Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

domenica 3 aprile 2016

Sfida di Lettura LPS 2016 - Le Letture di Marzo


Ecco il post dove parliamo delle nostre e delle vostre letture di Marzo per la Sfida di Lettura LPS! :D

Prima vi ricordiamo un paio di cose :)

Se siete già iscritti alla Sfida, questo è il post in cui troverete le opinioni sulle letture di tutti i partecipanti :) se vi siete dimenticati di lasciarci il commento con la vostra mini-recensione, potete farlo in questo post e verrà aggiunta qui con tutte le altre, ma solo fino a domani :)

Se non siete ancora iscritti e vi andrebbe di partecipare, potete iscrivervi in QUESTO POST :) e naturalmente potrete cominciare con la mini-sfida di Aprile :)

IMPORTANTE:
Se non trovate qui la vostra mini-recensione significa che non avete rispettato una delle regole (che sono due: mini-recensione di non più di 100 parole, e leggere il libro giusto per la sfida) e quindi non riceverete il punto (ma naturalmente siete ancora in gara per le prossime sfide).
La motivazione per il quale la vostra mini-recensione non è stata ritenuta valida, la trovate in risposta al vostro commento di questo post. AVETE TEMPO FINO ALLE 10:30 DEL 4 APRILE PER RIMEDIARE.
Mi dispiace molto, ma impiego ore per organizzare tutto, non posso perdere tempo anche nel tagliare pezzi alle vostre recensioni, o contattarvi singolarmente quando sbagliate qualcosa. Scrivo ovunque e chiaramente cosa bisogna fare, e come farlo. E se avete dei dubbi e mi contattate, vi rispondo sempre. Direi che faccio abbastanza xD



Marzo: "Un libro non ancora letto di un autore che ami"



Lettura di Sassy: Aspettando domani (Guillaume Musso)
[recensione completaSi tratta di una lettura appassionante e scorrevole, come tutti i libri di questo autore, consigliato agli appassionati dello scrittore francese ma anche a chi cerca un mezzo per distrarsi dalla realtà senza paura di venir risucchiato nelle vicende a dir poco rocambolesche e surreali dei protagonisti, che sono anche in grado di offrire, ai lettori più sensibili, interessanti spunti di riflessione.


Lettura di Gaia:  L'uomo che vorrei (Kerstin Gier)
[recensione completa] Si tratta di un chick-lit, ma il triangolo amoroso non è stato affatto come lo immaginavo. Anzi, oserei dire che non c'è neppure! Meno male, perché è una delle cose che sopporto di meno in un romanzo. Devo ammettere, però, che mi è piaciuto di meno rispetto a In verità è meglio mentireL'idea di base comunque è molto originale e carina ed è stata una lettura piacevole. Ho apprezzato tanto anche il finale. Mi aspettavo una svolta abbastanza comune in questo genere di storie, invece mi ha sorpresa positivamente!
Le vostre Letture:


Elisabetta Sitzia - Cronaca di una morte annunciata (Gabriel Garcìa Màrquez):
E' molto particolare in quanto si conosce da subito la fine, ciò nonostante la grandezza dello scrittore fa appassionare alla storia per vedere come è potuto succedere che tutti sapevano e nessuno è riuscito a impedirlo. Nonostante la brevità dello scritto, vengono tratteggiati in modo complesso luoghi, personaggi e legami intricati, senza tralasciare l'elemento magico tipico di Marquez. Credo che fondamentalmente al lettore rimangano due domande: di chi è davvero la responsabilità dell'assassinio? Ma poi, la vittima era davvero colpevole?

Elena Cordioli - Ally nella tempesta (Lucinda Riley): [recensione completa]
Che dire anche in questo romanzo la Riley non sbaglia un colpo...bello e avvincente nonostante all'inizio si presti a delle ripetizioni essendo il seguito delle "Sette Sorelle" poi scorre molto piacevolmente scoprendo un mondo di musica classica fine ottocento e un paese meraviglioso la Norvegia.

Olga R. - Il baco da seta (Robert Galbraith): [recensione completa]
Il primo libro con protagonista Cormoran Strike mi era già piaciuto molto, questo l'ho adorato ancora di più, anche perché tutto ruota intorno al mondo editoriale. Un giallo originale, mai banale e molto avvincente. 

