Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

mercoledì 21 gennaio 2015

Segnalazione Autori Emergenti #2


Tre romanzi di autori emergenti per voi!
Vi lascio qui di seguito le informazioni e i link ad Amazon ed eBookService :)



Anche questo mese torno con tre segnalazioni :) 


La nave di cristallo
di Simona Busto
Cliccate qui per il link ad Amazon e per avere maggiori informazioni

Trama: "Persefone sbriciolò il fiore tra le dita, mentre fissava il vuoto davanti a sé. «Mi dirai tu quando incontrarlo, Hector?» 
«Non temere, mia signora, sarà presto. Penserò io a tutto. Dammi la tua mano perché io possa tornare quando voglio.» 
Senza esitare Persefone gli tese la mano, che lui afferrò tra le sue. Un lampo e il legame fu creato. 
Allora l’uomo svanì, lasciando la regina dell’Ade a fissare un muro di teschi, lo sguardo perso, gli occhi scintillanti di puro odio." 
"La mano di Ellinor si sollevò, intimando l’alt all’altra. Lei chinò il capo di lato, sorpresa dal fatto che la sua ostentazione di forza non avesse sortito gli effetti sperati. I suoi occhi esprimevano fierezza, comando, ma ora iniziava a trasparire un’incrinatura di timore. 
Rimasero così, occhi negli occhi, la donna più matura col ghiaccio nelle sarcastiche iridi blu, quella più giovane divorata dal fuoco del suo odio e della sua arroganza. 
Ellinor si mosse appena, mettendosi tra Megan e la donna dagli occhi scuri. L’altra reagì increspando il labbro a scoprire i denti bianchissimi, come fauci di una belva, avanzò di un passo, guardando ora la ragazza, che, ignara, aveva allungato una mano verso l’imponente organo, come per sincerarsi che fosse reale. 
Le ombre non cessavano di lamentarsi, nascoste nel buio. 
La donna mora si lanciò in avanti, dritta verso Megan, pronta ad afferrarla. 
Ellinor però la intercettò senza nemmeno muoversi. La proiezione della sua anima afferrò la donna per un braccio, scaraventandola indietro. 
Megan sentì un tonfo ed ebbe un sussulto. Si volse di scatto, ma non vide nulla. Ellinor era ancora immobile, nella stessa posizione di prima, gli occhi che sorridevano. 
“Non ora né qui, Persefone,” fu il pensiero che fece arrivare alla donna sconfitta. 
L’altra digrignò i denti. “Non vivrà, l’ho giurato!” 
“Forse, ma non sarà adesso.” 
Un romanzo che parla di amore e dannazione, di passione e Inferno. E il Paradiso resta una remota possibilità, anelata ma anche temuta. 
La nave di cristallo viaggia col suo carico di demoni e creature infernali. 
Megan è la sua preda. Nessuno sa se il sigillo che la protegge riuscirà a sconfiggere i potenti esseri che vivono nella nave. 
E chi è davvero Reeve, il suo enigmatico e affascinante compagno di corso? Qualcuno che vuole difenderla o una nuova terribile minaccia? 
Hector, l’oscuro cacciatore, è sulle tracce della ragazza e lei non è ancora certa di potersi fidare di Reeve. 
La fuga di Megan la condurrà dall'America all'Europa, in cerca di una salvezza che sembra irraggiungibile. E l'incontro con la gelida Ellinor farà sorgere nuovi dubbi nel cuore della ragazza, in un complesso gioco di ruoli che rende difficilissimo distinguere il Bene dal Male, gli angeli dai demoni. 
Un romanzo denso di colpi di scena, per chi ama lo urban fantasy più emozionante e intenso.



Neve Scura: Racconto breve
di Simona Busto

Trama: “Sentirla così vicina contro di me era una dolce tortura. 

Lei parve leggermi nel pensiero. Alzò i bellissimi grandi occhi e mi guardò dritto in viso. Poi la sua bocca cercò la mia, più avida e audace del solito. Le nostre lingue s’incontrarono e danzarono insieme, esplorandosi e cercando qualcosa di più.” 
Stefano torna a casa, nel suo paese di origine, e lì tutto gli parla di Maria, il suo primo unico amore. 
La nostalgia muove i suoi passi, anche se lui fingerà fino all’ultimo un ironico distacco. 
Il pensiero dell’amore perduto ritornerà prepotente e farà venire a galla ogni emozione sopita, come sotto la spinta di un fiume in piena. 
Un breve racconto che vi trascinerà negli abissi dell’amore che si fa pura essenza, al di là di ogni convenzione e al di là dei ceti sociali. 
Perché nulla può piegare i sentimenti e la passione. 




Il trionfo dei sentimenti
di Susy Tomasiello
Cliccate qui per il link ad eBookService e per avere maggiori informazioni

Trama: Myra ritorna a casa dopo molti anni di assenza, è in procinto di sposarsi ed è convinta della sua scelta eppure quando rivede Zed il suo primo amore tutte le sue sicurezze vacillano. Zed sembra lo stesso ma in realtà è cambiato e ce l'ha con lei perché non ha creduto a fondo nel loro amore, quella freddezza la ferisce anche perché non ha mai veramente dimenticato Zed. Può un amore vincere il tempo e fare in modo che superi anche gli ostacoli più incredibili? Se lo chiede anche Keyra che si è vista strappare il suo grande amore Dean un giorno in barca, sta tentando di rifarsi una vita ma poi improvvisamente lo rivede e sebbene lui non ricordi dicendo di chiamarsi Julio, Keyra è sicura che sia lui e vuole lottare fino alla fine per quell'amore che la rende completa e felice come non lo è mai stata in vita sua. Due storie di due ragazze apparentemente diverse che invece hanno la stessa caratteristica importante, quella di poter far trionfare i veri sentimenti.



4 commenti:

  1. Mille grazie per la tua disponibilità!

    RispondiElimina
  2. Grazie davvero Gaia.
    Sei stata molto gentile a citare entrambi i miei ebook.
    E' bello essere su questo blog!

    Simona

    RispondiElimina