Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

martedì 3 maggio 2016

Sfida di Lettura LPS 2016 - Le Letture di Aprile


Ecco il post dove parliamo delle nostre e delle vostre letture di Aprile per la Sfida di Lettura LPS! :D

Prima vi ricordiamo un paio di cose :)

Se siete già iscritti alla Sfida, questo è il post in cui troverete le opinioni sulle letture di tutti i partecipanti :) se vi siete dimenticati di lasciarci il commento con la vostra mini-recensione, potete farlo in questo post e verrà aggiunta qui con tutte le altre, ma solo fino a domani :)

Se non siete ancora iscritti e vi andrebbe di partecipare, potete iscrivervi in QUESTO POST :) e naturalmente potrete cominciare con la mini-sfida di Aprile :)

IMPORTANTE:
Se non trovate qui la vostra mini-recensione significa che non avete rispettato una delle regole (che sono due: mini-recensione di non più di 100 parole, e leggere il libro giusto per la sfida) e quindi non riceverete il punto (ma naturalmente siete ancora in gara per le prossime sfide).
La motivazione per il quale la vostra mini-recensione non è stata ritenuta valida, la trovate in risposta al vostro commento di questo postAVETE TEMPO FINO ALLE 12:00 DEL 4 MAGGIO PER RIMEDIARE.
Mi dispiace molto, ma impiego ore per organizzare tutto, non posso perdere tempo anche nel tagliare pezzi alle vostre recensioni, o contattarvi singolarmente quando sbagliate qualcosa. Scrivo ovunque e chiaramente cosa bisogna fare, e come farlo. E se avete dei dubbi e mi contattate, vi rispondo sempre. Direi che faccio abbastanza xD



Aprile: "Un libro con una copertina che ti piace"



Lettura di Sassy: Amici, amanti, cioccolato (Alexander McCall Smith)
[recensione completaSi tratta di una lettura scorrevole e leggera ma che può fornire interessanti spunti di riflessione a chiunque sia interessato a coglierli. Lo consiglio a tutti coloro che voglio provare a leggere qualcosa che si discosta dagli schemi canonici del giallo.


Lettura di Gaia:  Il meraviglioso viaggio di Octavio (Miguel Bonnefoy)
[recensione completa] Nel complesso è un racconto carino, scorrevole, con alcuni spunti di riflessione molto belli. Lo stile di Bonnefoy è semplice e delicato, riesce a catturarti e a farti entrare nella storia. Mi è piaciuto tantissimo.
Le vostre Letture:


Luigi Dinardo - 22/11/63 (Stephen King):
Da buon appassionato di storia americana (e dei Kennedy), ho voluto leggere a tutti i costi uno degli ultimi libri del "re", e la copertina in puro stile "quotidiano" mi ha colpito sin da subito. Il romanzo è meraviglioso, ti tiene incollato dalla prima all'ultima riga. Forse il migliore di King dal duemila a oggi. Non vedo l'ora di vedere la serie tv tratta dal romanzo!

Lara Webgirl - Hugo e Rose (Bridget Foley): [recensione completa]
Questa storia mi ha colpito veramente tanto, è molto particolare. Rose è una signora sposata, con tre figli e ha una vita come tante. Se non per il fatto che fin da bambina, dopo una caduta dalla bicicletta tutte le notti si ritrova in un isola immaginaria con Hugo. Nel sogno, restano sempre bambini e si divertono. Fino a quando se lo ritrova davanti in carne ed ossa e, seppur invecchiato, lo riconosce. Ed è proprio in quel momento che le cose cambieranno e dovrà cominciare a fare i conti con i sogni e la realtà. 

Emanuela Alterio - Nei tuoi occhi (Nicholas Sparks): [recensione completa]
Questa volta Nicholas Sparks mi ha deluso, libro ricco di clich e di cose ridicole. Non per nulla il solito. Si è un po' ripreso verso la fine, ma non abbastanza per poter ricevere un parere positivo.

Veronica Schifano - La Signora della Mezzanotte (Cassandra Clare):
Non avrei mai pensato di inserire un libro di Shadowhunters in questa categoria, ma eccoci qui. Cassandra Clare non mi ha deluso nemmeno questa volta: è stato bellissimo ritornare in questo magico mondo dopo tanto tempo, ho adorato i personaggi fin da subito e anche la storia mi ha conquistato. La piega che prende la storia tra Emma e Julian mi è sembrata un po' scontata, ma sono comunque curiosa di vedere come la Clare la porterà avanti.  Il colpo di scena finale invece mi ha lasciato di stucco. Libro consigliatissimo a tutti gli amanti della saga.

