Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

giovedì 3 novembre 2016

Sfida di Lettura LPS 2016 - Le Letture di Ottobre


Ecco il post dove parliamo delle nostre e delle vostre letture di Ottobre per la Sfida di Lettura LPS! :D

Prima vi ricordiamo un paio di cose :)

Se siete già iscritti alla Sfida, questo è il post in cui troverete le opinioni sulle letture di tutti i partecipanti :) se vi siete dimenticati di lasciarci il commento con la vostra mini-recensione, potete farlo in questo post e verrà aggiunta qui con tutte le altre, ma solo fino al 5 di questo mese :)

IMPORTANTE:
Se non trovate qui la vostra mini-recensione significa che non avete rispettato una delle regole (che sono due: mini-recensione di non più di 100 parole, e leggere il libro giusto per la sfida) e quindi non riceverete il punto (ma naturalmente siete ancora in gara per le prossime sfide).
La motivazione per il quale la vostra mini-recensione non è stata ritenuta valida, la trovate in risposta al vostro commento del post di recap. AVETE TEMPO FINO ALLE 12:00 DEL 5 NOVEMBRE PER RIMEDIARE.
Mi dispiace molto, ma impiego ore per organizzare tutto, non posso perdere tempo anche nel tagliare pezzi alle vostre recensioni, o contattarvi singolarmente quando sbagliate qualcosa. Scrivo ovunque e chiaramente cosa bisogna fare, e come farlo. E se avete dei dubbi e mi contattate, vi rispondo sempre. Direi che faccio abbastanza xD



Ottobre: "Un libro con un protagonista maschile"



Lettura di Sassy: HP e l'Ordine della Fenice (J.K. Rowling)
Anche questo mese, grazie alla sfida, ho continuato il mio recupero della saga di Harry Potter. Se, come avevo detto nel commento alla sfida di agosto, il quarto volume della saga è caratterizzato da un tono “domestico” molto piacevole questo quinto trasmette al proprio lettore, o almeno a me, un senso di profonda ingiustizia e tristezza. Resta comunque una splendida lettura e non vedo l’ora di continuare a coprire cosa J. K. Rowling ha in serbo per i suoi protagonisti.

Lettura di Gaia: 12 anni schiavo (Solomon Northup)
Non è una capolavoro, però si tratta davvero di una bellissima letture. Non è particolarmente emozionante (cosa che mi aspettavo e che quindi mi ha un po' delusa) però in molti punti spinge alla riflessione. Lo consiglio :) [a breve la recensione qui sul blog]
Le vostre Letture:


Rosa C. - Per sempre un marine (Cat Grant): [recensione completa]
"Per sempre un marine" racconta la love story tra un sexy ex marine e un dolcissimo scrittore di romanzi d'amore. Appartiene a quel genere di storie d'amore che fanno venire due enormi occhi a forma di cuoricino e accelerare i battiti del cuore, ho adorato sia Cole che Marc, i due protagonisti, e sono rimasta positivamente colpita dalla caratterizzazione approfondita di entrambi. Consigliatissimo!

Siannalyn - Io ti troverò (Shane Stevens):
Mi sono innamorata fin da subito dello stile di scrittura dell'autore e, anche se non si mantiene costante per tutto il libro, è una delle cose che mi sono piaciute di più. Il libro è molto spesso ma me lo sono gustato dalla prima all'ultima pagina, complice una storia molto intrigante e ben costruita. Il protagonista è sicuramente un personaggio molto singolare e la cosa strana è che quasi tutti i personaggi sono, alla fin fine, spiacevoli ma la cosa non ha influito sul mio gradimento.

Ylenia Piotto - L'armonia segreta (Geraldine Brooks):
La voce di Natan, il profeta del Re, racconta la storia di Re Davide. Un romanzo dal cuore ricco e capace di stregare il lettore anche più restio. Non conoscevo molto della storia di Re Davide ma ho realmente apprezzato lo stile dell'autrice che si riconferma essere tra le mie autrici preferite. Una lettura scorrevole e piacevole sebbene tratti un tema non troppo leggero.  Geraldine Brooks ci disegna la figura di Re Davide non solo in base alla sua posizione ma soprattutto in base al suo essere un uomo come tutti.