Huntress Allison - Insomnia (Stephen King):
Ho scelto lui in quanto uno dei miei autori preferiti, non mi hai mai delusa e neppure in questo caso. Insomnia inizia lentamente ma piano piano ogni tassello va al suo posto, ogni cosa acquisisce un senso, anche se all'inizio può sembrare che non sia così. Questo fino al finale che ti si fa apprezzare come il resto del libro. Lo consiglio a tutti, anche a chi non ha ancora iniziato nulla di King. 

Susy - Le confessioni del cuore (Coleen Hoover): [recensione completa]
Mi è piaciuto tantissimo il modo in cui ha saputo gestire argomenti delicati e forti regalando sempre una storia d'amore che sicuramente va letta. Per gli amanti del rosa come me, non poteva quindi non piacermi un libro in cui ci si emoziona ad ogni pagina. E' una di quelle letture che una volta finita diventa difficile dimenticare i personaggi e la storia che, comunque ti resta impressa. 

Rory - Sortilegio (Rachel Hawkins): [recensione completa]
Io per questo mese ho letto Sortilegio :) la scelta in realtà era ampia, ma stavo aspettando da un sacco Sortilegio e quindi ho optato per metterlo nella sfida :D
È il terzo libro di una trilogia, la trama non è forse delle più originali però la storia è avvincente e soprattutto Sortilegio regala parecchie emozioni al lettore! I personaggi sono più maturi e i colpi di scena sono tantissimo! Avvincente, adrenalinico e soprattutto mai noioso! 

Rosa C. - Volare fino alle stelle (Susan Elizabeth Phillips): [recensione completa]
Leggere un libro della Phillips significa immergersi in una storia d’amore emozionante, divertente e sensuale. Con "Volare fino alle stelle" è stato amore a prima vista, fin dall'incipit particolare. I protagonisti, Daisy e Alex, mi sono entrati nel cuore e ho trovato l'ambientazione circense molto interessante, anche se personalmente aborro i circhi con gli animali. Tra piccoli, grandi drammi, Alex e Daisy, che sembrano non avere nulla in comune, si innamoreranno e arriveranno al loro lieto fine, in una storia romantica come solo la Phillips le sa raccontare. Se non avete ancora letto la SEP, allora non avete letto romance. 

Grazia LovegoodMarina (Carlos Wuiz Zafòn): [recensione completa]
Come nei suoi altri libri lo stile di Zafòn rimane inalterato e conserva la sua bellezza, con la sua capacità di riuscire a trasportarti dentro Barcellona e di farti vivere le avventure dei suoi personaggi riesce a rendere ogni libro una vera una caccia al mistero e Marina non è da meno, nonostante sia stato classificato come libro per ragazzi lo trovo uno di quei libri che non ha età. 

GliAlberiDaLibri - Harry Potter e la Pietra Filosofale (J.K. Rowling):
Devo dire che mai lettura fu più azzeccata. Avevo letto precedentemente solo il quarto volume di questa saga e mi era piaciuto tantissimo. Con questo, rinnovo il mio giudizio sulla Rowling, un'autrice davvero di talento! I personaggi, le ambientazioni, le storie e i termini così particolari fanno di questo libro un grande e intramontabile classico! Lo stile dell'autrice è fresco, vivace ed incalzante. La sua scrittura mi ha trasporta ad Hogwarts insieme ai tre protagonisti e qui mi sono sentita fisicamente presente. Cavoli che esperienza! Continuerò la saga! 

Lara WebgirlIo sono il messaggero (Markus Zusak):
Ho deciso di leggere questo libro perchè Storia di una ladra di libri mi è piaciuto molto. Ed è un ragazzo di 19 anni che trascorre la maggior parte del tempo sul suo taxi e a giocare a carte con gli amici. Tutto cambia quanto diventa testimone di una rapina e inizia a ricevere delle carte da gioco. Ognuna contiene degli indizi che lo porteranno a prestare aiuto a qualcuno. Ma quando l'ultima sarà indirizzata a lui capirà che non è soltanto il messaggero ma sarà lui stesso il messaggio. Finale che fa riflettere e fa capire tante cose. 

Clarissa Fois - Noli Me Tangere (Andrea Camilleri):
Viene narrata la scomparsa della protagonista di nome, Laura,che poi di vera scomparsa non si tratta, perché intraprende un viaggio per tutta l'italia. Sarebbe una sorta di viaggio spirituale per ripulirsi dai vari "peccati" che ha commesso di natura immorale. Alla fine si fa ritrovare a Londra dal detective, ingaggiato dal marito, dove gli viene raccontato il motivo di questo viaggio. 