Clarissa Fois - Io, Partenope (Sebastiano Vassalli):
Il tema di questo romanzo è biografico, narra la vicenda di una ragazza,nata povera e venduta per racimolare soldi. Dopo l'incontro con un eremita decide di prendere i voti e farsi suora, dove incontra varie persone che vogliono ostacolare la sua opera di carità e umiltà verso i bisognosi, che la porterà fino a Roma dal papa, per essere giudicata e ripudiare ciò che ha fatto. È una biografia scritta benissimo e molto coinvolgente, assolutamente da leggere.

Rosa C. - Rebel. Il deserto in fiamme (Alwyn Hamilton): [recensione completa]
Rebel è un bellissimo romanzo, con una protagonista tosta e coraggiosa. Ricco di avventura, complotti politici misteri e magia, il mondo creato dalla Hamilton è meraviglioso, popolato da miti e racconti del folclore arabo, come i Djinn, questi esseri immortali fatti di pura potenza e spirito che non possono mai mentire e che sono legati alla parola data. Il tutto con l'immancabile deserto come sfondo, nelle distese infinite di sabbia arsa dal sole e dal fuoco, la magia non è mai del tutto scomparsa, nonostante la presenza ingombrante dell'uomo. Imperdibile.

Elisabetta Sitzia - Lettera a mia figlia sull'amore (Filippo Neviani - Nek):
Il libro è scritto bene, scorrevole ed è pieno di aneddoti e retroscena anche piuttosto amari e cupi. Mi ha conquistato la normalità di cui sente il bisogno e che cerca di avere, soprattutto mi hanno fatto ridere certe uscite della figlia, così spontanea!! Sono molto contenta di aver letto certo particolari sulla genesi di alcune canzoni, tra le quali c'è una a cui tengo molto. "Se io non avessi te". Consiglio ai fan e non!

Silvia Paltro - Until I die (Amy Plum):
E' il secondo libro della trilogia Revenants. La protagonista, Kate, si innamora di Vincent, un immortale, destinato a morire e rinascere continuamente sacrificandosi per gli umani. La loro storia e' molto romantica ma anche complicata perche' Kate non solo viene coinvolta nella lotta dei Revenant contro i loro nemici , i Numa, ma deve anche trovare un modo per far convivere la sua natura e quella di Vincent. Bellissimo, non vedo l'ora che esca il terzo libro!

Sognidirnr - Passeggeri notturni (Gianrico Carofiglio): [recensione completa]
30 racconti di 3 pagine l'uno.Ci si trovano aneddoti,storie vere o simili alla realtà,qualcosa di nuovo e qualcosa di già conosciuto.Eppure sono belli.Qualcuno anche più degli altri.Sono racconti molto brevi,sì, che però non terminano in quelle tre pagine,ti lasciano una riflessione,un continuo che ti porti dentro per un po'(possono essere minuti o ore,dipende,magari anche giorni). Non lasciano indifferenti.Consigliato,sì.A chi Potrebbe piacere?Non saprei.Ognuno di noi potrebbe amarlo o odiarlo per motivi differenti.È ben scritto ma per molti potrebbe non essere abbastanza.Per me è stata una piacevole lettura.Riconoscibili lo stile impeccabile di Carofiglio e la sua velata ironia.

Progettofelice - Il Miniaturista (Jessie Burton): [recensione completa]
Ho scelto di leggere Il miniaturista di Jessie Burton praticamente solo per la sua bellissima copertina che, col senno di poi, ti dice molto della storia stessa. Ambientato nella Amsterdam di fine 600, la storia è intrigante e ben scritta e scorre agevolmente verso una fine triste quanto vagamente ottimista. Pensavo peggio, invece darei un 3 stelle pieno.

Ilsie Aiken - Il buio oltre la siepe (Harper Lee): [recensione completa]
Sono pochi i libri che mi hanno sopraffatta nella mia esperienza di lettrice, ma Il buio oltre la siepe di Harper Lee è stata per me una rivelazione. Avrei voluto che questa storia non finisse mai. Quando nel finale tutto si è concluso, tutto è stato perfettamente portato a termine, ho provato sia sollievo sia nostalgia. Ho ancora tante letture da fare quest'anno, ma non ho molti dubbi sul fatto che Il buio oltre la siepe si è già guadagnato un posto tra le migliori.

