Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

lunedì 10 ottobre 2016

Recensione: "L' Accademia dei Vampiri" vol. 1- 6 di R. Mead


.L' Accademia dei Vampiri.
di Richelle Mead


Titolo: L' Accademia dei Vampiri - vol. 1- 6
Autore: Richelle Mead
Editore: Rizzoli
Prezzo di copertina: 14,90 €
Voto:                        quasi perfetto  

(Primo volume della serie) Fuggire dall'Accademia dei Vampiri sembrava l'unica strada per una vita "normale". Ma Lissa, principessa di una delle più nobili casate di vampiri, e Rose, sua migliore amica e guardiana, vengono ritrovate e riportate fra le mura del college. Dietro l'apparente ritorno alla normalità si nasconde una lotta senza regole per il controllo del potere, di cui Lissa è l'ignara custode. I pettegolezzi, gli sguardi curiosi, le malignità sono i nemici più facili da sconfiggere. Il pericolo reale si mostra solo quando decide di colpire. Lissa pagherà con la vita, se Rose non sarà capace di proteggerla.

Lo ammetto, mi sono avvicinata a questa serie con molto scetticismo. Dopo aver letto “Twilight” ed aver abbandonato la serie di “Marked” a pagina 10 del terzo libro credevo che il mio rapporto con i vampiri fosse ufficialmente concluso. Non ha certamente aiutato il fatto che, ogni volta che mi imbattevo in questa serie in libreria venivo colpita dall’assoluta bruttezza delle copertine italiane, in particolare quella del primo volume. Ma si sa, a volte certi libri ci chiamano e, dopo aver letto una miriade di recensioni positive sui blog che seguo e la fortuna di trovare il primo volume ad un prezzo irrisorio in un mercatino mi sono convinta a dargli una possibilità. Dallo scetticismo sono passata a un amore neanche tanto segreto per Richelle Mead. Il primo libro della saga è sicuramente il più lineare ed “adolescenziale”. Sostanzialmente descrive come due amiche, Rose e Lissa, dopo una fuga durata due anni dall’accademia che frequentano, vengono trovate e costrette a tornare affrontando pettegolezzi, Queen Bee con la paura di essere spodestate e situazioni da teen drama americano. Cosa lo distingue da un “Gossip Girl” con le zanne? L’irriverenza di Rose, una mitologia ben costruita e una buona attenzione per i personaggi. Nessuno, neanche il personaggio più secondario, è la copia di qualcun altro, hanno tutti delle caratteristiche ben distinguibili, sono tutti “persone vere” con una propria autonomia ed identità. Sempre parlando di personaggi trovo che  Richelle abbia fatto un lavoro straordinario per quanto riguarda la loro evoluzione, lavoro che si nota ancora di più se si decide di proseguire leggendo la serie spin off “Blooldlines” dove alcuni personaggi passano dallo sfondo alle prime luci della ribalta.

Vampire Academy è un concentrato di azione, mistero, amore ed amicizia, ma affronta anche temi come la crescita individuale, cosa si è disposti veramente a fare per chi si ama? Con l’evolvere della serie si dipana uno schema molto più grande per cui, ognuna delle situazioni assurde in cui le protagoniste si cacciano, evasioni di prigione comprese, arrivano in maniera lineare a definire il finale della serie. La serie ha sicuramente qualche difetto come la co-protagonista, Lissa, che non è mai riuscita a starmi veramente simpatica tranne in rare occasioni, o l’atteggiamento di Rose verso uno dei due vertici del purtroppo inevitabile triangolo, Adrian ( qui può darsi che il mio giudizio sia stato un po’ annebbiato dal mio cuore di fangirl che non può accettare che qualcuno maltratti Lord Ivaskov xD). Mi rendo conto di arrivare un po’ in ritardo con questa recensione visto che la saga è ormai conclusa da molto tempo, se comunque c’è ancora in giro per la blogosfera qualcuno indeciso su questi libri consiglio assolutamente di dare una possibilità a Richelle.  Io ho letto la saga in lingua originale e devo ammettere che, pur non avendo una conoscenza dell’inglese eccelsa non ho avuto alcuna difficoltà.

Voi avete già letto la saga? Che ne pensate?



2 commenti:

  1. Ottima recensione!
    sembra una serie veramente interessante :)
    L'aggiungo immediatamente alla mia wishlist, anche perchè mi manca molto leggere qualcosa che abbia a che fare con i vampiri.

    Baci
    Eleonora C
    LA BIBLIOTECA DELLA ELE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non puoi assolutamente perderti l'Accademia!! Buona lettura :D

      Elimina