Caterina BBB - Il drago di ghiaccio (George Martin):
Adoro come scrive George Martin ed è questo il motivo per cui ho scelto questo libro! La protagonista è Adara, una “bambina dell’inverno”, nata durante uno degli inverni più freddi della storia del suo paese. La bambina ha un unico grande amico: un drago di ghiaccio. Adara e il suo drago saranno gli unici a poter salvare la situazione quando il nemico prenderà il sopravvento sull’esercito del re!  Sicuramente non è il mio libro preferito di questo autore (che tra l’altro non si smentisce mai -.-*), ma l’ho trovato carino e mi sono piaciuti tutti i personaggi e l’ambientazione! 

Jenny Scheiding - Solar (Ian McEwan):
Questo mese ho letto “Solar” di Ian McEwan, autore che ho iniziato ad amare con “Espiazione”. All’inizio la lettura è stata lenta, le vicende amorose e lavorative del premio nobel per la fisica, protagonista del romanzo, non mi catturavano un granché. Successivamente si è rivelata essere una divertentissima commedia all’inglese, ai limiti del grottesco. Lo stile di McEwan è impeccabile, come sempre, e il contesto delle vicende narrate è originale e attuale. Un libro consigliato a chi cerca qualcosa di diverso! 

Veronica Schifano - Persuasione (Jane Austen):
L'inizio di questo libro è un po' lento: si parte con una carrellata di nomi e titoli che mi hanno abbastanza annoiata. Quando però si riconoscono i personaggi, si entra nella storia e si capiscono bene le vicende, il libro diventa scorrevole e bello. La storia di Anne diventa parte di te e ciò ti porta ad arrabbiarti con chi impedisce il lieto fine tanto agognato. La fine è stata molto bella e ben azzeccata. Non è il romanzo della Austen che preferisco, ma è comunque consigliatissimo. 

Elena Longo - E l'eco rispose (Khaled Hosseini):
Ho esitato a lungo prima di iniziare questo romanzo: ne avevo ricevuto pareri contrastanti e quindi temevo che si rivelasse di livello inferiore rispetto agli altri due lavori di Hosseini, che avevo amato enormemente. Paure assolutamente infondate. L’autore afghano costruisce un romanzo corale da cui dipartono molti fili, che pur separandosi, restano intimamente legati tra di loro, riannodandosi spesso in modi inaspettati e fortemente toccanti. Hosseini conferma la sua capacità di indagare l’animo umano, costruendo una serie di storie drammatiche che, nella maggior parte dei casi, nascondono comunque un messaggio di speranza. 

Athena - I dannati di Malva (Licia Troisi): [recensione completa]
Molto interessante, ma secondo me avrebbe reso di più se fossero state approfondite tutte le descrizioni o gli stati d'animo dei personaggi. Il libro parla di argomenti importanti come il razzismo e l'importanza di essere pronti a mettersi in gioco e a cambiare prospettiva. Ci fa capire che forse dovremmo guardare il mondo con occhi diversi più spesso e che dobbiamo lottare per le nostre opinioni senza omologarci alla massa. 

Ylenia Piotto - Un cuore in silenzio (Nicholas Sparks):
Nicholas Sparks è il mio autore preferito sebbene non abbia letto tutti i suoi romanzi. “Un cuore in silenzio” è una delle sue prime opere e devo dire che come sempre lo stile cattura il lettore sin dalle prime pagine. Taylor, pompiere volontario, una notte trova Denise, svenuta in macchina dopo un incidente, per poi scoprire che il figlio Kyle, di soli quattro anni, è sparito. Saranno quelle ore tormentate e difficili a pavimentare il cammino di un grandioso rapporto. Riuscirà Denise a sconfiggere i fantasmi del passato di Taylor? Riuscirà l’amore a trionfare?  

Alexis Kami - I ragazzi di Anansi (Neil Gaiman): [recensione completa]
I ragazzi di Anansi è simile per certi versi ad American Gods, ma senza essere così violento o scurrile. E' un libro sulla famiglia, sui padri imbarazzanti e sui fratelli di cui non si conosceva l'esistenza, con la tipica ironia di Gaiman. Lo consiglio a tutti. 