Selene Casale - La donna del sogno (Wilkie Collins):
Wilkie Collins sa di certo come attirare l'attenzione del lettore. I fatti vengono raccontati dai punti di vista dei vari personaggi. L'azione non è mai lenta, è tutto un susseguirsi di eventi e la suspence è altissima. La lettura è scorrevole e le descrizioni non annoiano. Il lettore viene catapultato nella realtà dei personaggi e prova le stesse emozioni e la stessa ansia di ognuno di loro. "Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni, e le nostre brevi vite sono circondate dal sonno".

Sorairo - Sinner (Maggie Stiefvater):
Ho letto questo romanzo con curiosità. Avevo già letto ed amato la vecchia trilogia. Ma mai si sono soffermati su Isabel e Cole che sono esplosivi e in questa storia si vede fin dall'inizio sia per come si presenta Isabel che per l'entrata in scena di Cole. Lei si è raffreddata molto verso il mondo, ma sa che lui potrebbe farla crollare e lui è diventato più pacato eppure al contempo determinato.
La penna della Stiefvater non perde colpi e ci regala un episodio extra che aveva bisogno di essere narrato.

Rosalba - Todo modo (Leonardo Sciascia):
Un eremo, un prete colto, una riunione delle più alte cariche dello Stato e della società immerse in una strana settimana di "esercizi spirituali", una serie di delitti irrisolti. Questo libro ci presenta tutto questo e altro ancora: una profonda riflessione sulla fede, sulla ragione, un quadro nitido dell’Italia del tempo, della corruzione dilagante e delle collusioni tra i poteri forti. È un romanzo breve ma molto intenso, uno splendido esempio di letteratura civile, animato principalmente da quel disfacimento che, oggi, sta vivendo anche la nostra società odierna. 

Susy - Non chiamarmi di lunedì (Daniela Volontè): [recensione completa]
Amando molto il romance, non poteva non piacermi una copertina del genere. Due innamorati che si baciano per strada incuranti di tutto ciò che li circonda perchè "isolati" dal loro amore. Di solito questo genere di copertine unite a una trama interessante mi conquistano subito. Questo libro non mi ha delusa, mi è piaciuto molto e apprezzo tanto anche questa scrittrice italiana.

Rosita Alfieri - Girl online in tour (Zoe Sugg): [recensione completa]
Questo libro, si è rilevato un romanzo divertente, frizzante, poco pretenzioso e pieno di clichè, sì. Ma il romanzo si presenta già come uno stereotipo del tipico film di Disney Channel, quindi non lo definirei un difetto ma un dato di fatto. La cosa che apprezzo di più è che il ritmo è abbastanza serrato. La storia procede velocemente ed è quasi del tutto senza punti morti. Un buon romanzo di intrattenimento, da leggere tranquillamente in un pomeriggio. I personaggi non sono quello che si dice essere "ben caratterizzati", ma sono simpatici e ti sanno fare buona compagnia.

Giusy P. - Rebel. Il deserto in fiamme (Alwyn Hamilton):
La storia mi è piaciuta molto, nonostante abbia fatto fatica a leggerlo. La mitologia su cui si basa è l'aspetto che più ho adorato, originale, come del resto anche l'ambientazione. I personaggi sono interessanti, seppur alcuni appena abbozzati. Per una volta ho apprezzato la protagonista, anche se ad un certo punto della storia non ho capito bene il suo comportamento. Un punto interrogativo invece rimangono alcuni passaggi del libro. Ammetto che più di una volta mi sono sentita confusa, non capendo alcune scene e, alla fine della storia, ho ancora alcune lacune.

Grazia Lovegood - Queen of Tearling (Erika Johansen):
Io ho letto The Queen of the Tearling, in realtà è stata una rilettura, visto che la prossima settimana uscirà il seguito non è stata una cattiva idea. Come la prima volta ho trovato la storia molto interessante e originale e spero che nel secondo libro si capiranno meglio alcune faccende che in questo sono rimaste in sospeso. La protagonista è molto coraggiosa e testarda, ma ammetto che in alcuni punti non ha catturato la mia simpatia, ma niente di irreparabile. L'edizione è curata nei minimi particolari e le illustrazioni all'interno sono meravigliose!

Athena - Paula (Isabelle Allende): [recensione completa]
Libro profondo, commovente, a tratti ironico; la scrittura dell'Allende ci trascina con lei sul viale dei ricordi convolgendoci come se fossero nostri. Le pagine trasmettono tutto l'amore per la figlia Paula e il dolore di vederla in quella stanza d'ospedale. Questo libro ci fa entrare nell'intimo della scrittrice e ci mostra che donna forte sia nonostante gli eventi.

