l'autore ne riparlerà nei seguiti. Lettura consigliata agli amanti della fantascienza, con qualche traccia di thriller.

Elisabetta Sitzia - Twilight (Stephenie Meyer):
Lo leggo solo ora perché in genere non mi ispirano i libri che leggono tutti. Mi aspettavo un ritmo un po' più serrato, invece per tre quarti del libro ci sono solo loro due che parlano! Spero si riprenda con i successivi..è abbastanza ben scritto anche se c'è il solito clichè del figo solitario e irrisolto assieme alla vergine bella timida e nuova del posto, come After e 50 Sfumature.  Consigliato a chi ha voglia di una lettura scorrevole senza impegnarsi troppo. 

Rory - The Academy (A. Blake): [recensione completa]
Sotto certi aspetti la trama mi ha ricordato Oliver Twist. The Academy è un libro per bambini, la storia è semplice ed anche lo stile e il linguaggio sono molto semplici, ma riesce comunque ad appassionare anche un adulto. Twelve è orfana, ha 12 anni e sta per esser trasferita nell'Accademia di Servizio per diventare cameriera o hostess, ma alla fine si ritrova in un'Accademia misteriosa e sconosciuta dove l'unica regola è rubare! I personaggi son ben caratterizzati, le ambientazioni ben descritte e la storia nel complesso è davvero avvincente. Mi ha sorpreso e mi ha regalato ore piacevolissime.

Rosalba S. - Muchachas (K. Pancol):
Al centro del libro vi è il difficile argomento della violenza contro le donne e l'autrice si addentra nella vita quotidiana delle tre protagoniste prendendo spunto da un episodio al quale ha assistito veramente presso un caffè; ed ecco che “la scrittura serve a vedere ciò che si vorrebbe dimenticare.” Hortense, Joséphine e Stella conducono vite differenti in luoghi tra essi distanti, ma sono legate inconsapevolmente da un filo invisibile, un climax ascendente verso la ricerca (non sempre facile) della felicità. Un libro molto coinvolgente, scritto in una prosa scorrevole e un ritmo dinamico. Lo consiglio vivamente. 

Grazia Lovegood - Red (Kerstin Gier): [recensione completa]
Dopo aver a lungo sentito parlare di questo libro e di averlo snobbato per altrettanto tempo, ho deciso di leggerlo per questa sfida. Devo dire che mi sono dovuta ricredere, mi aspettavo una storia abbastanza uguale alle altre e invece non è stato così. I viaggi nel tempo hanno il loro fascino e i personaggi sono molto divertenti e rendono la lettura piacevole, soprattutto la protagonista Gwen, che non è la solita ragazza timida e lamentosa xD  

Federica S. - Firebird - La Caccia (Claudia Gray):
Questo libro posso descriverlo come deludente. Aveva delle ottime potenzialità, l'idea dei viaggi in universi paralleli mi intrigava, le possibilità narrative, esplorando questi mondi, erano infinite. Mi incuriosiva l'idea che la semplice scelta di un individuo potesse creare un universo alternativo. Eppure ho trovato tutto molto approssimativo. L'autrice non spiega come funziona il Firebird, giustificandosi con "è troppo complicato". La storia prevedibile, i personaggi piatti e la storia d'amore noiosa e un po' improvvisata. Tuttavia ho trovato la scrittura semplice e veloce, è un libro che si finisce in fretta, adatto per una lettura senza troppe aspettative.

Clarissa Fois - Magnus Chase e gli dèi di Asgard (Rick Riordan):
Non è il primo libro di Riordan che leggo dopo le due saghe di Percy Jackson, non potevo farmi sfuggire quella di Magnus. Questo è solo la conferma di quanto possa piacermi il suo stile di scrittura semplice, scorrevole e molto divertente ( ho riso ogni 2-3 pagine ),non è una saga per soli ragazzi, ma la dovrebbero leggere tutti, indipendentemente dalla età. Adoro il suo stile. Posso solo dire che non sono più gli dei greci/romani ad essere aiutati dal protagonista ma gli dei norreni. 

ProgettoFelice - Percy Jackson (Rick Riordan): [recensione completa]
Mi è piaciuto abbastanza, considerato che è un libro per ragazzini e io, ahimè, non lo sono più. E' scritto in maniera esemplare, scorrevole e avvincente. I personaggi sono molto credibili e i colpi di scena non ti fanno mai annoiare. Comunque avrei voluto leggere libri così quando andavo a scuola, perchè ti fanno appassionare alla mitologia che, invece a scuola trovavo ostica e noiosa. Mi piacerebbe leggere anche gli altri capitoli della saga, ma devo andare avanti con altre sfide. 