Claudia F. - Città di carta (John Green): [recensione completa]
La prima parte del libro è divertente, i dialoghi tra Quentin e i suoi amici mi hanno strappato più di un sorriso. Dopo la scomparsa di Margo, la trama comincia a diventare più profonda, esaminando concetti importanti sull'amicizia e sulla vita. Lo stile scorrevole dell'autore, comunque, non permette mai al lettore di annoiarsi. Nelle ultime cento pagine, infine, si arriva a quella che per me è stata la parte migliore del libro: azione e divertimento, ma anche riflessione su argomenti importanti, che vengono spesso spiegati usando delle metafore affascinanti.

Silvia Paltro - I love shopping a Las Vegas (Sophie Kinsella):
Mi è piaciuto molto più del precedente, I love shopping a Hollywood, in cui la protagonista, Rebecca, era diventata decisamente insopportabile ed egoista! In questo ultimo libro, invece, troviamo finalmente una Becky matura, che antepone i bisogni degli altri ai propri. Certo non è bello come i primi libri della serie I love shopping che erano coinvolgenti e divertenti, però è stata una lettura molto piacevole. 

Luigi Dinardo - La ragazza nella nebbia (Donato Carrisi):
Ho trovato molto interessante quest'ultimo lavoro di Carrisi non solo per la sua maestria nello descrivere l'animo umano e storie thriller, ma anche per aver messo sotto l'occhio d'ingrandimento il comportamento morboso dei media (tv, giornali ecc) quando si tratta di un caso di cronaca nera. Consigliato! 

Maria Sole Bramanti - Enigma: la strana vita di Alan Turing (Tuono Pettinato e Francesca Riccioni): [recensione completa]
Turing è una delle figure più interessanti della storia della scienza, con la sua genialità e la sua ingenuità. Questo fumetto ha pienamente risposto alle mie aspettative: racchiude in poche pagine i fatti salienti della vita di Turing e le caratteristiche della società che ne hanno influenzato la complicata esistenza. Esilaranti alcune trovate, come VonNeumann che chiede a Turing di portargli fuori il cane e Hitler dipinto nei panni della strega di Biancaneve. Biancaneve, così importante nella vita di Alan. E nella sua morte. Consiglio questo libro a tutti quelli che hanno voglia di approcciarsi alla vita di un genio. 

Barbara S.L'ombra del camaleonte (Minette Walters):
La trama di “L'ombra del camaleonte” è scorrevole e mai scontata; ho apprezzato la scelta dell'autrice di inserire testi di articoli, rapporti di polizia, etc. Complesso e interessante il personaggio del tenente Charles Acland, che al ritorno dall'Iraq deve fare i conti con un volto sfigurato, la rabbia e i sensi di colpa, mentre i fantasmi del passato riaffiorano dall'amnesia. Mentre cerca di riadattarsi alla vita civile, si ritrova coinvolto nelle indagini su una serie di omicidi. Il comportamento asociale e gli attacchi d'ira lo rendono il sospettato ideale... ma perché non cerca di difendersi?

Rosita Alfieri - La corsa delle onde (Maggie Stiefvater): [recensione completa]
Togliamo di mezzo i lati negativi: l'ho decisamente trovato troppo lento e irralistico in alcuni punti. Il resto è pura poesia. Lo stile è perfetto, non ci sono sbavature. L'atmosfera che si crea è quasi concreta. I sapori, gli odori e i colori si formano e ci coprono con la loro magia. La sensazione di "esserci" all'interno dell'ambientazione è fortissima. Il finale è perfetto, non avrei saputo immaginarlo meglio. Ho amato i protagonisti e i personaggi secondari, per quanto lo spazio in cui analizzarli era abbastanza ristretto. Solo, avrei voluto che fosse dato più spazio alla leggenda dei capaill uisce.

Emanuela AlterioUna pedina sulla scacchiera (Irène Nèmirovsky): [recensione completa]
Mi è piaciuto molto perché si legge già il talento della scrittrice sebbene sia tra i primi scritti. Si capisce che il personaggio è condannato e non ha via di scampo, ma è straordinario il modo in cui narra, appunto, lo sfacelo della sua vita/non-vita. 