Huntress Allison - Il bazar dei brutti sogni (Stephen King):
Ho scelto un altro libro di un autore che adoro, la copertina a mio parere è davvero stupenda ed è stata una buona scelta restarla inalterata anche nella versione italiana. Il libro tratta di una raccolta di racconti alcuni più "spaventosi" altri meno ma King riesce sempre a catturare l'interesse del lettore. Davvero una bellissima raccolta come ogni suo libro.

GliAlberiDaLibri - Chi è Mara Dyer (Michelle Hodkin): [recensione completa]
La lettura di questo romanzo è stata gradevole ma non mi ha entusiasmato. La prima parte del libro è stata molto interessante ma poi questo interesse è scemato a causa di un eccessivo inserimento di situazioni ed eventi superflui che sembrava avessero come unico scopo quello di allungare il numero di pagine. La cover così come la trama mi sono piaciute tanto, ma non credo che leggerò gli altri libri della trilogia, a breve!

Dolci73 - Samaritan (Margaret Gaiottina): [recensione completa]
Questo terzo capitolo della serie sui fratelli Saxton, mi è piaciuto molto, anche se non come il primo. I personaggi sono meravigliosi e la storia si fa sempre più interessante ed intrigante. La copertina è uno spettacolo!

Rory - La ricetta segreta per un sogno (Valentina Cebeni):
Non è facile scrivere di un libro che mi ha toccato tanto nel profondo, lasciando un segno nel cuore. La Cebeni scrive con il cuore, racconta la sroria di alcune donne che per un motivo o per un altro vengono messe al margine della società, criticate, umiliate e maltrattate. I personaggi sono ben delineati e la storia è coinvolgente e non manca la giusta dose di romanticismo! Ps domani vi linko la recensione!

Avid Reader - Il difensore (Steve Cavanagh): [recensione completa]
Un thriller che mi ha sorpresa. L'autore è stato bravissimo a tenere alta l'attenzione del lettore, descrivendo ogni passaggio in modo perfetto e in modo da non annoiare con tutte le prassi giuridiche descritte. Un libro consigliato! 

Elena Longo - Storia della bambina perduta (Elena Ferrante):
Ho tergiversato per mesi: dire addio a una serie molto amata non è facile. Sono rimasta soddisfatta? Non lo so. Questo quarto e ultimo volume della saga “l’amica geniale”, come mi aspettavo, mi ha catturata fino all’ultima pagina. Una volta chiuso il libro ho provato un senso di vuoto: le vite di Lila e Lenù, seguite fin dalla prima infanzia, per un totale di ben più di 1000 pagine, si sono chiuse lasciando nel lettore troppi interrogativi aperti. Insomma la Ferrante mi ha fatto un po’ rosicare… ma la adoro comunque!

Elena Perini - I frutti del vento (Tracy Chevalier):
Ho amato molto la storia di base, anche se nella prima parte ho trovato il racconto lento e poco coinvolgente con scene un pò troppo crude, però migliora decisamente da metà libro in poi. Parla di povertà e di passione come quella di James per le sue mele, di Sadie che prova odio per la sua vita piena di fatica. Con Robert e Martha, si apre il capitolo della speranza e l'atmosfera si fa meno pesante.  Nei loro continui viaggi in giro per il mondo, troviamo i buoni sentimenti come l'Amore, la dolcezza, la speranza per un futuro migliore. 

Giuls PPassenger (Alexandra Bracken):
Prima esperienza con la Bracken e tutto ciò a cui riesco a pensare è: Perchè ho aspettato così tanto? Bel libro, ben scritto. La storia è avvincente. I personaggi sono ben caratterizzati, sono reali. Non cambiano idea 500 volte, hanno sogni e speranze. Non si lamentano una pagina sì e l'altra pure. Probabilmente sono la cosa migliore di questo libro. Però, ovviamente, c'è stato quel maledetto insta-love. La storia dura meno di una settimana. E questi? In grado di scombussolare tutti i loro piani perchè si sono innamorati. Perchè?

Elsa Poppy - Ghiaccio Nero (Anne Stuart):
Inizialmente mi sono avvicinata a questo libro proprio per la cover ma, leggendo la trama, mi è sembrato un libro interessante. Mi aspettavo tanto e sono partita piena di aspettative che, purtroppo, non hanno trovato riscontro. La lettura è stata gradevole ma non mi ha entusiasmato né coinvolto come speravo. Doveva essere un libro sensuale e insieme misterioso e adrenalinico ma praticamente i protagonisti si limitano a nascondersi e assistiamo a tutta una serie di pensieri di lei verso di lui e viceversa…forse avrei preferito più intrigo e un po’ più di azione.