Olga R. - Reflections (Kasie West): [recensione completa]
Da molto che volevo leggere questo libro, e le mie aspettative sono state addirittura superate. Il fascino di una città in cui vivono persone con poteri paranormali mi ha conquistata fin da subito, così come i protagonisti: Addie, una ragazza molto determinata e forte, ma anche simpatica e a volte insicura; Trevor, un nerd dietro la maschera di giocatore di football e molto intelligente; Duke, il classico ragazzo belloccio e popolare, ma capace di stupire positivamente. Una storia sicuramente originale, diversa dagli altri distopici che ho letto. Non vedo l'ora di leggere il seguito, è già una delle mie storie preferite <3

Victoria Bargan - The Program (Suzanne Young):
È ben scritto, avvincente ed emozionante. La storia tratta di una società controversa dove la depressione giovanile è vista come epidemia e per contrastare il suicidio solo il programma è efficace. Sloane e James devono salvarsi a vicenda se vogliono evitare di farsi cancellare la memoria, perdere la loro identità ed essere vuoti a causa del programma. La loro storia d'amore è il sogno di ogni ragazza : così passionale e adrenalinica da lasciare senza fiato ad ogni pagina.

Silvia Paltro - Il Mezzo Re (Joe Abercrombie):
Il mezzo re è il primo libro della trilogia del mare infranto. E' un fantasy e mi è piaciuto molto. La lettura è scorrevole e ci sono molti colpi di scena. Non si può non provare simpatia per il protagonista Yarvi, un principe nato con una mano deforme. Il suo sogno è una vita ritirata da "ministrante", ma alla morte del padre e del fratello è costretto suo malgrado a diventare re. Qui iniziano le sue avventure: la guerra, il tradimento, la schiavitù e la vendetta ... in compagnia di un gruppo di inaspettati amici.

Athena - Red (Kerstin Gier): [recensione completa]
All'inizio lo trovavo troppo prevedibile, ma con il proseguire della storia e l'infittirsi dei misteri, ha iniziato ad appassionarmi sempre di più ed ora AMO la trama di questa saga! 

Jenny Scheiding - Shadowhunters (Cassandra Clare): [recensione completa]
Ho trovato la lettura davvero piacevole, nonostante la trama e i personaggi non sono così originali. Tuttavia ci sono degli interessanti colpi di scena che tengono incollati al libro! Certo, la protagonista è la classica ragazza dai capelli rossi e goffa degli young adult...ma i soliti chliché ci sono in parte risparmiati. Le vicende sono molto veloci, infatti il ritmo della narrazione è serrato. In genere preferisco libri un po' più dettagliati. Non è il migliore libro di tutti i tempi, ma è piacevole :) 

Ines Vergara - Shadowhunters (Cassandra Clare):
Avevo il libro da parecchi mesi ma mi sono decisa dal momento che prodotta la serie tv non volevo rovinarmi la lettura del libro guardandola. Libro molto bello e rimpiango le volte che l'ho rimandato, soprattutto lettura leggera con colpi di scena su vite nascoste per un bene superiore. Un buon fantasy con intrecci nuovi almeno per il periodo in cui è stato scritto (ahimè gli scopiazzi sono sempre dietro l'angolo), leggerò senza dubbio il seguito senza dimenticarmi della lista (giuro!!) 

Rosita Alfieri - Urla nel silenzio (Angela Marsons):
Quando ho preso il mano questo libro avevo molti dubbi. Mi piacciono i Thriller, ma solo se scritti bene, cosa che, purtroppo non succede tanto spesso quanto vorrei.
Fortunatamente "Urla nel silenzio" si è rivelata una storia già di per sé emozionante e coinvolgente, ma anche scritte molto bene. Lo stile è serrato, gli eventi si susseguono inesorabilmente uno dopo l'altro lasciando il lettore quasi senza fiato.
Ho amato i capitoli dal punto di vista dell'assassino... anche questi scritti abbastanza bene da non farmi comunque scoprirne l'identità. E quando si è arrivati all'ultimo tassello finale sono rimasta sbalordita.

Elena Perini - Per orgoglio e per amore (Pamela Aidan):
Questo libro è la storia di “Orgoglio e pregiudizio” raccontata dal punto di vista di Mr Darcy. Credo sia uno degli uomini della letteratura che più mi ha affascinata per il suo carattere dolce ma con molte sfaccettature. Leggere i suoi pensieri, sentire quello che prova per Lizzy grazie a tutte le descrizioni romantiche mi ha emozionata. Ho gradito molto anche il modo curato in cui sono state descritte le incomprensioni, i pensieri e i vari pregiudizi tra i personaggi. Un libro meraviglioso, che consiglio con tutto il cuore, soprattutto alle lettrici che come me amano Jane Austen <3  

Giusy P. - Il Dominio del Fuoco (Sabaa Tahir):
Sapevo già che mi aspettava una lettura meravigliosa e sono felice di poter dire che così è stato, altrimenti ci sarei rimasta malissimo. Non so davvero cosa dire perché quando un libro mi conquista in questo modo ho bisogno di giorni, addirittura settimane di tempo per riflettere e rielaborare il tutto. Al momento posso dire che ho apprezzato la storia, con quell'accenno di fantasy e di romance, ma soprattutto i personaggi, il punto forte del libro, perché risultano reali, con le proprie paure e le proprie incertezze.

