Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

lunedì 23 gennaio 2017

Tra Le Righe: Branwell Brontë, un fratello invisibile

Eccomi di nuovo a parlarvi di un incontro al caffè letterario Libreria Tra Le Righe, svoltosi sabato 21 gennaio 2017, in cui Serena e Selene di The Sisters' Room - A Brontë-Inspired Blog ci hanno parlato di Branwell Brontë, fratello meno conosciuto di Charlotte, Emily e Anne, in occasione del bicentenario dalla sua nascita.


Mentre le sue tre (al giorno d'oggi) famose sorelle vivevano la loro vita e scrivevano i romanzi che un giorno le avrebbero consacrate nel mondo della letteratura, Branwell, seppur altrettanto talentuoso, restava nell'ombra intraprendendo strade sbagliate, piene di eccessi. Cinque anni prima del debutto letterario delle sorelle, già pubblicava poesie per un giornale, ed era anche pittore. Purtroppo, però, egli stesso è stato il primo ostacolo al proprio successo, diventando la 'pecora nera' della famiglia, bevendo e consumando oppio.



Ma cosa ha lasciato artisticamente?
Sicuramente degno di nota è il famoso ritratto di Charlotte, Emily e Anne, l'unico in cui le tre sorelle sono insieme, e dove inizialmente aveva dipinto anche se stesso, cancellandosi successivamente e lasciando quella macchia centrale che potete vedere qui:





Naturalmente la sua figura ha influenzato molto le sorelle, sia personalmente che artisticamente. Secondo alcuni biografi è stato addirittura lui ad accendere in loro la passione per la scrittura. Infatti, nelle loro opere ci sono molti fatti e personaggi facilmente associabili alla figura di Branwell.


Infine vi segnalo To walk invisible, uno sceneggiato della BBC One che vede come protagonisti proprio Branwell e le sue sorelle. Non ho ancora avuto modo di vederlo, ma mi fido di Serena e Selene quando dicono che è davvero ben fatto. Sul loro blog, a questo link, trovate un bell'articolo a riguardo :)


Un altro incontro bellissimo!
Fatemi sapere cosa ne pensate :D



2 commenti:

  1. Il post è davvero interessante e mi segno subito lo sceneggiato della BBC perché sembra davvero promettente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io voglio vederlo al più presto *_* grazie <3

      Elimina