Benedetta Cattani - La Signora della Mezzanotte (Cassandra Clare):
Premetto che amo la saga e dopo due anni di attesa ho finalmente potuto leggere questo libro. La base narrativa è molto simile a quella del resto della saga, ma devo dire che tutto sommato mi è piaciuto particolarmente. Fin da subito non ho potuto che apprezzare i personaggi, ben caratterizzati e pensati. È ricco di colpi di scena (alcuni un po’ scontati) e il finale lascia un po’ dell’amaro in bocca, soprattutto per la piega che prende la storia tra Emma e Julian: sono curiosa e ansiosa di leggere il seguito, consigliato.

Siannalyn - Alice from Wonderland (Alessia Coppola):
E' il primo retelling che leggo in cui il personaggio del Brucaliffo ha un ruolo così centrale e, tra tutti, è il personaggio che mi è piaciuto di più. Mi è piaciuta molto anche l'ambientazione e l'ho trovato un retelling originale, anche se a tratti mi ha ricordato il telefilm Once Upone A Time e un videogioco incentrato sul personaggio di Alice, di cui al momento mi sfugge il nome.

Olga R. - La verità su di noi (Kristan Higgins): [recensione completa]
Il romanzo ha per protagoniste due sorelle, due donne che si trovano in momenti particolari della loro vita e che dimostrano la loro forza, ma anche la loro simpatia. Così come loro, anche gli altri personaggi sono ben caratterizzati e approfonditi, ho apprezzato soprattutto Leo. E' stata una lettura bellissima, divertente e a tratti commovente.

Anna Albertetti - Gli occhi neri di Susan (Julia Heaberlin):
Ho letto "Gli occhi neri di Susan" di Julia Heaberlin, un nuovissimo thriller appena uscito in Italia. Il libro è diviso tra il racconto della protagonista nwl passato dove, appena uscita da un rapimento, parla col suo psichiatra e nel tempo attuale quando il suo carnefice torna a farsi vivo. Molto avvincente, ricco di suspance e voglia di girare le pagine. Non è un libro leggero, ma lo consiglio agli appassionati di gialli.

Laura Lilly - 99 giorni (K.A. Tucker): [recensione completa]
Un libro molto dolce e delicato che affronta un tema difficile come quello della perdita dell'identità e senza appesantire la lettura. La narrazione alterna il presente narrato da Acqua, questa ragazza che dopo essere stata violentemente picchiata si risveglia senza più ricordare nulla della sua vita, e il passato narrato da Jesse. E' un puzzle ad incastro avvincente, romantico ma anche cupo. Consigliatissimo.

Paola Bellantone - Otello (William Shakespeare):
L'ho trovata ricca di spunti di riflessione. In generale mi è comunque piaciuta molto ed ho apprezzato l'intrigo di corte che ha reso la storia viva, per questo il mio voto è 8/10.

Alexis Kami - Boo (Neil Smith): [recensione completa]
Un romanzo particolare, triste e malinconico ma che racconta molto sull'amicizia e un'accusa contro il bullismo nelle scuole, raccontato tramite un tredicenne che si ritrova in paradiso.

Maria Sole Bramanti - Furiously Happy (Janny Lawson): [recensione completa]
Questo libro è speciale! parla di depressione, ma in un modo molto nuovo, divertente...ma molto rispettoso. e che dire della copertina!? bellissima! 

Sabrina ceresIl ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto (Kirsty Moseley):
A dispetto del titolo non è un romanzo che contiene molto erotismo, quello c'è, ma in forme molto lievi, cosa che ho apprezzato. Tratta argomenti come la violenza di una padre verso la propria famiglia, e penso sia questo il punto forte di questo libro. Mi sono davvero innamorato del protagonista maschile principale, penso sia il ragazzo perfetto, nonostante inizialmente fosse un po' il play boy della storia. È un ragazzo davvero dolce, e mostra il suo amore in modi davvero belli. Non mi è piaciuta è la prematurità di certe cose che avvengono, ma sono spoiler.

Federica S. - The hound of the Baskervilles (A.C. Doyle):
Non è la prima volta che mi lascio coinvolgere nelle avventure del Dr Watson e di Sherlock Holmes, ma è stata la prima in cui ho deciso di cimentarmi con la lettura del testo nella versione originale. Il risultato è stato impagabile. Meravigliosa lettura, veloce, ironica e appassionante, resa più acuta e avvincente da un elegante inglese vittoriano. In poche e dense pagine lo scrittore riesce non soltanto a far appassionare alla vicenda ma anche a rendere una perfetta descrizione del paesaggio della brughiera, quasi un personaggio, con le sue tinte fosche e malinconiche. Consigliato a chi abbia pratica con l'inglese.

