Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

venerdì 26 settembre 2014

Recensione: "Una ragazza da sposare" di M. Wickham


.Una ragazza da sposare.
di Madeleine Wickham
meglio nota come Sophie Kinsella

Titolo: Una ragazza da sposare
Autore: Madeleine Wickham meglio nota come Sophie Kinsella
Editore: Mondadori
Collana: Numeri Primi
Prezzo di copertina (flessibile): 13,00 €

Voto:quasi perfetto

A diciotto anni, Milly è una ragazza allegra e spensierata che ha tanta voglia di divertirsi e nessuna fretta di diventare adulta. Così quando Allan, un suo conoscente gay, durante una vacanza studio a Cambridge le chiede di sposarlo per permettergli di rimanere in Inghilterra con Rupert, il ragazzo di cui è innamorato, lei accetta senza esitazioni. Come se fosse un gioco Milly si veste da sposa, pronuncia le promesse di matrimonio e posa con Allan per le foto di rito. Ora è la signora Kepinski. Dieci anni dopo quell'episodio ormai lontano e dimenticato, Milly è una ragazza molto diversa. Si è fidanzata con Simon, che la adora, e i due hanno deciso di sposarsi con una cerimonia da sogno voluta soprattutto dall'insopportabile madre di lei. Milly è felice e lascia fare. E poi nessuno sa del suo precedente matrimonio, quindi è come se non fosse mai accaduto, no? Peccato che, a soli quattro giorni dal fatidico "sì", il passato ritorni con prepotenza rischiando di rovinare la sua bella favola. Come fare con Simon? E, soprattutto, come tenere a bada sua madre? Ma la futura sposa non è certo l'unica in famiglia ad avere un segreto...




Questo romanzo mi è piaciuto davvero tanto.
Sorvolando sulla protagonista -quasi inutile e caratterizzata in maniera un po' scialba- è un libro coi fiocchi. Perchè in effetti i veri protagonisti non sono i due sposi, ma tutti i personaggi presenti e le loro storie personali.
Milly e Simon, che devono convolare a nozze, hanno due famiglie in apparenza molto felici. Ma si sa che, spesso, niente è come sembra. Milly nasconde un grande segreto, ma durante l'organizzazione del matrimonio il suo non sarà l'unico scheletro nell'armadio a sconvolgere la situazione.
Nella narrazione ci sono, in effetti, molte storie parallele.
Quella tra Milly e Simon, i due sposini, e quella di Milly e del suo segreto, di cui fanno parte Allan e Rupert.
La storia di Rupert, della sua nuova vita e di tutti i suoi rimpianti.
La storia tra Simon e suo padre Harry, che sono sempre inutilmente in conflitto.
La storia dei genitori di Milly, che si amano ma non riescono più a dimostrarselo.
Ed infine la storia di Isobel, sorella di Milly, che nasconde un segreto di quasi uguale importanza.
Tutte queste storie si intrecciano con maestria e mi hanno tenuta incollata alle pagine. Ho provato un'istintiva simpatia per tutti i protagonisti, e le due storie alle quali mi sono affezionata di più sono state quella di Rupert e quella di Isobel, due persone molto distanti che però hanno in comune l'eterna lotta contro loro stesse e l'indecisione su scelte che potrebbero cambiare la loro vita per sempre.
Inoltre, sono belli i momenti in cui l'autrice ci "obbliga" a riflettere sulla natura di bugie e verità, e di come entrambe vadano elargite con cautela.
Non aggiungo altro, per non rovinarvi il piacere della lettura :)  






2 commenti:

  1. che bello che ha risposto al tuo twwet <3 l'ho letto anch'io li amo tutti i libri della kinsella :)

    RispondiElimina