Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

venerdì 7 novembre 2014

Recensione: "Tenebre e Ghiaccio" di L. Bardugo



.Tenebre e Ghiaccio.
di Leigh Bardugo

Ringrazio la casa editrice Piemme per avermi gentilmente inviato questo romanzo :)

Titolo: Tenebre e Ghiaccio
Autore: Leigh Bardugo
Editore: Piemme
Collana: Freeway
Prezzo di copertina (rigida): 17,00 €

Voto:bello


Circondata da nemici, quella che un tempo era la potente nazione di Ravka è ora un regno diviso dai conflitti e letteralmente tagliato in due dalla Distesa, un deserto di impenetrabile oscurità, brulicante di mostri feroci e affamati. Alina Starkov è sempre stata una buona a nulla, un'orfana il cui unico conforto è l'amicizia dell'amico Malyen, detto Mal. Eppure, quando il loro reggimento viene attaccato dai mostri e lui resta ferito, in Alina si risveglia un potere enorme, l'unico in grado di sconfiggere il grande buio e riportare al paese pace e prosperità. Immediatamente viene arruolata dai Grisha, l'élite di maghi che, di fatto, manovra l'intera corte, capeggiata dall'affascinante mago Oscuro. Ma al sontuoso palazzo, dove gli intrighi e il lusso dei balli è tale da stordire e confondere, niente è ciò che sembra, e Alina si ritroverà presto ad affrontare sia le tenebre che minacciano il regno, sia quelle che insidiano il suo cuore.


Sono stata molto indecisa sulla valutazione da dare a questo romanzo, ma io sono un'appassionata di fantasy classico e questo probabilmente mi ha resa più severa nella decisione. 
Se si fosse trattato di uno young adult sarebbe stato quasi perfetto, ma in un fantasy la carenza di dettagli penalizza molto, almeno per me. Le descrizioni dell'ambientazione sono fatte abbastanza bene, ma l'autrice non è riuscita a trasmettermi nessuna atmosfera con le sue parole, e ho seriamente sentito la mancanza di una mappa ad inizio volume. Davvero, a volte ne avevo proprio la necessità per capire meglio gli spostamenti dei protagonisti xD
Sono scarne anche le descrizioni dei personaggi, sia fisiche che caratteriali, almeno per me xD 
Ed ora che vi ho spiegato perchè nella valutazione ha perso poco più di una stella, posso dirvi perchè ne guadagnate tante da essere catalogato come bello :D
L'unico personaggio veramente ben fatto è la protagonista, Alina. Lei mi è piaciuta subito, dal primo momento, e durante il romanzo subisce il giusto cambiamento che ci si aspetta da un'eroina. La scoperta di un potere speciale, la fatica per imparare a controllarlo e la presa di coscienza di quel che significa possederlo. Mi è piaciuto tutto!
Altri dettagli sui personaggi ve li darò nella sezione con spoiler :P
Il prologo non è niente male, anche se un po' troppo veloce. Vengono però fornite abbastanza informazioni da farti procedere la lettura piacevolmente, e soprattutto con curiosità ;)
Ma ora vi faccio una domanda: perchè è così difficile trovare una storia senza gli scompensi ormonali dei protagonisti? Io non lo so proprio, ma per fortuna almeno in "Tenebre e Ghiaccio" non sono esagerati e sono inseriti con criterio, quindi si leggono tranquillamente.
Altra nota positiva è che dopo una cinquantina di pagine, ossia dopo l'attacco dei volcra nella Distesa, le cose cominciano a farsi più interessanti e avvincenti *_*
Voglio parlare ora dello stile dell'autrice, che mi è piaciuto molto, perchè coinvolgente fin dalle prime pagine. Ho cominciato questo romanzo in treno e quando sono arrivata (dopo 4 ore) mi sono accorta che non avevo mai smesso di leggere! Non capita spesso :P 
Bè, direi che qui vi ho già detto troppo xD la recensione prosegue nella sezione con spoiler! (Ma quanto è difficile scrivere una recensione senza fare spoiler? Troppo ç_ç) 



In questa sezione in verità ho ben poco da dire, ma si tratta soprattutto di considerazioni sui personaggi :)

Comincio con Mal, amico d'infanzia di Alina, per cui lei prova qualcosa di più del semplice affetto dell'amicizia. All'inizio mi è stato indifferente, poi dalla seconda metà del volume impariamo a conoscerlo un po' meglio e anche la mia opinione su di lui migliora, anche se proprio per la mancanza di dettagli di cui vi parlavo all'inizio non ho ancora un'opinione precisa su di lui xD Devo dire però che nei capitoli finali mi è piaciuto tantissimo!

Parliamo ora dell'antagonista, L'Oscuro. Mah. Un cattivo non proprio cattivissimo, spero che nel secondo volume il suo personaggio venga approfondito così che io possa davvero preoccuparmi per i protagonisti quando si annuncia il suo arrivo xD

Infine voglio parlare di Genya, colei che accoglie Alina al Palazzo dove verrà addestrata, e che di fatto diventa la sua unica vera amica. Anche lei come la protagonista mi è piaciuta subito e non vedo l'ora di ritrovarla nel secondo volume. A proposito di ritrovare personaggi... Fedyor. Lo abbiamo "visto" per pochissime pagine, e di fatto non è importante, ma secondo me con lui non abbiamo finito, sono certa che lo ritroveremo e lo spero davvero, perchè mi ha colpita molto!! 



Posso concludere questa recensione soltanto dicendo che questo romanzo è stato una piacevole scoperta e che non vedo l'ora di leggere il seguito! Consigliato :)



6 commenti:

  1. O_O Fammi capire... nella versione italiana non hanno incluso la mappa? DDDD:
    Che amarezza.
    Sono contenta che ti sia piaciuto! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi stai dicendo che una mappa ESISTE?! Oddio devo andare subito a cercarla, una comprensione post lettura è meglio di niente xD
      Grazie mille! xD

      Elimina
  2. Mi è arrivato giusto qualche giorno fa! Non vedo l'ora di iniziarlo *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che piacerà anche a te *_*
      Buona lettura ^_^

      Elimina
  3. Eccomi, finalmente!
    Hai proprio ragione: le nostre opinioni si rispecchiano. Sono d'accordo con te sulla superficialità delle caratterizzazioni: Alina è l'unica che conosciamo davvero, ma è la voce narrante e sarebbe davvero grave che ciò non avvenisse.
    Spero che la Bardugo abbia aggiunto qualcosa di più al coinvolgimento stilistico: voglio che l'Oscuro sia più minaccioso e anch'io spero di ritrovare Genya nel seguito, magari più libera e approfondita.
    Sembro ossessionata dall'approfondimento, ma è importante. ç_ç Insomma, questo è un fantasy con tutte le carte in regola per distinguersi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah tranquilla, anche io sono "fissata" con l'approfondimento xD soprattutto in un fantasy! La bella idea di base e lo stile coinvolgente sono ottimi, ma non bastano a rendere un romanzo fantasy eccezionale!

      Elimina