Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

mercoledì 24 febbraio 2016

Recensione: Racconti di Anton Checov


.Racconti.
di Anton Checov


piacevole

Titolo: Racconti (1880-1884)
Autore: Anton Cechov
Editore: Feltrinelli
Pagine: 400
Traduzione: M. Gattini Barnabò
Prezzo di copertina (flessibile): 10,00 €
Link all'acquisto




In realtà la copia letta da me è questa che vedete in foto, comprata ai mercatini dell'usato e non in vendita nei negozi (fisici o online), quindi non sono sicura che i racconti corrispondano alla perfezione con l'edizione Feltrinelli.


Non si è trattato di una brutta lettura, ma sicuramente mi aspettavo qualcosa di più. I racconti presenti nella mia raccolta sono davvero tantissimi, e la maggior parte sono abbastanza tristi o comunque malinconici.


[SOLITUDINE] A chi canterò il mio dolore?

Ho preferito quelli più corti, di pochissime pagine. Quelli lunghi tendevano ad avere alcune parti un po' noiose :(
Non avevo mai letto nulla di questo autore, e a ben pensarci credo che questo sia stato il mio primissimo approccio con la letteratura classica russa. Devo dire che nonostante la leggera delusione, non mi ha affatto scoraggiata. Alcuni racconti nascondevano un bel senso dell'umorismo che sarei curiosa di ritrovare in altre opere di questo stesso autore.


[PARASSITI] [...] A questo proposito il vecchio si ricordò che durante la notte aveva sognato una stufa, e vedere in sogno una stufa è un cattivo presagio. I sogni e i presagi erano l'unica cosa che ancora potessero indurlo a riflettere, e anche questa volta egli si dedicò con una passione tutta particolare a risolvere il problema [...]






4 commenti:

  1. Ciao! L'edizione che hai è bellissima *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena l'ho vista ho DOVUTO comprarla xD

      Elimina
  2. Adoro i classici russi! Leggi assolutamente "Le notti bianche" di Dostoevskij (ho visto che l'hai già addocchiato sul mio blog ;D ): è bellissimo e abbastanza breve per garantire un approccio indolore con la letteratura russa che, pur essendo affascinante, non è certamente semplice (e forse è meravigliosa proprio per quello!).

    Approfitto per dirti che ti ho nominata qui: http://allineedisacharming.blogspot.it/2016/02/link-party-1-disneys-lottery_20.html?showComment=1456569946422#c8964342241377869719

    Baci e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del consiglio, lo leggerò di certo!! <3

      Elimina