Velia Speranza - L'assassinio di Roger Ackroyd (Agatha Christie):
La Christie è sempre sinonimo di buon libro e anche questa volta non si smentisce. Partendo dal fatto che dal titolo si sa già chi debba morire, si è subito catapultati all'interno della narrazione, cercando di capire come possa avvenire l’assassinio e chi possa essere l’omicida. Meno che negli altri libri, però, gli indizi aiutano a capire chi sia il colpevole; la narrazione non sembra quella solita della Christie e chi ha già divorato altri romanzi si rende conto che c’è qualcosa che stona. Questa sensazione ti accompagna per tutta la lettura, ma alla fine trova la sua legittima giustificazione. 

Elena PeriniQuando ho aperto gli occhi (Nicholas Sparks):
Ho letto una decina di libri di Sparks, so che affronta temi importanti e delicati nei suoi libri, oltre a parlare di emozioni e di Amore. Ma quello che non mi aspettavo era di trovarmi davanti a un bellissimo romanzo thriller. Tutto ruota intorno a Julie, Richard e Mike. Fin dalle prime pagine ho odiato il personaggio di Richard, avevo questa sensazione di antipatia nei suoi confronti. E’ una storia avvolta dal mistero. Un libro che mi ha tenuta incollata fino all'ultima pagina, anche se lo ammetto, con una certa ansia. Ma Sparks non mi ha delusa, neanche questa volta. 

Anna Albertetti - Il richiamo del cuculo (Robert Galbraith):
Un giallo emozionante e divertente con un ritmo incalzante che fa sorridere dalle prime pagine e poi ti mette in attesa di scoprire l'assassino! Stupendo anche capire il significato del titolo, non così palese...voi l'avete capito? Consigliatissimo! 

Laura Lilly - Hyperversum Next (Cecilia Randall): [recensione completa]
Ho amato tantissimo la trilogia di Hyperversum e questo libro mi ha permesso di ritornare in quei luoghi che ho tanto amato e incontrare nuovamente personaggi che mi erano entrati nel cuore. Come libro è ben scritto e avvincente ma non l'ho trovato all'altezza della prima serie. 

Valentina Bellettini - Il palazzo della mezzanotte (Carlos Ruiz Zafòn): [recensione completa]
Travolgente. Gli elementi tipici dello stile narrativo di Zafón mi hanno investito dei più diversi sentimenti, tutti schiavi della passione: la tensione per il mistero che s'infittisce, l'adrenalina delle scene d'azione, la paura "gotica" per l'ignoto, gli intrighi del passato e gli amori maledetti; impossibile non divorare il libro pagina dopo pagina. Come ne “Il Principe della Nebbia” troviamo protagonisti adolescenti e i temi dell'amicizia e della famiglia che sorpassano quello dell'amore di coppia. Non un romanzo di formazione: il percorso dei protagonisti è rischioso come la vita vera, fatta di sogni infranti e false speranze. 

Avid Reader - Nei tuoi occhi (Nicholas Sparks): [recensione completa]
Io ho letto Nei tuoi occhi di Nicholas Sparks, un autore che amo e di cui non mi perdo mai neanche un libro. Sparks ha scritto una storia diversa, è uscito dai suoi soliti canoni e si è addentrato anche un po' nel suspense, riuscendo a rendere misterioso un caso che è davanti ai nostri occhi. La parte più thriller è chiara; durante tutta la narrazione sappiamo bene a chi sono indirizzati i sospetti, eppure arriva lo stesso il colpo di scena che mi ha colta impreparata.

Elsa Poppy - Shadowhunters - Città del Fuoco Celeste (Cassandra Clare): [recensione completa]
Ultimo capito della serie The Mortal Instruments: secondo me il migliore e la giusta conclusione per questa saga. Tra i punti di forza dei libro ci sono sicuramente i personaggi: maturati rispetto ai primi libri, tutti con le loro storie indipendenti ma intrecciate con quelle degli altri. A molti di essi l’autrice ha poi voluto dare voce, aumentando notevolmente i POV presenti, che tuttavia non ostacolano affatto la scorrevolezza della lettura. Che dire: se cercate un mondo ben costruito, avventura, sentimenti, magia e un po’ di humor troverete tutto ciò in Città del Fuoco Celeste. 

