Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

giovedì 12 maggio 2016

Un frammento di... Shirley - #13

[Questa Rubrica nasce prendendo ispirazione da quella di Giusy su Divoratori di Libri. Ogni tanto vi proporrò una citazione da uno dei libri che ho letto, che mi ha colpita particolarmente :)]



Ciao a tutti ^_^
Non si tratta del primo frammento di questo romanzo che pubblico (trovate l'altro qui) ma come si fa a non condividere certe meraviglie? <3



Un frammento di... "Shirley" di Charlotte Brontë




{ <<L'invadenza è una colpa; la sfrontatezza è una colpa... entrambe disgustose. Ma l'amore! Nemmeno il più puro degli angeli avrebbe di che arrossire! Vedo e sento uomini e donne che accoppiano amore e vergogna, ma so che le loro sono anime volgari e che fanno un'associazione degradante. Molti si considerano persone raffinate perché sulle loro labbra sempre aleggia la parola "volgarità", ma non sanno pronunciare la parola "amore" senza tradire la loro stessa degradazione, innata e ignobile. Per costoro l'amore è un basso sentimento, connesso soltanto con la bassa idea che ne hanno.>>
<<Stai descrivendo i tre quarti del mondo, Caroline!>>
<<Gente fredda... codarda, ignorante dell'argomento, Shirley! Non hanno mai amato, non sono mai stati amati!>>. }





4 commenti:

  1. Che bell'estratto!!
    Io ho terminato da pochi giorni Villette, sempre di Charlotte Bronte. Un bel romanzo ma sicuramente più difficile da leggere rispetto a Jane Eyre e prossimamente ho intenzione di leggere anche Shirley!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Villette spero di leggerlo al più presto! ^_^

      Elimina
  2. Bellissimo! Devo assolutamente leggere qualcosa di Charlotte Bronte >_<

    RispondiElimina