Velia Speranza - La verità sul caso Harry Quebert (Joel Dicker):
Per due anni ho coltivato grandi aspettative su questo libro e fortunatamente non sono state disattese. La storia fluisce benissimo, scorre pagina dopo pagina e lascia con il desiderio impellente di andare avanti, una sensazione cui contribuisce anche lo stile, basato su di una grande visibilità, e che consente di far si che tutto quello che viene descritto si materializzi immediatamente nella mente del lettore. L’assumere il punto di visto del protagonista, Marcus, ha poi garantito la scoperta della verità insieme a lui. È una lettura piena, costantemente coinvolgente ed estremamente emotiva, che lascia piena libertà all’immaginazione del lettore.

Claudia F. - Tra le braccia di Morfeo (A.G. Howard): [recensione completa]
Sicuramente quello che mi ha più colpito di questo libro è l'approfondimento sul passato dei genitori di Alyssa, che ci rivelerà mille sfaccettature diverse, che non mi sarei nemmeno immaginata. Ho adorato il personaggio di Morpheus e le sue mille sfaccettature, mentre continuo a non sopportare Jeb. Il mondo sotterraneo del paese delle meraviglie mi è mancato moltissimo, ma in quanto ad azioni adrenaliniche questo libro non è stato da meno rispetto al primo, specialmente sul finale. Ed ora non vedo l'ora che esca il volume conclusivo della serie, sperando che le scelte di Alyssa non mi deluderanno.

Ylenia PiottoBeautiful (Alyssa Sheinmel): [recensione completa]
Ho letto questo libro in due giorni. La storia mi è entrata dentro e mi ha rapito il cuore. Maisie è una ragazza da una vita "quasi" perfetta. Ha le sue migliori amiche, ha un ragazzo e una passione: la corsa. Come d'abitudine, una mattina presto decide di andare a correre... nella strada del ritorno però sente le prime gocce di pioggia e poi, dopo un lampo, il mondo si tinge di nero. La scrittrice è riuscita a farmi immedesimare nel personaggio tanto da vivere le stesse emozioni. La miglior lettura di questo 2016!

Irene Bolognesi - Carne trita (Leonardo Lucarelli): [recensione completa]
Amando la lettura come amo la cucina di certo per questo step della sfida non potevo che scegliere carne trita di Leonardo Lucarelli con quel fantastico peperone rosso in copertina. Questo libro racconta la storia di come Leonardo si è avvicinato alla cucina e ne ha fatto la sua vita; un libro per niente rose e fiori ma che ti fa vedere quanto "sporco" ci sia nella vita di uno chef e della sua brigata. L'ho amato dall'inizio alla fine e lo consiglio e tutti quelli che cucinano per lavoro e per divertimento.

Sabrina Guaragno - Shadowhunters - Città di vetro (Cassandra Clare): [recensione completa]
Questo terzo capitolo della saga di Shadowhunters non si smentisce: sempre pieno di azione, di sangue e di struggimento per la coppia protagonista. Rispetto ai primi due libri, questo è caratterizzato da un'atmosfera ancora più dark e il pericolo è sempre in agguato. Ho amato questo libro ancora più del precedente, e molti nodi sono arrivati al pettine. Non mi aspettavo che i personaggi crescessero così tanto, e il finale è stato molto entusiasmante, ma non del tutto definitivo. Non vedo l'ora di continuare la saga!

Ines Vergara - I rami del tempo (Luca Rossi): [recensione completa]
Visto che la cover mi ha colpito molto l'ho inserito volentieri...parlando del libro; mai scontato, tieni il fiato sospeso fino all'ultimo. Ogni tanto il linguaggio si fa crudo ma ciò aiuta la comprensione di tali personaggi o del momento in cui vivono. È diverso dagli altri fantasy, essendo un mix di guerra fantascienza e fantasy con disinvoltura fa affacciare il lettore in altri generi magari mai letti prima.

Viaggiatrice Pigra - La stagione del sangue (Samuel Bjork): [recensione completa]

Finalmente un Bel Libro! Era da un po’ che non trovavo una lettura che mi tenesse incollata alle pagine dall’inizio alla fine, da sentir il bisogno di finirlo per sapere come sarebbe andato avanti.....