Irene Bolognesi - La quasi luna (Alice Sebold): [recensione completa]
Il libro che ho scelto e letto per questo mese è stato "La quasi luna" di Alice Sebold che ho amato alla follia con Amabili resti letto l'anno scorso. Speravo che questo secondo romanzo facesse l'effetto del primo ma purtroppo mi ha invece abbastanza delusa trovandolo un pò lento, noioso e confusionario. Forse le mie aspettative visto quanto ho adorato amabili resi erano troppo alte ma il nuovo romanzo non è riuscito a soddisfarle. 

SiannalynSnow White Sorrow (Cameron Jace):
Dal libro di per sé mi aspettavo qualcosina di più, più che altro perché l'autore non è bravissimo a mischiare le informazioni che ci dà con lo svolgersi della storia e la narrazione risulta così poco viva e un po' lenta. Ma il mondo che crea è qualcosa di favoloso, in più di un senso! Ci sono tutte le fiabe e le figure del folklore, ed è geniale!

Giuls P - Lady Midnight (Cassandra Clare): [recensione completa]
Aspettavo questo libro con ansia e non mi ha deluso. L'ho adorato da pagina 1 a pagina 720. La storia, i personaggi, i richiami alle vecchie serie. Ho chiuso il libro con un sorriso da idiota in faccia, ma, allo stesso tempo, triste: un po' per il finale, un po' perchè so che devo aspettare un anno per avere il secondo tra le mie mani...

Sorairo - L'incastro (im)perfetto (Coleen Hoover):
Un romanzo che normalmente non leggerei perché la trama fa troppo Cinquanta sfumature. Ma la Hoover ha il dono di infondere magia, sentimento ,gioia e dolore nei suoi scritti.  Impossibile trovare antipatica Tate e non ci si capacita della metamorfosi tra il vecchio ed il nuovo Miles. L'incastro (im)perfetto fa ridere e piangere.

Ines VergaraE' tutta vita (Fabio Volo): [recensione completa]
Pensavo di terminarlo in pochi giorni come altri suoi libri, ma così non è stato. E' senza dubbio uno dei libri più maturi dell'autore ciò non può farmi pensare che forse è dovuto al fatto che nel periodo della stesura del romanzo Volo è diventato padre. Mi è piaciuto tanto perché ha reso il libro più realistico. Lo consiglio come lettura leggera, quella dopo "Guerra e Pace" per intenderci...per staccare la spina!! 

Il Salotto del Gatto Libraio - La Signora della Mezzanotte (Cassandra Clare): [recensione completa]
Ciaoooo anche io avevo l'imbarazzo della scelta ma sapevo che sarebbe uscito un libro di una delle mie autrici preferite quindi non potevo assolutamente perdermelo...Ho letto Signora della Mezzanotte di Cassandra Clare e che dire ragazze dalla sua penna riesce ad uscire fuori sempre una storia avvincente... Per me sono ***** stelline piene, purtroppo ora dovrò aspettare un altro anno per conoscere il seguito...

ProgettoFelice - Cuori in Atlantide (Stephen King): [recensione completa]
Ho letto Cuori in Atlantide di Stephen King, uno scrittore che adoro. Il libro è molto strano, a tratti lento, a tratti surreale, a tratti noioso, a tratti interessante. Non è il King al quale sono abituata e che più amo, ma mi ha fatto piacere leggerlo, perchè mi ha dato la possibilità di approfondire il periodo a cavallo della Guerra nel Vietnam, che conosco pochissimo. C'è di meglio.

Paola BellantoneUna fortuna pericolosa (Ken Follett):
Ambientato nell’Inghilterra del 1866, tutto il racconto ruota intorno alla morte di un giovane studente in uno dei college più esclusivi del Regno, in cui sono coinvolti gli eredi della famiglia Pilaster. Dei racconti di Follett mi piace il suo modo di strutturare le storie, quella suspense che ti accompagna fino alla fine, quel finale che non è mai scontato ed infine quei colpi di scena sempre presenti fino alla fine che danno una nota di vitalità al racconto stesso.

Sabrina Guaragno - I nuovi guardiani (Sergej Luk'janenko): [recensione completa]
Per la sfida di questo mese ho letto "I nuovi guardiani" di Sergej Luk'janenko, un autore russo che amo e che ho conosciuto attraverso la sua saga urban fantasy dei Guardiani. In questo nuovo capitolo della saga ho ritrovato tutti i personaggi e l'atmosfera moscovita che ho adorato nei precedenti romanzi, dove la magia diventa quasi una scienza con sue regole ed eccezioni e, anche se il romanzo non è stato al livello dei precedenti, l'ho comunque molto apprezzato. 