Sabrina Cr. - L'amica geniale (Elena Ferrante):
Sin da subito mi innamoro delle due protagoniste, in una Napoli affollata da tanta e varia umanità. Benché scritto con un linguaggio scorrevole e semplice, ti entra subito nella pelle poiché capace di suscitare ricordi e paralleli, emozioni di vita vissuta. Ho rivisto nelle due ragazzine, l'amica della mia infanzia e me. Proprio la colloquialità dello scritto è capace di avvicinarti alla lettura lasciandoti immaginare di essere lì, con loro, con indosso un grembiule identico, con lo stesso palpito nel petto, il medesimo sguardo curioso, gli stessi sentimenti. Ne consiglio la lettura perché ritrae con accuratezza di particolari la vita di quegli anni.  

Dolci73 - Se mi amassi (Doris J. Lorenz): [recensione completa]
Un romanzo New Adult, molto romantico, ambientato a Monaco e nel mondo delle corse automobilistiche. Il libro mi è piaciuto, anche se la storia non è tra le più originali. Lo stile narrativo l’ho trovato scorrevole e delicato, perfetto per parlare di questa storia romantica e dolce. Un’autrice che avrò sicuramente il piacere di rileggere ancora. 

Erica Gatti - The Kane Chronicles (Rick Riordan):
La narrazione è veloce, incalzante, priva della classica introspezione dei personaggi che ti permette di conoscerli e di identificarti in loro.  Ho trovato però molto divertente che fosse la trascrizione di una registrazione creata dai due protagonisti, Sadie e Carter, così come i continui battibecchi e scambi di battute tra i due che ne mettono in evidenzia i caratteri totalmente opposti, e allo stesso tempo, la necessità di trovare complicità e sicurezza l’uno nell’altro. In conclusione, è stato un libro piacevole da leggere, ma non credo che continuerò la saga in quanto non mi ha entusiasmato più di tanto.  

GliAlberiDaLibri - Divergent (Veronica Roth):
Ho adorato questo libro dalla prima all'ultima pagina. Ho dovuto poi vedere il film assolutamente. La trama è intrigante e parecchio originale a mio avviso. La scrittura dell'autrice è scorrevole ma a tratti è stata confusionaria, sopratutto nella descrizione di lotte o fughe. I personaggi sono abbastanza interessanti, ma devo dire che ho trovato sia Tris che Quattro (i principali) un po' sciatti e monotoni! La loro storia d'amore, per esempio, è descritta in modo irreale e con uno sviluppo troppo rapido.  In conclusione, però, mi è piaciuto molto e continuerò la serie  ^_^

Sabrina Guaragno - Fallen (Lauren Kate): [recensione completa]
Mi aspettavo molto di meglio da questo urban fantasy, che si è rivelato essere abbastanza deludente. Prima di tutto, i personaggi sono poco approfonditi e fanno cose irragionevoli. Per non parlare del modo in cui è scritto e della traduzione pessima. Gli ho dato tre stelle nella speranza che i sequel siano migliori. Peccato, perché l'idea di base non è per niente male, e spero che verrà meglio sviluppata nel seguito.

Siannalyn - The Crown Conspiracy (Michael J. Sullivan):
Una coppia di affascinanti banditi (che ogni tanto si riscoprono dotati di cuore) che vivono una serie di avventure rocambolesche e riescono sempre a venirne fuori per il rotto della cuffia, cosa avrei potuto chiedere di più? 
Risate, avventure e intrighi, insomma ci sono tutti gli ingredienti per un buon fantasy! Certo, non è un capolavoro, il world building poteva essere curato un pochino di più e i personaggi di per sé non sono esattamente indimenticabili. Ma i personaggi mi sono comunque piaciuti molto e sono davvero curiosa di scoprire cosa combineranno ancora!

Luigi Dinardo - Twilight (Stephenie Meyer):
La saga della Meyer festeggia dieci anni di vita, ma io ho letto Twilight solo la settimana scorsa! Ho trovato il ritmo incalzante, i protagonisti ben caratterizzati e l'atmosfera suggestiva. A volte però mi è sembrato ripetitivo. Probabilmente leggerò il seguito, anche se non mi ha convinto al 100%. 