Sognidirnr - Inferno (Dan Brown):
Protagonista Robert Langdon che torna in Italia,questa volta a Firenze, con una nuova avventura che ruoterà intorno ad una delle opere più importanti della nostra letteratura “l’Inferno” di Dante Alighieri. Libro ben scritto,ritmo incalzante,non mancano riferimenti dettagliati sull’opera che dà il titolo al romanzo,descrizioni impeccabili della città,enigmi e simbologie. Si legge tutto d’un fiato tanta è la curiosità di vederci chiaro anche questa volta. Di chi fidarsi? Perché siamo a Firenze? Chi segue il professore e perché vogliono ucciderlo? Un viaggio a metà strada tra il reale e il metafisico;un libro che comunque non delude le aspettative.

Luigi Dinardo - Il cacciatore di aquiloni (Khaled Hosseini):
Splendido, capolavoro. Il film non è neanche minimamente paragonabile. La storia amara di Amir ti entra nella pelle sin da subito. Commette tanti errori, ma il rimorso lo logora pian piano e comunque ti viene di fare il tifo per lui. Sicuramente da leggere.

Susy - L'uomo che inseguiva i desideri (Phaedra Patrick): [recensione completa]
Una lettura scorrevole e molto bella. Mi è piaciuto soprattutto perchè il protagonista maschile e voce narrante non fosse un giovane aitante ragazzo, bensì un uomo avanti con l'età che cerca di scoprire qualcosa su sua moglie. Una storia magica, atipica che mi ha davvero conquistata.

Silvia Paltro - L'unicorno nero (Terry Brooks):
L'unicorno nero è il secondo libro del ciclo di Landover. Il protagonista è Ben Holiday, avvocato di Chicago che acquista un regno magico su un catalogo natalizio e si trova in un mondo parallelo popolato da creature fatate. In questo secondo capitolo della saga, un mago crudele ruba a Ben la sua identità e il suo regno. Avevo già letto qualcosa di Brooks e non mi era piaciuto molto, ma questa saga è molto bella, piena di personaggi fantastici e a volte anche un po' strampalati!

Elisabetta Sitzia - L'uomo di neve (Jo Nesbo):
Il commissario Harry Hole è cresciuto, sta imparando a tenersi lontano dall'alcool con più disciplina, mentre stare lontano da Rakel... Adoro questo sciagurato, combattuto, sarcastico personaggio che in certe scene mi ricorda tanto certi ruoli di Bruce Willis. Harry Hole, o si ama o si odia, come lo amano o lo odiano i suoi colleghi. Ma resta il migliore di tutti.

Rosalba S. - Il senso dell'elefante (Marco Missiroli):
Vincitore del Premio Campiello, del Premio Vigevano e del Premio Bergamo, “Il senso dell’elefante” di Marco Missiroli è la storia d’amore di un padre verso un figlio, di un figlio verso altri figli; come l’elefante, la cui vita è guidata dalla devozione con cui si prende cura dei propri simili anche se a lui estranei, la “devozione verso tutti i figli”. Per riflettere.

Huntress Allison - Halfbad (Sally Green):
Il protagonista maschile qui è Nathan. Nato fuori dal matrimonio e ripudiato da tutti in una società soprannaturale di Incanti dove soltanto i bianchi sono il corrispondente di "buono" e gli incanti neri automaticamente l'opposto. La trama fa capire che la situazione è più complicata di così e che neanche i "buoni" alla fine sono così buoni.  Un libro che ho amato dall'inizio alla fine tanto da divorarne le pagine in meno di due giorni. Stupendo. Il finale lascia molti interrogativi e molta ansia, insieme a tanta voglia di prendere in mano il seguito.

Elena Perini - Bel Ami (Guy de Maupassant):
Tutto ruota intorno al protagonista Georges Duroy, che arriva a Parigi senza soldi. E’ chiaro fin dall’inzio che lui è un arrampicatore sociale ambizioso, che rapidamente diventa un giornalista di successo. Inoltre ha un altro difetto: è un Don Giovanni. Tra tutte le "sue" donne quella che più mi colpita e mi ha fatto sorridere è la Signora Walter, per il suo lato drammatico esasperato dal suo Amore per George. Sicuramente un bel libro per i dettagli e le descrizioni. E anche se il protagonista risulta abbastanza antipatico, la caratterizzazione fatta dallo scrittore lo rende anche affascinante e interessante.

Dolci73 - Un cuore di pietra (Kat Spears): [recensione completa]
Protagonista è Jesse Alderman: cinico e spavaldo, l'ho trovato molto diverso dai soliti personaggi di Y/A. La sua specialità è quella di riuscire a far ottenere agli altri tutto ciò che desiderano. Ma non per bontà d'animo, tutto ha un prezzo siano soldi o favori da richiedere al momento giusto.