Rosa rosamelie - Cani neri (Ian McEwan):
È il terzo libro di McEwan che leggo e sono sempre più convinta di poterlo annoverare tra i miei autori preferiti. Scrive benissimo e nonostante siano presenti molte descrizioni non annoia mai. La lettura è fluida e si legge con piacere. Al centro del racconto vi è una coppia che non riesce a restare unita, nonostante l’amore che provano a vicenda, a causa di incompatibilità e visioni del mondo opposte. In poche pagine McEwan riesce a scavare in profondità nella psiche dei personaggi e a descriverli minuziosamente. Consigliato. 4.5 stelline, veramente un bel romanzo.

Giusi T. - Terapia di coppia (Diego De Silva):
Terapia di coppia è un romanzo che parla d’amore, ma di un amore che non deve esistere. Lui e lei infatti sono tanto innamorati, tanto incasinati e tanto amanti. Ha grande coraggio De Silva a scegliere come protagonisti una coppia così scomoda e a farla uscire allo scoperto e nel contempo a tenere in ombra quasi totale i rispettivi coniugi. Non è stata una lettura facile; è comunque un romanzo che fa riflettere sull’amore, sulle abitudine, sui rapporti finti e finiti che si trascinano per mancanza di coraggio.

Ilsie AikenIl seggio vacante (J.K. Rowling): [recensione completa]
Il seggio vacante è un libro che ho amato e che consiglierei a chiunque. I personaggi e le vicende sono ben congegnati, tutto fila e si conclude alla perfezione. Nel bene o nel male. Questa storia mi ha fatto capire che la favola è finita, che si torna alla realtà. Che si cresce. Che si devono aprire gli occhi su certe cose e su certe realtà. E soprattutto che un grande scrittore, se è davvero grande, sa creare storie meravigliose di qualsiasi cosa decida di scrivere.

Benedetta CattaniLa fattoria degli animali (George Orwell):
Devo dire che questo libro è particolarmente strano, di conseguenza è molto originale. Nella suddetta fattoria si attua una rivoluzione e gli animali cacciano il padrone. Inizialmente questi si impongono di non arrivare mai ai livelli barbari degli uomini (imponendosi delle regole), ma man mano che la storia va avanti tendono sempre si più ad umanizzarsi, donando al libro una nota di inquietudine, evidenziando la “disumanità” e la ferocia del totalitarismo. E’ un libro che va assolutamente letto perché molto educativo, ma nonostante ciò ricco di ironia.

Sognidirnr - Una mutevole verità (Gianrico Carofiglio):
Un romanzo investigativo che ha l’aria di essere un racconto breve in versione extra: 100 pagine che trattano di un caso non impegnativo,lineare,senza colpi di scena, abbastanza intuitivo. Però ha di buono che è stato scritto da Carofiglio che ha l’abilità di rendere scorrevole ed interessante anche un caso apparentemente banale. Storia ben scritta ma non ho saputo valutarla né in positivo né in negativo. Una lettura piacevole che però manca di brio ed azione.

Dolci 73 - Per sempre con me (J. Lynn): [recensione completa]
Per questo punto ho scelto Per sempre con me, ultimo volume uscito della serie Wait for You di J. Lynn. Diciamo che nel complesso mi è piaciuto molto, ma avrei preferito che i personaggi fossero sviluppati in modo diverso e più reale.
Non vedo l'ora di leggere il prossimo libro di questa serie (Brock!)

LerynP. - Sulle sponde del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto (Paulo Coelho):
La storia di Pilar è narrata con un lungo flashback che descrive un sentimento sopito, ma pronto a riemergere con prepotenza turbando lei e mettendo in discussione le scelte di lui.
L’uomo ha ricevuto un dono, ma l’amore lo fa esitare; prima di mettere la sua vita al servizio degli altri vuole incontrare Pilar e confessarle ciò che prova da sempre.  Trascorrono alcuni giorni insieme e pian piano la donna riacquista la fede, si libera da mille insicurezze e diventa la forte compagna di cui lui ha bisogno. I sogni richiedono fatica, scrive Coelho, ma non vanno abbandonati.

