Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

mercoledì 4 ottobre 2017

Gaia consiglia... libri poco conosciuti! #1


Buongiorno a tutti :) oggi vorrei parlarvi di alcuni romanzi poco conosciuti che però io ho amato particolarmente. Cosa intendo con poco conosciuti? Non credo ci siano dati oggettivi per classificare come tale un libro (il numero di copie vendute, forse?), quindi mi riferisco a libri di cui non sento mai parlare sul web, libri che pare nessuno abbia mai sentito nominare se non da me, libri che solo io ho letto tra tutte le persone con cui mi è capitato di confrontarmi a riguardo. Chissà che tra di essi non spunti fuori un vostro futuro nuovo libro preferito!



La bambina del bosco degli elfi, di Vanna De Angelis.
Trama: Vista con gli occhi di una bambina, la storia della rovinosa caduta di una ricca famiglia altoborghese mitteleuropea che racchiude – senza mescolarle – origini ebree, cristiane, tedesche, italiane. La grande villa immersa nel parco smisurato, il giardiniere sadico, i domestici spia, le governanti che cercano di infilarsi nel letto del padrone di casa, una madre di incredibile bellezza e freddezza, un nonno in sedia a rotelle nella sua casa-castello traboccante di preziose porcellane, una nonna salutista che tuffa i nipoti nei torrenti ghiacciati, un muro invalicabile che divide il mondo degli adulti da quello dei bambini. Su tutto, su tutti, l’enorme, ingombrante, grottesca figura del padre, eroe tragico della narrazione, uomo coltissimo, uomo d’affari, dirigente del CLN dell’Alto Adige, la sua firma su storici documenti della resa nazista. La vendita di un prezioso pianoforte a coda dà il via alla lunga discesa verso quello che ogni volta sarà ridefinito “il nero abisso”. La madre che comincia a rinchiudersi nella propria follia. Le sbronze continue del padre. I suoi deliqui. Le sue risate. La sua paura. Ogni cosa si disfa. Quando tutto parrebbe miseramente finito, al limite estremo della povertà, forse è il culto per quella che definiva “l’armonia della simmetria asimmetrica” a fargli imboccare una strada ancor più sorprendente. Per disegnare l’epopea dell’eroe sconfitto che, appena prima di inforcare il cavallo dell’aldilà, compie la sua ultima impresa.
Voto:bellissimo
Lo consiglio perché... si tratta di una storia bellissima, scritta splendidamente. Ho letto questo romanzo davvero tanti anni fa, e mai mi sarei aspettata qualcosa di così coinvolgente. L'autrice ha uno stile veramente bello, ti cattura subito. Penso di rileggerlo prossimamente, perché ormai è passato talmente tanto tempo da questa mia lettura, che i dettagli della storia li ricordo confusamente. Magari dopo averlo riletto scriverò anche un recensione come si deve qui sul blog :)



Le sette prove, di Matthew Reilly
Trama: Nell'antichità erano sette; sette imponenti opere che si erano meritate il nome di Meraviglie del mondo. Oggi ne rimane soltanto una, la più enigmatica: la Piramide di Giza. Pochi tuttavia sanno che, 4500 anni fa, quel maestoso monumento era sovrastato da una punta d'oro massiccio, che, secondo una leggenda, avrebbe garantito potere e prosperità a chi ne fosse venuto in possesso. Per quel motivo Alessandro Magno aveva diviso la punta in sette pezzi e aveva nascosto ciascun frammento all'interno delle stesse Meraviglie, assicurandosi che nessuno potesse mai trovarli. Ma adesso quei sette frammenti sono diventati l'obiettivo principale sia dei governanti delle nazioni più potenti sia di spietati gruppi di terroristi internazionali.
Voto:perfetto (so benissimo che non è perfetto, ma io lo amo con tutto il mio cuore, quindi per me lo è)
Lo consiglio perché... è il primo libro di una serie che è diventata in fretta una delle mie preferite. Ne parlo spesso su questo blog, infatti. Un romanzo d'avventura appassionante. Lo stile dell'autore è molto semplice ma io me ne sono innamorata. E mi sono innamorata anche dei suoi personaggi, nonostante la caratterizzazione non sia eccellente. Lo spirito di squadra regna sovrano e le storie in cui viene messo in risalto esercitano sempre un certo fascino su di me. Insomma, questi romanzi mi hanno stregata, senza un motivo preciso. Quanto vorrei vederli trasformati in una serie TV!



