Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

venerdì 15 giugno 2018

Gaia consiglia... libri poco conosciuti! #2


Ciao a tutti ^_^

Piccola premessa: in questa rubrica a cadenza casuale vi parlo di alcuni romanzi poco conosciuti che però io ho amato particolarmente. Cosa intendo con poco conosciuti? Non credo ci siano dati oggettivi per classificare come tale un libro (il numero di copie vendute, forse?), quindi mi riferisco a libri di cui non sento mai parlare sul web, libri che pare nessuno abbia mai sentito nominare se non da me, libri che solo io ho letto tra tutte le persone con cui mi è capitato di confrontarmi a riguardo. Chissà che tra di essi non spunti fuori un vostro futuro nuovo libro preferito!

Trovate i miei consigli precedenti a questo link :)
In particolare oggi vi parlo di tre libri auto-conclusivi, di generi completamente diversi e che ho già recensito singolarmente qui sul blog. Fatemi sapere se li avete letti e cosa ne pensate, oppure se li avete inseriti in wishlist ^_^



Io sono il messaggero, di Markus Zusak.
Trama: L'esistenza di Ed Kennedy scorre tranquilla: ha diciannove anni, una passione sfrenata per i libri, un lavoro da tassista piuttosto precario che gli permette di vivacchiare, e nessuna prospettiva per il futuro. Tutto sembra così tremendamente immutabile: finché il caso mette un rapinatore sulla sua strada, e Ed diventa l'eroe del giorno. Da quel momento, comincia a ricevere strani messaggi scritti su carte da gioco, ognuno dei quali lo guida verso nuove memorabili imprese. E mentre Ed diventa sempre più popolare, inizia a domandarsi: da dove arrivano i messaggi? Chi è il messaggero?
--> RECENSIONE <--
Il mio commento: dopo aver amato Storia di una ladra di libri [recensione] non potevo ignorare Io sono il messaggero. Un libro completamente diverso, certo, ma che ho trovato altrettanto bello. C'è tanta ironia ma è anche un romanzo profondo che dona al lettore spunti di riflessione. Mi interrompo qui, tanto ci sono già le recensioni, comunque sia ve li consiglio assolutamente entrambi.



Sangue misto, di Albert Russo
Trama: Nel Congo Belga degli anni Cinquanta vive Harry Wilson, commerciante di articoli intimi per signore, uomo americano di buon carattere, generoso e ben voluto dalla comunità. Alla sua gentilezza pacata fa da controcanto Mama Malkia, la sua domestica, una donna africana sfrontata e solida, piena di vita e d’amore. Il vero eroe però è un bambino, Leo, che Mama Malkia ha scelto tra gli orfani abbandonati alla Missione, quando Harry le ha confessato di volerne adottare uno. Leo è un piccolo mulatto che cresce in questo bizzarro nucleo famigliare e frequenta una scuola fatta su misura per gli europei, ma a causa del colore della sua pelle viene emarginato da tutti. Crescendo, il ragazzo farà incredibili scoperte sui propri amici, sulla vita e su qualcosa che suo padre gli sta nascondendo: un segreto che a quel tempo era ancora considerato un peccato innominabile, foriero di ulteriore emarginazione e dolore. Albert Russo da anni racconta il mondo nell'ottica della differenza e del rispetto reciproco, facendo del “meticciato” culturale e individuale la propria cifra narrativa, contro ogni tipo di discriminazione.
--> RECENSIONE <--
Il mio commento: si tratta di una storia delicata e profonda raccontata in modo veramente bello, sia per quanto riguarda la trama che la scrittura. Tre protagonisti e tre punti di vista per un romanzo che oltre ad essere bello è anche interessante. La recensione completa la trovate al link qui in alto.


Paradiso amaro, di Kaui Hart Hemmings.
Trama: Matt King, discendente di una ricca principessa, era considerato uno degli uomini più ricchi e fortunati delle Hawaii ma ora la sua buona stella sembra avergli voltato le spalle… 
Sua moglie, la modella Joanie, ha un brutto incidente ed entra in coma. Le sue figlie, Alex e Scottie, si dibattono tra i conflitti dell’adolescenza e un disperato bisogno di attenzione. A peggiorare le cose, una scoperta inaspettata: Joanie aveva un amante. Sembra l’inizio della fine. Invece è una rinascita. Perché Matt, finalmente, si rende conto di aver amato davvero Joanie ed è costretto ad affrontare il suo fallimento di uomo, di marito e di padre: un percorso doloroso ma salvifico. Una storia di passioni forti e contrastanti che fanno di Paradiso amaro un romanzo straordinario, capace di illuminare la realtà dei rapporti familiari con la luce della sincerità.
Da questo romanzo il film premio Oscar dal regista di Sideways, con uno strepitoso George Clooney.
--> RECENSIONE <--
Il mio commento: una storia che ho conosciuto dapprima con il film, e poi con il libro, e l'ho amata in entrambe le versioni. Ho spiegato tutto nella recensione, qui aggiungo soltanto che sicuramente cercherò di leggere altro di questa autrice, e probabilmente mi ritroverò a rileggere Paradiso amaro tra non molto, mi sono resa conto che ne sento la mancanza!



Lasciatemi il vostro parere!




14 commenti:

  1. Sangue misto sembra molto delicato e potente al tempo stesso :)

    RispondiElimina
  2. Bella questa rubrica con i libri poco conosciuti ;)

    RispondiElimina
  3. Il messaggero lo conoscevo ma non mi ha mai ispirato granché 😓

    RispondiElimina
  4. Di Zusak ho letto, ovviamente, Storia di una ladra di libri, ma non ancora Il Messaggero. In realtà non so se mi ispira, ecco.
    Per quato rigarda gli altri due, Sangue Misto mi sembra parecchio interessante, quindi me lo segno :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me anche Il Messaggero potrebbe piacerti molto! <3

      Elimina
  5. "Sangue Misto" non lo conoscevo, ma come trama mi ispira. La cover poi è proprio graziosa.

    RispondiElimina
  6. Ricordo che del libro "Io sono il messaggero" se ne parlò molto quando uscì. Sinceramente non so se mi ispira :\ tra l'altro non ho letto nemmeno "La ladra di libri" e non so se voglio farlo ^^"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me invece Il messaggero ti piacerebbe di più di Storia di una ladra di libri xD

      Elimina
  7. Il libro di Zusak ce l'ho in wish list da quand'è uscito, ma ancora non sono riuscita a leggerlo! Prima o poi ce la farò!!!!

    RispondiElimina