Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

giovedì 13 ottobre 2016

Un frammento di... Viaggio allucinante - #18

[Questa Rubrica nasce prendendo ispirazione da quella di Giusy su Divoratori di Libri. Ogni tanto vi proporrò una citazione da uno dei libri che ho letto, che mi ha colpita particolarmente :)]



Ciao a tutti ^_^
Oggi vi lascio un frammento di un libro che ho letto ad agosto, dietro consiglio di mio padre :) fatemi sapere se lo conoscete :D



Un frammento di... "Viaggio allucinante" di Isaac Asimov


"Un chirurgo è un artista, uno scultore del tessuto vivente. Un grande chirurgo è un grande artista, e dell'artista ha il temperamento."

"Bé, anch'io ho del temperamento, ma non lo uso per rompere l'anima al prossimo. Che cosa gli dà il monopolio del diritto di essere un offensivo, arrogante figlio di puttana?"


"Se il monopolio lo avesse lui, mio caro colonnello, glielo lascerei con i sensi della mia gratitudine. Il guaio è che questo mondo è pieno di figli di puttana offensivi e arroganti." }




2 commenti:

  1. Mai letto nulla di Asimov... ma un giorno, giuro, rimedierò! ^____^

    RispondiElimina