Barbara S. - La verità della suora storta (Andrea Vitali):
Mi ha ispirato la copertina con le suore che sguazzano tra le onde e non sono rimasta delusa: Vitali ha la capacità di creare, con pochi lievi tratti di penna, personaggi autentici e credibili. Questa storia parte da un mistero: chi è la donna arrivata a Bellano per visitare il cimitero e morta sul sedile posteriore del taxi di Sisto? Forse l'unica ad avere la risposta è la "suora storta", quella che non sta mai ferma, come se l'avessero "condannata ai lavori forzati"... quali segreti nasconde? Un romanzo delicato, divertente e non scontato.

Giorgia D. - Il giardino degli incontri segreti (Lucinda Riley):
"Il giardino degli incontri segreti" mi ha attratto per la trama, ricca di mistero e romanticismo su uno sfondo storico e culturale interessante, ma, confesso, anche per questa copertina cosí... Primaverile. È una storia che attraversa piú generazioni di una stessa famiglia, passato e presente, Inghilterra e Tailandia s'intrecciano. Nota di merito va anche alla copertina, che alla storia si addice perfettamente. Mi è parso ben scritto e scorrevole, emozionante quanto ci si aspetta, ma tuttavia un po' prevedibile, in particolar modo nel finale.

Anna Tiso - L'Accademia del Bene e del Male - Un mondo senza eroi (Soman Chainani):
Una sola parola per descrivere il libro: sensazionale! Chainani cambia le regole della storia che tutti siamo abituati ad ascoltare: Sophie, bella e carismatica, è destinata non ad essere la principessa che ha sempre pensato di essere, ma la strega; Agatha, bruttina, schiva e figlia di una strega, è destinata ad essere la principessa che non voleva diventare. La storia parla dell’improbabile e incredibile amicizia che lega queste due ragazze, intrappolate in un mondo di regole ferree e ben definite. Avvincente, emozionante, per certi versi inaspettato: era da tempo che non mi innamoravo così di una storia!

Valentina Bellettini - Quindici minuti (Jill Cooper): [recensione completa]
L’ho letto in pochissimo tempo; è avvincente e adrenalinico. E' una di quelle storie da cui non ci si riesce a staccare perché alla fine di ogni capitolo si scopre un nuovo tassello utile a risolvere l'enigma, oppure ne segue una rivelazione; insomma, non facevo altro che esclamare qualcosa del tipo: "noooo! Non ci credo!" oppure: "Oddio? E adesso?" in un crescendo di pathos, curiosità, e colpi di scena. Mi è piaciuto anche perché la storia non è focalizzata sulla classica storia d'amore tra ragazzi; Lara è disposta a sacrificare qualsiasi uomo pur di avere l'amore della madre.

Silvia Volpin - Pandora (Licia Troisi): [recensione completa]
Dato che mi piacciono tutte le copertine dei libri che compro, questa è stata una decisione difficile. Ho scelto questo libro perché la copertina della versione best seller, a mio parere, è molto più bella di quella della versione con la copertina rigida. Si tratta di una buona rivisitazione del mito di Pandora, uno dei miei preferiti. Per me è stata una lettura veloce e scorrevole. La trama è entusiasmante e alcuni dialoghi sono davvero simpatici e divertenti. Non vedo l'ora di leggere il seguito! Senza dubbio consigliato!

Jenny Scheiding - Break. Ossa rotte (Hannah Moskowitz): [recensione completa]
Ho scelto questo titolo perché la foto in copertina (un ragazzo seduto, su sfondo verde) mi ha subito colpita: mi ha fatto percepire una certa profondità. Devo dire che si è rivelata essere una lettura piacevole, con spunti interessanti per riflettere su come amare nel modo giusto. A volte è un po’ troppo veloce nella narrazione ed il finale mi ha un po’ delusa. È comunque un libro che mi senti di consigliare!

Giusi T - La tentazione di essere felici (Lorenzo Marone):
Cesare ha settantasette anni, vedovo da cinque abita solo e solitario nella sua casa. Non ama molto la gente, anzi per niente, tanto che per rientrare a casa fa dei giri strani pur di non incontrare nessuno. Ha due figli ma quasi nessun rapporto con loro e un nipotino con il quale non riesce a comportarsi da classico nonno. Un giorno incontra Emma, la sua nuova vicina di casa, e questa giovane donna con il sorriso e gli occhi tristi gli fa aprire gli occhi sulla sua vita, sui rapporti con la sua famiglia, sugli affetti.

