Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

mercoledì 8 ottobre 2014

Doppia Recensione: "Il giro del mondo in 80 giorni" di J. Verne + "The Gap" di M. Jaffe


Questa volta non si tratta di due recensioni vere e proprie, ma di commenti.



Titolo: Il giro del mondo in 80 giorni

Autore: Jules Verne
Editore: Giunti Junior

Prezzo di copertina (flessibile): 7,90 €
Voto: bello

Titolo: The Gap 
Autore: Michele Jaffe
Editore: Fanucci
Prezzo di copertina (rigida): 16,00 €
   Voto:sconsigliato



"Il giro del mondo in 80 giorni" di Juler Verne

{{{ ATTENZIONE: leggeri SPOILER! }}}

{{{ Trama:
Seconda metà dell'Ottocento: Phileas Fogg, un eccentrico gentleman inglese, scommette con i soci del suo club che riuscirà a compiere il giro del mondo in soli ottanta giorni. Fogg, in compagnia del fedele maggiordomo Passepartout, si lancia così in una corsa contro il tempo: lo aspetta un avventuroso viaggio intorno al mondo alla scoperta dei luoghi più incredibili...

Commento:
Il primo libro che ho letto di Jules Verne è stato "Viaggio al centro della terra", e me ne sono innamorata! "Ventimila leghe sotto i mari" non è poi stato all'altezza, ma l'ho trovato comunque molto piacevole, e ora "Il giro del mondo in 80 giorni" ha quasi raggiunto il mio prediletto. La cosa migliore è stata certamente che le lunghe descrizioni "informative" che Verne mette in ogni romanzo trasformandolo quasi in un libro di testo scolastico, qui sono quasi nulle. In ogni caso, se ho superato le lezioni di flora e fauna marina in "Ventimila leghe", di certo qualche appunto geografico non poteva uccidermi :P  }}}


"The Gap" di Michele Jaffe

{{{ ATTENZIONE: leggeri SPOILER! }}}


{{{ Trama:

Quando Jane si trasferisce a Newark, la nuova scuola le sembra una meraviglia: fa subito amicizia con le due ragazze più in vista dell'istituto, Kate e Langley, entrambe ricchissime e bellissime. Il trio diventa inseparabile e il loro tempo trascorre senza preoccupazioni tra la scelta di un abito e i commenti sui ragazzi. Una notte, però, Jane viene scaraventata da un'auto in corsa e finisce priva di sensi in un cespuglio di rose. Quando si risveglia in ospedale, non ricorda nulla di quanto è accaduto e il suo corpo è completamente paralizzato; inoltre riceve strani regali da un ammiratore che rimane nell'ombra e una serie di telefonate minacciose. Tutte le persone che le stanno attorno sono convinte che Jane abbia delle allucinazioni causate dai medicinali, ma un po' alla volta lei riesce a mettere insieme i pezzi e a ricostruire la sera dell'incidente. Quello che scoprirà sarà lontano da ogni possibile verità e la trascinerà in un incubo che sembra non avere fine...


Commento:
Sconsigliatissimo :( infatti l'ho chiuso a pagina 55 e ho deciso che non lo avrei più riaperto. 
Cercavo una lettura leggera, e un thriller adolescenziale con una trama carina mi sembrava l'ideale. Peccato che dopo 4 capitoli non avesse ancora nulla del thriller e avesse tutto del romanzetto per bambine che non hanno mai aperto libro.

Il prologo è terribile, brutto e confusionario. I primi quattro capitoli (quelli che ho letto) presentano la protagonista e i personaggi, tutti stereotipati in stile "bimbeminkia", se mi passate il termine :(

Non potevo proprio proseguire! Sono contenta di averlo comprato usato al mercatino a 1€ invece che nuovo in libreria a 16€!! }}}



Nessun commento:

Posta un commento