Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

mercoledì 9 marzo 2016

Recensione: "L'uomo che vorrei" di Kerstin Gier


.L'uomo che vorrei.
di Kerstin Gier


Titolo: L'uomo che vorrei
Autore: Kerstin Gier
Editore: Corbaccio
Prezzo di copertina (rigida): € 14,90
Voto:piacevole


Kati è serena con Felix, ma dopo cinque anni di matrimonio incomincia a subentrare quel trantran che ti fa chiedere: "Sarà veramente una bella idea, quella di invecchiare insieme?" E quando conosce Mathias e se ne invaghisce, al punto di pensare a una relazione extraconiugale, la sua vita diventa parecchio più complicata. In particolare, quando scivola in stazione e cade sui binari, finendo in ospedale in coma e risvegliandosi... cinque anni prima, esattamente il giorno in cui avrebbe dovuto conoscere il suo futuro marito. Kati a questo punto pensa di avere una seconda chance e decide di giocare il tutto per tutto per dare una nuova impronta alla sua vita. Questa volta farà la scelta giusta...



Bè, a questa autrice piacciono i viaggi nel tempo, poco ma sicuro! E per me è stata una sorpresa, perché prima di iniziare il romanzo non avevo letto la trama. 
Dal titolo mi aspettavo un chick-lit con triangolo amoroso, e come sapete non vado matta per queste cose (con alcune eccezioni). La Gier, però, mi è piaciuta molto con la Trilogia delle Gemme e anche con In verità è meglio mentire, così non vedevo l'ora di iniziare anche questa storia.


Tutto quello che accade succede per un motivo preciso, diceva sempre Linda. Perché deve succedere. Perché, qualunque cosa accada, è importante per la nostra vita, anche se non sempre siamo in grado di afferrarne subito la ragione. Proprio per questo dovremmo essere riconoscenti di tutto ciò che ci capita o che noi stessi sollecitiamo. Linda, per esempio, continuava ad essere piena di gratitudine quando le si infilava un tacco in un tombino. Secondo lei era stato il destino a provocarlo, per fare in modo che, mentre era alla ricerca di un paio di scarpe, potesse incontrare nel negozio una vecchia compagna di scuola che l'aveva invitata impulsivamente alla sua festa di compleanno dove - voilà - aveva incontrato l'uomo della sua vita.

Ebbene, di chick-lit si tratta, ma il triangolo amoroso non è stato affatto come lo immaginavo. Anzi, oserei dire che non c'è neppure! Meno male, perché è una delle cose che sopporto di meno in un romanzo. Devo ammettere, però, che mi è piaciuto di meno rispetto a In verità è meglio mentire. Ho trovato L'uomo che vorrei un po' troppo semplice (stilisticamente parlando), meno divertente, con storia e personaggi meno interessanti. Questi ultimi, poi, sono davvero poco approfonditi, protagonista compresa.
L'idea di base comunque è molto originale e carina ed è stata una lettura piacevole. Ho apprezzato tanto anche il finale. Mi aspettavo una svolta abbastanza comune in questo genere di storie, invece mi ha sorpresa positivamente! Non vi svelo nulla per non rovinarvi l'eventuale lettura :)




Consigliato! :)



10 commenti:

  1. Ciao Gaia! Io sono clamorosamente in arretrato, di questa autrice non ho ancora letto nulla >-< Prima di tutto voglio recuperare la Trilogia delle Gemme, e se mi piacesse, anche questo, perchè no? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Trilogia ti piacerà sicuramente *_*

      Elimina
  2. Ciao! Mi ricordo di questo libro, quando è uscito volevo leggerlo, poi mi sono scordata di metterlo in WL e quindi mi è passato di mente il libro stesso! Mi hai rinfrescato la memoria, grazie =D

    RispondiElimina
  3. Adoro la Gier ed ho tutti i suoi libri, anche se questo devo ancora leggerlo :)

    RispondiElimina
  4. La trilogia delle gemme non l'avevo trovata tutta questa gran cosa XD e, almeno per il momento, conto di non leggere più nulla dell'autrice ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha però gli altri che ha scritto non sono urban fantasy, sono chick-lit... magari ti piace di più in questa veste xD

      Elimina
  5. In verità è meglio mentire lo punto da una vita ma non sono ancora riuscita a leggerlo :( In compenso ora aggiungo anche questo alla lista! :)

    RispondiElimina