Leen Williams - Wolf - La ragazza che sfidò il destino (Ryan Graudin): [recensione completa]
Ho scelto questo titolo perché la cover è stata la prima cosa che mi ha attirato di lui; soprattutto per il lupo che si intravede nel titolo. Un romanzo che mi è piaciuto veramente molto! Tutto in questa storia è descritto nel dettaglio e minuziosamente: dai personaggi alle ambientazioni. Stile scorrevole e incalzante che trasmette tantissime emozioni e sensazioni. Una storia che intreccia passato e presente in modo sublime! Lo consiglio davvero!

Erica Gatti - La moglie del re (Michelle Willingham): [recensione completa]

Questo libro è focalizzato sulla psicologia dei due personaggi e sui pregiudizi reciproci di popoli segnati dalla guerra e dal dolore per la perdita di persone care.Patrick e Isabel devono lottare contro se stessi,negandosi anche l'amore pur di compiere il proprio dovere. È’ un libro ricollegabile facilmente alle vicissitudini odierne e crea nel lettore molte domande e riflessioni.Può un sentimento come l'amore liberare l'uomo dai pregiudizi e dalla diffidenza che occupano il suo animo?Si,io credo che esista,anche nei momenti più bui,rintanato da qualche parte nel nostro animo in attesa di essere ritrovato. 

Il Salotto del Gatto Libraio - Firebird - La Caccia (Claudia Gray):

Bhè che dire... ho fatto subito mio questo libro per la cover che ho trovato assolutamente fantastica, ma poi non so per quale motivo l'ho messo da parte...Mai più scelta fu errata questo libro è fantastico lo consiglio assolutamente a tutti soprattutto se amate il genere Urban Fantasy arricchito da una storia d'amore. E se avete mai visto e amato il telefim di Fringe non potete perdervelo.

Elena Cordioli - La magia delle cose perse e ritrovate (Brooke Davis): [recensione completa]


Millie è una bambina di sette anni con uno strano rapporto con la morte, infatti porta con sempre con sè il Libro delle Cose Morte, su cui stila una lista si tutto ciò che muore: mosche,ragni,fiori, suo papà... Quando la mamma la abbandona in un centro commerciale per lei inizia un'avventura e un viaggio con personaggi davvero particolari che la aiuteranno nella ricerca della madre. Una bella storia molto particolare, mai banale e noiosa, mi sono divertita ma anche molto emozionata.


Come sempre, per qualsiasi domanda o dubbio (anche quelli che vi sembrano stupidi!) potete scriverci qui:
leparolesegrete@yahoo.it



Il prossimo appuntamento per la Sfida qui sul blog è il 31 maggio :)
Vi ricordiamo che per maggio dovrete leggere un libro di un genere che non leggete spesso ^_^

Se volete, potete inviare le foto dei vostri libri letti per la Sfida in un messaggio privato alla nostra pagina facebook, le inseriremo in un album apposito ^_^




Trovate QUI l'elenco degli iscritti :)


6 commenti:

  1. "La magia delle cose perse e ritrovate" di Brooke Davis

    Millie è una bambina di sette anni con uno strano rapporto con la morte, infatti porta con sempre con sè il Libro delle Cose Morte, su cui stila una lista si tutto ciò che muore: mosche,ragni,fiori, suo papà...
    Quando la mamma la abbandona in un centro commerciale per lei inizia un'avventura e un viaggio con personaggi davvero particolari che la aiuteranno nella ricerca della madre..
    Una bella storia molto particolare, mai banale e noiosa, mi sono divertita ma anche molto emozionata.
    http://elenapassionelibri.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Tu con questa storia delle cento parole e di togliere il punto mi fai venire l'ansia v.v

    RispondiElimina
  3. "L'inganno della notte" di Elisa S. Amore.

    Ho adorato ogni singola lettera, parola, frase e pensiero di questo secondo libro. Elisa S. Amore si riconferma una scrittrice strepitosa, capace di fondere e imprimere tra le pagine del suo libro la poesia, lasciando a chi legge la tranquillità di vedere tutto; di sentire tutto, ogni più piccola emozione. Le descrizioni dettagliate sono apprezzabili, capaci di far immaginare ogni più minuscolo dettaglio. I sentimenti dei protagonisti sono quelli del lettore, che si fonde con loro senza nemmeno rendersene conto. Il finale è da shock ti lascia un sapore amaro e dolce in bocca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace, hai commentato con troppo ritardo e non posso darti il punto!

      Elimina
  4. bravissime per il lavoro che fate

    RispondiElimina