Lara Webgirl - L'uomo delle nuvole (Mathias Malzieu):
Il protagonista è Tom Cloudman, un' acrobata che sogna di volare. Esegue numeri molto pericolosi buttandosi addirittura dal tetto di una casa rischiando di farsi seriamente male. La sua fissazione lo porta molto spesso a finire in ospedale dove gli viene diagnosticato un cancro che lo costringe a fermarsi. Ma questo non gli impedisce di ripensare alla libertà perduta e alla sua passione. Incontra una ragazza metà donna metà uccello che riaccende in lui la speranza di tornare a volare. Malzieu con la sua scrittura riesce a unire realtà e fantasia in modo incredibile, rendendo la lettura molto scorrevole e divertente.

Rosita Alfieri - Pet Pematary (Stephen King):
La storia ci ha impiegato un pò ad ingranare e, in effetti, nella prima metà del libro il ritmo è abbastanza lento. Mentre tutta l'azione vera e propria avviene nella seconda metà. Nonostante questo mi sono comunque goduta appieno la lettura. L'atmosfera era molto intensa e capace di coinvolgerti appieno. Questo è stato decisamente il punto forte della storia che, secondo me, non spicca moltissimo per originalità. La base è molto buona, ma quando sei nel ben mezzo della lettura non è poi così difficile intuire cosa sta per accadere. E poi c'è il finale... MOLTO aperto. Quasi troncato.

Anna Albertetti - L'epidemia (Per Walhoo):
Bellussimo! Amo quando la fantascienza non è più tale, ma diventa un realistico potenziale futuro. Un'epidemia improvvisa decima la popolazione di una città, strani sintomi e lotte politiche distruggono la serenità. C'è una correlazione tra il governo e la malattia? Siamo sicuri di avere libertà di scelta? Da leggere.

Elena Cordioli - La verità sul caso Harry Quebert (Joel Dicker):
Questo mese ho voluto leggere, finalmente, il famoso giallo "La verità sul caso Harry Quebert" di Joel Dicker, molto molto bello e avvincente, un mix tra una storia romantica e un thriller, una storia che si intreccia tra passato e presente ma senza confondere, veramente appassionante e per chi non lo avesse ancora letto ....correte, fidatevi.

Elena Longo - Trilogia di New York (Paul Auster):
Grande romanzo costituito da tre racconti con altrettanti protagonisti maschili, i quali risultano per diversi aspetti molto simili tra loro. La storia che mi ha colpita maggiormente é stata forse la prima, Città di vetro, in cui il protagonista Daniel Quinn, un romanziere che scrive sotto pseudonimo, si trova coinvolto per caso (se si può parlare di casualità non é chiaro in realtà) in una vicenda molto particolare, che lo porta alla totale perdita di sè. Gli spunti di riflessioni sono davvero innumerevoli, in particolare ho adorato la scelta del tema del doppio.

Emanuela Alterio - Philomena (Martin Sixsmith): [recensione completa]
Al contrario di quanto sembra dal titolo il protagonista è Michael, figlio di Philomena. Ho trovato la storia molto crude e triste perché narra le conseguenze di una separazione forzata, di un uomo che non è riuscito mai a credere veramente in se stesso, che si è sempre sentito colpevole per peccati compiuti da altre mani. In conclusione triste, ma bello.

Giusy P. - Will ti presento Will (John Green e David Levithan):
Non leggevo da tempo un libro di John Green e ho deciso di approfittarne per le varie challenge alle quali partecipo :P John Green si riconferma un autore fantastico. Solo lui sa rendere i personaggi secondari più interessanti del protagonista! Mentre David Levithan non l'ho inquadrata ancora bene. Diciamo che il suo stile non mi è dispiaciuto, anche se a tratti mi ha fatto storcere un po' il naso. La storia è molto scorrevole e divertente!

Athena - Orizzonte (Wilbur Smith):
Non mi è piaciuto per nulla. Mi aspettavo qualcosa di diverso; più descrizioni dell'Africa e delle tematiche legate alla schiavitù e alla colonizzazione. Magari è il genere a non piacermi, ma l'ho trovato estremamente noioso e l'ho finito con molta fatica.

GliAlberiDaLibri - La ballata di Adam Henry (Ian McEwan): [recensione completa]
Il libro tratta un tema attuale: la trasfusione di sangue per i testimoni di Geova. Il libro cominciato bene, è poi diventato noioso e senza carattere. Il personaggio maschile, appunto Adam Henry, non mi ha entusiasmata per nulla!Una lettura non andata bene, ma da cui ho imparato comunque qualcosa.