Sognidirnr - L'ombra del vento (C.R. Zafòn):
Libro che appartiene alla saga del Cimitero dei libri dimenticati e racconta di come la vita di un lettore,Daniel, si intrecci inevitabilmente a quella di un autore,Juliàn Carax. Ammetto che dopo la breve euforia iniziale la storia non mi stava entusiasmando:la prima metà del libro l'ho trovata noiosa,confusa,tremendamente lenta. Invece Nella seconda parte della storia Zafòn è riuscito ad accendere la mia curiosità e posso dire che il racconto ha ripreso vita con una narrazione accattivante,ricca di colpi di scena e un finale veramente bello, quasi (e dico Q u a s i) commovente ma sicuramente geniale. 

Emanuela Alterio - Reckless (Cornelia Funke): [recensione completa]
La trama mi ha subito convinto perché diversa dal genere distopico e così l'ho cominciata! L'autrice si è rivelata brava ancora una volta. Perché la narrazione è ricca di colpi di scena e azione. Con lei non si può prevedere nulla.. Capovolge sempre la situazione e ti porta a divorare il libro perché genera ansia di sapere. Questo libro non è diverso. La cosa che mi ha deluso è che è delineato bene solo il protagonista, gli altri molto si meno. Ma nel complesso lo consiglio sicuramente.  

Avid Reader - Poison Princess (Kresley Cole): [recensione completa]
Narra di un mondo fantasy molto particolare ed originale. La protagonista è Evie, una ragazza che ha visioni su una imminente apocalisse e viene ritenuta pazza dalla madre. Evie fa parte degli Arcani, le figure dei famosi tarocchi, e hanno tutti dei poteri particolari. La storia mi è piaciuta molto per l'originalità e la scorrevolezza.

LerynP. - Gravity (Melissa West): [recensione completa]
E' meraviglioso. Ari non avrebbe mai immaginato che l’affascinante Jackson Locke fosse l’Antico al quale dona la sua energia vitale, come esige il patto che i terrestri hanno stretto col leader del pianeta Loge. La società in cui vive si rivela ben presto fondata su delle bugie. Jackson le spiega che gli accordi con gli Antichi sono stati infranti e che ha bisogno del suo aiuto per sventare l’imminente guerra. Ari non esita così a rischiare la sua vita per aiutare gli altri e la relazione da lei intrecciata col ragazzo regala la lode al romanzo. 

Velia Speranza - I giardini della luna (S. Erikson):
La complessità è la prima cosa da sapere su questo libro. Nomi, , personaggi, luoghi , divinità sono il primo ostacolo che ci si trova a dover superare. In seguito c’è la trama, ricca di sottotrame, riferimenti ad eventi precedenti non specificati, personaggi che non vengono presentati. Ma ognuno di questi elementi finisce per creare la bellezza del libro, che ti catapulta in un mondo totalmente nuovo di cui vuoi conoscere il più possibile. Inoltre ulteriore fascino è dato dal fatto che ben poco viene spiegato: tutto è nelle mani del lettore, lasciato libero di ipotizzare risvolti e spiegazioni. 

Sara SC - Paper Magician (Charlie N. Holmberg):
Ceony è un'aspirante maga della carta, infatti la magia può essere praticata solo attraverso i materiali inventati dall'uomo. Inizia l'apprendistato presso mago Thane e quando costui rischia la vita a causa della malvagia Lira, Ceony rischia la propria per salvarlo e si ritrova nel cuore del mago. L'idea mi ha incuriosita, ma non mi aspettavo di trovare delle scene macabre, a tratti crudeli, e inoltre i primi capitoli mi sono sembrati un po' frettolosi e poco sviluppati. Tuttavia i personaggi sono ben caratterizzati, hanno rimpianti e debolezze, ma sono anche coraggiosi, hanno voglia di ricominciare e il bisogno di perdono.

Giusy Mazzaferro - Gli anni della leggerezza (Elizabeth Jane Howard):
Le vicende della numerosa famiglia Cazalet assorbono completamente il lettore e lo catapultano nella grande casa delle vacanze, nelle estati del 1937 e 1938. I giochi dei piccoli, le paure dei ragazzi,gli adulteri celati, e gli amori lesbici mai consumati, richiamano costantemente l'epoca vittoriana, fatta di the e pasticcini e bonaria ipocrisia. Di essa sono perfetti rappresentanti i capostipiti della famiglia:il Generale e la Duchessa, depositari di un mondo passato , mai dimenticato. Lo spettro di Hitler e della Germania che si arma, preparandosi alla Seconda Guerra Mondiale, è l'unico richiamo alla contemporaneità, Altrimenti l'atmosfera sarebbe quella dei romanzi dell'800.

Valentina Bellettini - La Croce della Vita (Valentina Marcone): [recensione completa]
Il romanzo si apre con le parole e il punto di vista di Michele, uno dei tre vampiri; l’incipit ha uno stile incisivo che non può fare a meno di catturare già dalle primissime righe, e non permette di farci allontanare nemmeno per un istante, dato che all'improvviso piomba una creatura feroce pronta ad attaccare il protagonista in uno scontro all'ultimo sangue; la storia è appena iniziata che ci troviamo nel bel mezzo di una scena d'azione. Tuttavia, questa è la prima nonché l'unica scena di combattimento perché tutto il resto delle pagine è un romanzo di formazione.  