Antonella P. - Court of thorns and roses (Sarah J. Maas):
Che dire, lo stile di questa autrice è semplicemente meraviglioso! Il modo in cui la protagonista esprime le sue impressioni e sentimenti è così realistico che non si può fare a meno di immedesimarsi in lei! Trama meravigliosa. Dolore, gioia, amore, colpi di scena... C'è tutto! Uno dei fantasy più belli che abbia mai letto!

Leen WilliamsLastworld (Samantha M. Swatt):
Lo stavo aspettando da tantissimo tempo e perciò la scelta è ricaduta su di lui.  Lastworld è l'ultimo volume di una trilogia urban fantasy che mescola la mitologia con il mistero e una buona dose di emozioni. E' avvincente, appassionante, emozionante. Le bugie verranno svelate. I misteri saranno risolti. Ogni domanda avrà la sua risposta. I personaggi matureranno e faranno comprendere quanto valgono. Fra tutti e tre è senz'altro il mio preferito. 

Silvia Volpin - Cronache del Mondo Emerso - Le Storie Perdute (Licia Troisi):
Licia Troisi, tra gli autori italiani, è senza dubbio la mia preferita. Ho amato tutte e tre le saghe del Mondo Emerso e non vedevo l'ora di poter leggere anche questo suo libro. Ho rivissuto la storia di Nihal e ho scoperto nuove sfaccettature di questo personaggio che ho amato dalla prima riga. È sicuramente un libro indicato a chi conosce l'intera saga, perché svela particolari nuovi e riporta episodi che non sono presenti nei libri. Lettura scorrevole, veloce e molto entusiasmante! Ovviamente consigliato!

Sabrina ceres - Le pagine della nostra vita (Nicholas Sparks):
Ho amato questo libro perché è uno di quelli che ti fa credere nell'amore vero, ho amato i protagosti e il loro modo di innamorarsi più volte la determinazione di lui a non lasciarla mai e quella di lei a rischiare tutto per lui...la storia principale presenta una storia cornice, ovvero il protagonista maschile che legge la storia della loro vita alla sua amata, malata di althzaimer. Inizialmente trovavo noiosa la storia cornice, ma alla fine ho apprezzato anche quella, ma non al livello della storia narrata da lui. Un libro che consiglio moltissimo :)

Anna TisoLe meraviglie del mondo antico (V.M. Manfredi):
Diviso in sette capitoli (più un ottavo in cui l'autore parla del mausoleo di commagene), l'autore parla e descrive le sette meraviglie del mondo, con lo stile unico che caratterizza Manfredi. Con ogni parola di descrizione, sembrava di aver davanti i capolavori descritti. Stupendo come sempre!

Selene Casale - Il richiamo del cuculo (Robert Galbraith):
J.K. Rowling sa di certo come farsi amare. Il “Richiamo del cuculo” è stato senza dubbio uno dei migliori libri letti finora. Strano il fatto che abbia venduto così poche copie prima di scoprire la “paternità” del romanzo. A mio avviso, la lettura è molto scorrevole, man mano vengono presentati i PoV dei vari personaggi e vengono fatte delle meravigliose descrizioni di una Londra old style ma allo stesso tempo contemporanea. I sospettati inoltre presentano caratteristiche e psicologie che li rendono molto diversi gli uni dagli altri. Per questo motivo, dovremo affidarci all’intuito dell’investigatore per risolvere questo caso intricato.

Come sempre, per qualsiasi domanda o dubbio (anche quelli che vi sembrano stupidi!) potete scriverci qui:
leparolesegrete@yahoo.it



Il prossimo appuntamento per la Sfida qui sul blog è il 30 aprile :)
Vi ricordiamo che per aprile dovrete leggere un libro con una copertina che vi piace molto ^_^

Se volete, potete inviare le foto dei vostri libri letti per la Sfida in un messaggio privato alla nostra pagina facebook, le inseriremo in un album apposito ^_^




Trovate QUI l'elenco degli iscritti :)


10 commenti:

  1. Grazie mille per questa bellissima challange e complimenti per il lavoro svolto

    RispondiElimina
  2. Che bello, siamo sempre di più! :D

    RispondiElimina
  3. Bellissime recensioni! Non sono l'unica che ha scelto Zafòn ^^

    RispondiElimina
  4. Nemmeno nel mese di marzo sono riuscita a leggere il libro >_> o meglio, l ho ancora in lettura e se tutto va bene lo finisco il mese prossimo ahah

    RispondiElimina
  5. Che bella questa sfida di lettura!*_*

    RispondiElimina