Barbara S. - Maigret et l'au-delà (Georges Simenon):
Per il mese di ottobre ho scelto di leggere "Maigret et l'au-delà" di Georges Simenon, un autore dallo stile sempre piacevole e coinvolgente, soprattutto in lingua originale. Il protagonista maschile è sempre l'indimenticabile commissario, impegnato a risolvere due diversi casi. Nel secondo c'è una novità interessante: la Sig.ra Maigret, di solito in disparte, stavolta aiuterà attivamente il marito nelle indagini.

Velia Speranza - Conspirata (Robert Harris):
Secondo volume della trilogia, “Conspirata” affronta gli anni consolari e post-consolari della vita di Cicerone, fra i più interessanti della storia romana non solo perché si susseguono eventi importanti, ma anche per l’intrecciarsi di uomini di grande spessore. E sono proprio i personaggi a divenire un nodo d’interesse, emergendo dalle pagine a tutto tondo, delineati perfettamente . In particolare, Cicerone e Cesare hanno così tante luci ed ombre, caratteri così complessi da affascinare. Un tratto essenziale considerando che si tratta di eventi storici di comune conoscenza, su cui l’autore romanza quel minimo necessario ad attirare l’attenzione del lettore.

Sorairo - Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini (Rick Riordan):
Rimandavo da molto tempo questa lettura. Temevo fosse da piccoli e un po lo è. I timori aumentano, avendo erroneamente visto prima il film, troppo semplicistico. Il libro invece è molto giovanile e con una trama più complessa e meno semplificata. Sicuramente questa saga è uno stimolo per invogliare i giovani ad avvicinarsi alla cultura,in questo caso i miti greci. Poi non si può non provare un po'di simpatia per quell'ingenuo di un semidio di Percy! Certamente finirò la serie!

Olga R. - Il quadro mai dipinto (Massimo Bisotti): [recensione completa]
Sapevo che mi sarei trovata davanti un libro contenente molti aforismi, ma non in questo modo: il libro mi è parso troppo filosofico, nonostante abbia apprezzato tantissimi gli aforismi. La storia passa inevitabilmente in secondo piano e il lettore perde un po' il contatto con i personaggi e la loro umanità per riflettere invece su se stesso. Ho però apprezzato molto l'ambientazione e il tema centrale, cioè l'amore e le seconde possibilità.

Giuls P - Oblivion (Jennifer Armentrout):
Ad essere sincera questo libro non mi ha entusiasmato come pensavo avrebbe fatto. Anzi. Praticamente è la storia raccontata in Obsidian, Onyx e Opal dal punto di vista di Daemon, senza l’aggiunta di nemmeno un capitolo o anche solo una pagina. Una vera e propria fotocopia. Diciamo che l’autrice non si è sforzata nemmeno un po’ a scrivere questo libro. Così facendo mi ha del tutto rovinato il personaggio di Daemon, che sempre avevo tanto adorato, rendendolo un personaggio statico, piatto e per nulla caratterizzato. Diciamo che era molto di più nei volumi raccontati dal POV di Katy…

Grazia Lovegood - Shadow Magic (Joshua Kahn): [recensione completa]
Che dire di questo libro? L'ho letteralmente amato! Storia, ambientazioni, personaggi, tutto! E' un libro molto bello, soprattutto per ragazzi, la cui storia si svolge in un luogo oscuro e misterioso dove i protagonisti avranno il loro bel da fare per risolvere i loro impicci. In questo romanzo non si può fare a meno di entrare nella storia e vivere attraverso i personaggi, un libro che consiglio!

Alexis Kami - Caccia al vampiro (J.F. Lewis):
Il protagonista è Eric, un vampiro smemorato che squarta lupi mannari, azzanna l'arteria femorale e si fa tutte le ragazze. Non mi è piaciuto, assurdo e troppo spinto, Eric è un cretino. Non consigliato.

Arya M. - Aristotle and Dante discover the secret of the universe (Benjamin Alire Sàenz): [recensione completa]
Il libro è, di per sé, un romanzo per ragazzi ma penso che tutti dovrebbero leggerlo almeno una volta perché tratta dei temi molto profondi. All'inizio non mi aveva preso molto ma dopo le prime ottanta pagine la lettura è diventata molto più interessante, tanto che non riuscivo più a fermarmi. Quello che ho amato di più del libro è l'amicizia tra i due personaggi e di come sia riuscita a rivedermi così tanto nel protagonista.