Elena Cordioli - Le sette sorelle (Lucinda Riley):
Ciao a tutti io ho letto per la sfida di gennaio "Le sette sorelle" di Lucinda Riley il primo capitolo di sette libri. Inizia con Maia la sorella maggiore la prima che scoprirà l'eredità lasciata da un padre adottivo molto misterioso ed enigmatico, nonostante la mole del romanzo più di cinquecento pagine non risulterà pesante anzi..e non sarà nemmeno faticoso seguire i personaggi in cambi di luoghi e tempo. Ben scritto scorrevole ed avvincente. Sono curiosa di leggere i seguiti.

Lara Webgirl - The Queen of the Tearling (Erika Johansen): [recensione completa]
L'ho scelto perchè sono stata attirata dalla bellissima copertina e ne ho sentito parlare molto bene in varie recensioni. Kelsea è una ragazza che fin da piccola è stata cresciuta all'oscuro di tutto quello che succedeva nel suo regno, il Tearling. Morta la madre però, i soldati a servizio della regina la vengono a prendere per condurla alla Fortezza per darle modo di riaggiudicarsi il trono che le spetta,ingustamente occupato dallo zio reggente. La storia è davvero particolare molto descrittiva, troppo per i miei gusti ma è un libro che ti coinvolge e ti tiene incollato alle pagine fino alla fine. 

Viaggiatrice Pigra - La Spada di Shannara (Terry Brooks): [recensione completa]
Un libro che raccoglie i primi 3 racconti riguardo quest'universo, in uno stile "vecchio fantasy" molto bello. Ricorda vagamente Il Signore Degli Anelli, il primo volume, per cui ci sono state polemiche; ma apre la strada ad una storia molto diversa.  Il primo non mi è piaciuto particolarmente, perchè non mi ha coinvolto molto; Il secondo è già più interessante; ma è con il terzo che Brooks mi conquista pienamente! Una storia che segue nel tempo la dinastia Shannara, in un crescendo anche come scrittore, infatti per me lo stile migliora moltissimo. Una trilogia davvero bella e ben scritta, che consiglio.

Paola Bellantone - Il diario del vampiro (Lisa J. Smith):
Era da un po' che avevo questo libro nella mia libreria, ma non avevo mai avuto l'occasione e la voglia di leggerlo, poiché l'ambiente fantasy non rientra nei miei gusti. Ho deciso pero' ugualmente di volergli dare una possibilità. Il mio voto rimane però un po' basso, infatti è 5/10, poiché la suspense che travolge l'intero racconto mi ha spinto a terminarlo ma il tema trattato non mi ha coinvolto fino a voler decidere di prendere anche il seguito.

Book Islife - Eleinda - Una leggenda dal futuro (Valentina Bellettini):
E' stata una lettura piacevole e abbastanza scorrevole forse un po troppo banale e non apprezzo molto come è scritto ma non dico che sia brutto perchè alla fine adesso il secondo che uscirà a marzo lo leggerò. voto: 6/10 

Arya M. - Incantesimo (Rachel Hawkins): [recensione completa]
Devo dire che all'inizio non mi aspettavo più di tanto da questo libro ma mi sono dovuta ricredere perché l'ho adorato! Una lettura piacevole, semplice e anche molto divertente! La protagonista è stata il personaggio che ho apprezzato di più (cosa che mi ha sorpreso): è sarcastica, divertente e impertinente, tutte cose che ho adorato di lei! Mi è piaciuto come si è evoluta la storia e non mi ha annoiato in nessuno momento! Una lettura che si legge in un pomeriggio e che ti rimane dentro!  

Rosa C. - Cose pericolose (R.K. Lilley): [recensione completa]
Non mi è dispiaciuto, soprattutto all'inizio. E' un erotic romance, e il protagonista Tristan si fa amare così facilmente da subito, è impossibile non infatuarsi di lui *W* Molto intensa anche l'amicizia con Danika, che nasce così bene e poi si trasforma in una relazione mooolto fisica. Però a un certo punto i due fanno cose che non mi sono piaciute e il finale è un pò drammatico, una scelta che secondo me si poteva evitare. Però alla fin fine non mi è dispiaciuto troppo, anche se aspetterò a leggere il secondo per vedere cosa succede tra quei due. 

Alexis Kami - Millennio di Fuoco, Seija (Cecilia Randall):
Io parto sempre un po' prevenuta sui fantasy italiani, lo ammetto, ma di questo mi è piaciuto moltissimo l'ambientazione e la tematica. Sono partita quindi bene a leggere, ma poi con il subentrare della storia d'amore o presunta tale ho trovato che fosse un po' banale e anche prevedibile. Non ha quindi il mio voto pieno.