Il segreto del Grace College, di Krystyna Kuhn
Trama: Un party di benvenuto in riva al Lake Mirror: così vengono accolte le matricole del Grace College, una prestigiosa università riservata ai migliori studenti del Paese. Ma la festa rischia di trasformarsi in tragedia quando Robert Frost, uno tra gli alunni più brillanti del primo anno, si getta all'improvviso nelle gelide acque del lago e, una volta tratto in salvo, racconta di aver visto una ragazza dai capelli blu tuffarsi da uno scoglio senza più riemergere. Nessuno però ha notato niente, e Robert diventa subito lo zimbello del campus. Soltanto sua sorella Julia gli crede e decide d'indagare, anche perché fin dal loro arrivo in quel luogo quasi inaccessibile, annidato in una sperduta valle delle Montagne Rocciose, lei ha percepito un'atmosfera ostile e minacciosa. E soprattutto perché una ragazza è davvero scomparsa. Si tratta di Angela, la caporedattrice del giornale universitario, che tuttavia è su una sedia a rotelle e di certo non ha i capelli blu. Sebbene Julia sembri determinata a dimostrare che il fratello non è né pazzo né bugiardo, in realtà il suo scopo è ben diverso: deve evitare che lei e Robert attirino troppo l'attenzione, altrimenti qualcuno potrebbe scavare nel loro passato e scoprire il terribile segreto che li ha costretti ad abbandonare tutto ciò che avevano di più caro...
Voto:bellissimo
Lo consiglio perché... si tratta di un thriller per ragazzi e io credo sia scritto particolarmente bene, sia per quanto riguarda lo stile dell'autrice, sia per quanto riguarda la costruzione della storia e dei personaggi. Mi ha tenuta incollata alle sue pagine e mi è piaciuto davvero moltissimo. Purtroppo in Italia hanno pubblicato soltanto uno dei seguiti, e anche in inglese sono stati tradotti solo i primi due libri. Però, se ve la cavate con il tedesco, potete leggere tutta la serie. Il primo volume, comunque, è abbastanza auto-conclusivo, quindi nonostante l'interruzione della serie, voglio consigliarvi almeno il primo libro.



Lasciatemi il vostro parere!


16 commenti:

  1. Ciao! :) La De Angelis mi piace come autrice, ma questo non sono ancora riuscita a leggerlo, e anche l'ultimo libro che hai consigliato mi ispira parecchio, l'ho messo in wish list da una vita ma non sono ancora riuscita a leggerlo, spero di riuscire a rimediare presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OH, un'altra persona che conosce la De Angelis *_* stranamente siamo davvero poche!

      Elimina
  2. Ciao! Innanzi tutto mi piacciono i libri poco conosciuti, quelli di cui si parla poco! insomma, c'è tanto da scoprire. La De Angelis non la conoscevo, prendo nota

    RispondiElimina
  3. Non li conoscevo, me li vado a spulciare tutti ^^

    RispondiElimina
  4. Il segreto del Grace College lo conoscevo e volevo anche leggerlo, ma mi frenava il fatto che fosse il primo di una serie, se mi dici che è abbastanza autoconclusivo ci faccio un altro pensierino ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non completamente autoconclusivo, ovviamente, ma si può benissimo resistere senza poter leggere i successivi, secondo me!

      Elimina
  5. Conoscevo Il segreto del Grace College, anche se non l'ho letto, mentre non conoscevo proprio gli altri due. Me li segno, soprattutto quello di Matthew Reilly che sembra parecchio interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Matthew Reilly ha un posto speciale nel mio cuore <3 soprattutto quella serie!

      Elimina
  6. Anch'io conosco Il segreto del Grace College, risale davvero a tanto tempo fa, quando inizia a fare la mia prima wishlist!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho letto ALMENO sei anni fa... quindi sì, non è molto recente xD

      Elimina
  7. Ciao!
    Tanti libri interessanti ;)

    RispondiElimina
  8. Ciao! :) Fai benissimo a parlare di libri "poco" conosciuti! E' quello che sto cercando di fare anch'io con il mio Blog. Tornando al tuo post mi ispira molto La bambina del bosco degli elfi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ti piacerebbe tantissimo *_*

      Elimina