Antonella P. - Shadowhunters (Cassandra Clare):
Diciamo che mi sarei aspettata di più. Non dico che non mi sia piaciuto, ma non mi ha convinta al 100%. Di per sè la trama è intrigante, ci sono molti elementi che, se sviluppati bene, potrebbero rivelarsi interessanti; ma lo stile di scrittura è abbastanza semplice e di sicuro più adatto a un pubblico di teenagers. Avrei gratito una descrizione psicologica dei personaggi un po' più approfondita. Mi piace molto il personaggio di Magnus Bane, misterioso ed enigmatico. Anche Simon cucciolo teneroso! Valentine proprio NO! 

Simo Biblionauta - I fiumi di Londra (Ben Aaronovitch): [recensione completa]
È il primo libro di una saga poliziesco/urban fantasy che mi è piaciuta moltissimo perché divertente (ricco di humour inglese), originale e ben scritto. La storia è ambientata in una Londra che si scopre essere popolata da fantasmi, vampiri, dei e chissà cos'altro (lo scoprirò nei prossimi capitoli); una serie di omicidi apparentemente scollegati tra loro la scuotono e il protagonista si trova a dover affrontare una corsa contro il tempo per risolvere il caso ed evitare un disastro. E' davvero un libro particolare, peccato che i seguiti non siano stati tradotti anche se io li leggerò in inglese.

Alenixedda - Educazione siberiana (Nicolai Lilin): [recensione completa]
È un libro molto particolare, una sorta di autobiografia romanzata, in cui veniamo a conoscenza di una terra che non esiste nelle mappe, la Transnistria (che si è resa indipendente dall'URSS ma non è mai stata riconosciuta come Stato) e di un codice etico, morale e giuridico totalmente diverso dal nostro, che persegue l'ideale del "Criminale onest". C'è tanta violenza, ma anche un sottile fascino che non potrà non intrigare il lettore!! Consigliato!!

Benedetta Cattani - La bussola d'oro (Philip Pullman):
La trama intriga molto, Pullman riesce a ricreare un mondo originale e completamente diverso da qualsiasi altra saga fantasy. Lyra, la protagonista (oltretutto ben caratterizzata) ti fa venire quella voglia di tornare bambino e vivere avventure di ogni genere. Ovviamente questo libro é perfettamente adatto ad un bambino, ma a mio parere una mente adulta può capirne il significato più a fondo perché i temi su cui riflettere sono molti e, in certi casi, abbastanza complessi. Consiglierei questo libro a chiunque cercasse un fantasy del tutto differente dagli altri.

Ilsie Aiken - Educazione siberiana (Nicolai Linin): [recensione completa]
Lilin procede con frammenti della sua infanzia, poi adolescenza, fino alla maggior età, sono episodi scollegati che hanno il ruolo di dare un quadro generale della sua vita, situazioni particolarmente pericolose o avventurose. Spesso gli eventi sono farciti con lunghe digressioni che approfondiscono un determinato aspetto della vita criminale. Spezzano la narrazione, ma non le ho trovato spiacevoli. Tutto sommato, è abbastanza godibile. Tratta di mentalità molto lontane dalla nostra e quindi ci sono fatti e discorsi che possono lasciare un po' allibiti. Tuttavia alla fine della lettura questa è stata la caratteristica della storia che più ho apprezzato.

Anna Albertetti - Steampunk - Victoria (Paul Di Filippo):
Mi ha sempre affascinato questo genere ma non avevo mai letto quello che puó definirsi il cardine di tale stile letterario. In una Londra vittoriana, tra macchinari a vapore, abiti affascinanti e una ridicolizzazione della società, il protagonista Cowperthwhite deve far fronte alla fuga della regina Vittoria e sostituirla con una sua sosia non proprio canonica!  Affascinante e da scoprire per chi è intrigato dal genere. 

Elsa Poppy - Incantesimo tra le righe (Jodi Picoult):
La storia racconta in breve di un personaggio di una favola che vuole uscire dal libro e si fa aiutare da una lettrice: la narrazione si divide quindi nelle parti in cui la ragazza cerca di aiutare il personaggio della favola, a momenti in cui questo interagisce con gli altri personaggi della favola, e infine brani tratti dalla favola stessa...in pratica un libro nel libro, cosa che ho adorato. A parte alcuni aspetti che secondo me andavano trattati meglio (il finale mi ha lasciato perplessa), l'ho trovata una lettura poco impegnativa ma carina e in qualche modo diversa dai soliti libri che leggo. 

Laura Lilly - Soffocami (Chiara Cilli): [recensione completa]
Come lettura non mi ha convinta appieno. Il mio problema principale è stato con il protagonista maschile, Henri, che ho trovato eccessivamente violento e senza freni. Alexandra invece è un'ottima protagonista, coraggiosa e determinata sempre, nonostante la situazione in cui si viene a trovare. Lo stile della Cilli è buono, la lettura procede scorrevole ma secondo me non è riuscita a dare la giusta complessità ad Henri. Sicuramente i personaggi così oscuri e tormentati non sono facili da gestire. La curiosità di leggere il seguito mi rimane ma nel complesso non sono soddisfatta.

Mel - Rebel (Alwyn Hamilton): [recensione completa]
Ne avevo sentito parlare un bel po', e l'ho inizialmente snobbato. Non mi attirava la trama, non mi attirava la copertina... insomma, non sembrava fare per me. Alla fine mi sono decisa a leggerlo e sono felicissima di averlo fatto, perché mi è piaciuto da morire. Ho adorato l'ambientazione, ho adorato i personaggi e, soprattutto, mi è piaciuto il modo in cui l'autrice si è destreggiata nell'utilizzo di vari cliché triti e ritriti (il mio preferito: la ragazza di turno che si traveste da uomo bc reasons). La pecca? Il romanzo è davvero troppo breve :(  non vedo l'ora di leggere il seguito!

Sabrina Ceres - Winter (Asia Greenhorn):
Questo libro tutto sommato è stata una lettura carina, ma è una di quelle storie già viste... si insomma, due persone che si amano ma non possono stare insieme perchè appartenenti a due razze diverse, ma che infrangono le regole e stanno insieme comunque... la scrittrice continua a parlare del potere quasi dall'inizio del romanzo, senza mai spiegare cosa esso effettivamente sia, solo verso la fine lo si può intuire. Vedrò se leggere il seguito, dalla trama mi sembra solo un seguito messo lì tanto per, però voglio vedere se vengono spiegati alcuni ruoli che in "winter" non mi sono stati chiari. 

Irene Bolognesi - Firebird (Claudia Gray): [recensione completa]
All'inizio non ero molto convinta perchè non mi ispirava più di tanto l'idea dei viaggi nei mondi paralleli e in più i primi capitoli non riuscivano a prendermi ed ero indecisa se continuare o no la lettura ma poi non ho desistito e sono stata piacevolmente ricompensata con un romanzo scorrevole ed avvincente. Riuscirò ad aspettare la traduzione del secondo o lo leggerò in inglese? :) 

Lothìriel C. - Red (Kerstin Gier): [recensione completa]
Questo libro è stata una piccola scoperta, avventurarmi nel mondo di Gwen, conoscere lei, la sua famiglia, il suo destino. Un romanzo ricco e avvincente negli eventi che si susseguono, nelle scoperte che il lettore fa insieme ai protagonisti, nella ricerca di mettere ordine ai diversi tasselli che vengono donati con l'elvolversi della storia per riuscire ad ottenere la spiegazione ai tanti interrogativi che nascono nella mente di entrambi. I personaggi si scoprono e conoscono pagina dopo pagina grazie alle interazioni tra di loro, agli scambi e alle battute. Lettura scorrevole e divertente. 

Anna Tiso - I Guardiani della Notte (Sergej Luk'janenko):
A partire da un inizio in medias res, il libro è molto coinvolgente e trascina il lettore, suscitandone la curiosità e costringendolo a rimanere attaccato alle pagine per sapere cosa succede. La storia parla della lotta (forse ormai trita e ritrita, ma sempre fascinosa) della Luce contro le Tenebre, ma ha come veri protagonisti gli "Altri", ossia i Guardiani dell'effimera pace che hanno suggellato le forze sopra citate. Forse leggermente troppo prolisso in alcuni punti, ma non mi è dispiaciuto e penso che leggerò presto gli altri :D

Il salotto del Gatto Libraio - Divergent (Veronica Roth): [recensione completa]
L'ho trovato un libro eccezionale nonostante avessi già visto i primi due film... In questo primo libro Beatrice deve scegliere a quale fazione appartenere. Sceglierà gli intrepidi e qui conoscerà e si innamorerà di Quattro il suo istruttore.

Silvia Volpin - Il castello errante di Howl (Diana Wynne Jones):
Ho scelto questo libro perché il film che ne ha tratto H. Miyazaki è uno dei miei preferiti ed ero veramente curiosa di leggerlo. Devo dire che ha soddisfatto tutte le mie aspettative, nonostante la trama sia leggermente differente rispetto a quella del film. È stata una lettura veloce, scorrevole e appassionante. Conoscevo già la storia, ma è stato comunque come scoprirla per la prima volta.  I personaggi sono ben costruiti, così come il mondo fantastico dove si muovono. Simpatici i dialoghi e ben fatte le descrizioni. Consigliato per chi cerca una lettura spensierata, che faccia volare con la fantasia.

Giorgia D. - L'ombra del vento (C.R. Zafòn):
Mi ha catturata con le atmosfere cupe e misteriose della Barcellona degli anni '40 e i mille intrecci legati al Cimitero dei Libri Dimenticati, intrecci mai banali o prevedibili. Descrizioni ricche, personaggi ben strutturati ed interessanti, ognuno ha la sua storia da raccontare, che s'inserisce perfettamente all'interno di un quadro nel complesso armonioso, nonostante alcune forzature nella trama, che si notano particolarmente negli ultimi capitoli. Lo consiglio agli amanti dei romanzi in cui mistero e avventura si mescolano, e in più lo consiglio a tutti gli amanti della lettura, perché questo romanzo non è altro che una grande dichiarazione d'amore all'arte del raccontare storie.

Selene Casale - Uomini che odiano le donne (Stieg Larsson):
Ho aspettato a lungo di leggere questo romanzo e, sebbene il titolo non mi facesse impazzire, ho deciso di fidarmi delle varie recensioni. Mi è sembrato assolutamente all'altezza di ogni aspettativa. Stieg Larsson intreccia la storia della famiglia Vanger che nasconde un mistero, all'apparenza irrisolvibile, legato alla scomparsa di Harriet, nipote di un grande industriale, e la storia di Blomkvist, giornalista di successo che si ritroverà non solo a dover affrontare una causa per diffamazione aperta contro di lui, ma aiuterà anche Lisbeth Salander ad indagare sul mistero dei Vanger. Inutile dire che leggerò anche gli altri libri della saga! ;)

Huntress Allison - Il trono di ghiaccio (Sarah J. Maas):
Il libro mi è stato consigliato da un'amica e l'ho ricevuto in regalo il mese scorso. Lo stile dell'autrice ti cattura fin dalla prima riga ed è in grado di farti apprezzare subito la protagonista, anche se non come la persona migliore del libro ma come personaggio ben caratterizzato. La trana è scorrevole e la lettura piacevole, fa desiderare di avere tra le mani anche i libri successivi.


Come sempre, per qualsiasi domanda o dubbio (anche quelli che vi sembrano stupidi!) potete scriverci qui:
leparolesegrete@yahoo.it



Il prossimo appuntamento per la Sfida qui sul blog è il 29 febbraio :)
Vi ricordiamo che per febbraio dovrete leggere una raccolta di racconti ^_^
Va bene qualsiasi tipo di raccolta, e di qualsiasi genere letterario :) può essere una rilettura, le fiabe vanno bene ma le poesie no!

Se volete, potete inviare le foto dei vostri libri letti per la Sfida in un messaggio privato alla nostra pagina facebook, le inseriremo in un album apposito ^_^




Trovate QUI l'elenco degli iscritti :)




13 commenti:

  1. Precise, puntuali e perfette in tutto. Grazie per l'opportunità di questa sfida

    RispondiElimina
  2. ^_^ Com'è bello vedere tutte le recensioni in un unico post!! Ottimo lavoro ragazze <3

    RispondiElimina
  3. Awww! Ho già puntato qualche libro che non conoscevo e che mi incuriosisce... questa sfida sarà la mia rovina ;D

    RispondiElimina
  4. Grazie mille, bellissime. Ho già leggiucchiato qualche recensione, stasera me le leggo tutte con calma!!

    RispondiElimina
  5. A leggere queste recensioni mi si allunga la Wishlist! XD
    E c'è pure io mio libro, non me lo aspettavo!

    RispondiElimina
  6. Avete avuto una splendida idea con questo post! *_*
    E quante letture interessanti!!! :) Mi sa che anche la mia wish list ne risentirà! :P

    RispondiElimina
  7. Bellissimo..già la mia lista é infinita figuriamoci così con tutte le recensioni insieme ;)

    RispondiElimina
  8. Che bello leggere le recensioni tutte riunite in un unico post! Mi sono utili perchè alcuni libri di cui ero indecisa se leggerli o meno, ora con queste recensioni sono stati aggiunti in wish list. Grazie mille per il lavoro svolto, e buona lettura a tutti!

    RispondiElimina
  9. Ottimo lavoro! Buona lettura a tutti!

    RispondiElimina
  10. Fantastico...continuo ad adorare questa sfida!Bravissime!^_^

    RispondiElimina
  11. Complimenti per il bel lavoro =D

    RispondiElimina
  12. Ciao!
    Che bello leggere tutte le recensioni, ho scoperto qualche nuovo libro che potrebbe interessarmi ;)
    Complimenti a tutti i partecipanti! E grazie a voi per aver creato la challenge :D

    RispondiElimina
  13. Grazie mille a tutti per i bellissimi complimenti <3 Sono felice di sapere che la sfida vi sta appassionando <3

    RispondiElimina