Sabrina Guaragno - Il grande Gatsby (F.S. Fitzgerald): [recensione completa]
Avevo letto altro di questo autore, ma devo ammettere che Il Grande Gatsby è di certo l'opera che preferisco: la scrittura scorrevole ma sofisticata narra una trama che si srotola attorno alla figura misteriosa di Gatsby. Ma è tutto ciò che vi è dietro questa figura che stupisce il lettore!

Irene Bolognesi - I Cavalieri del Nord (Matteo Strukul):
Un romanzo che parla delle crociate fatte dai Teutoni in nord europa tutto in chiave fantasy con un misto di stregoneria, religione, guerre, amore e tradimenti. Un libro scritto in un linguaggio che ricorda l'italiano antico ma scorrevole e semplice. Un'ottima lettura che ti cattura lungo tutto il corso della storia ma in cui non ho trovato quella scintilla che mi facesse dire wow. Un risultato a mio parere comunque molto buono per un romanzo d'esordio.


Clarissa Fois - Il mercante di libri maledetti (Marcello Simoni):
È un thriller storico, ambientato nel 1200 in Spagna. Il protagonista, un mercante, è alla ricerca di un libro molto raro E lo porterà ad attraversare metà Europa accompagnato dal suo migliore amico e da un ragazzo conosciuto in un convento. Assolutamente da leggere, vieni coinvolto dal modo di scrivere e dallo stile.

Claudia F. - HP and the Cursed Child (JK Rowling, J. Thorne e J. Tiffany):
Questo libro è molto particolare, perché è scritto come copione teatrale e quindi si legge tutto d'un fiato, poiché manca qualsivoglia descrizione. Sicuramente non all'altezza dei sette romanzi precedenti, secondo me andrebbe comunque letto dagli amanti della saga perché si facciano tutti una loro opinione. Più che altro i personaggi non mi sono piaciuti, Albus in primis. I Malfoy sono gli unici ad essersi salvati.  Nonostante tutto, ne consiglio la lettura, anche perché è un romanzo che si termina in un paio d'ore.

Il Salotto del Gatto Libraio - Le sintonie dell'amore (Colleen Hoover): [recensione completa]
Per questa nuova sfida ho deciso di leggere il libro della Hoover "Le sintonie dell'amore" e che dire...a parte che mi sono innamorata dell'autrice che non conoscevo, il personaggio maschile Dean Holder, è un protagonista fantastico...sarà lui la voce narrante e attraverso i suoi occhi ci innamoreremo della diffidente Hope. Tutta la storia poi è avvolta anche da un mistero.

Valentina Bellettini - Eternal War - L'esercito dei Santi (Livio Gambarini):
Pensavo di trovarmi davanti a un romanzo storico pesante, invece l'autore è riuscito a unire la guerra tra guelfi e ghibellini a un epic fantasy originale tra magia e cristianesimo! Mi ha sorpreso per la cura nei dettagli (sembra quasi di viverlo!) e la fantasia sfrenata. Mi è piaciuto soprattutto per l'alternanza tra i due mondi: Spirito e Materia. Un romanzo innovativo e fresco, talvolta ironico, scritto con stile e professionalità. Imperdibile!

Paola Bellantone - Il mistero della città sepolta (Emma Faelli):
Narra dell'avventura di un ragazzino, il quale durante un viaggio in Egitto, alla ricerca dello zio egittologo sparito nel nulla durante degli scavi archeologici, si vede catapultato indietro nel tempo. Un libro ben strutturato che ci catapulta nella civiltà egizia, forse tra quelle antiche la più affascinante e misteriosa. È tramite il racconto di questa avventura che possiamo coglierne e conoscere molte delle usanze dei tempi egizi.

Jenny ScheidingL'uomo di Marte (Andy Weir):
Tutto sommato mi è piaciuto, ma non mi ha fatto impazzire. Tutto il romanzo è infarcito di ostici (almeno per me) informazioni tecniche. In più, la scelta narrativa del diario risulta un po' monotona. Comunque lettura interessante.

Federica S. - Il libro dei Baltimore (Joel Dicker):
Si torna ad esplorare il personaggio di Marcus Goldman, protagonista del precedente romanzo dell'autore. Dicker intreccia passato e presente nel tentativo di raccontare una storia in cui le risposte arrivino solo alla fine. Il libro non è stato tutto quello che mi aspettavo, forse un po' mi ha delusa, ma comunque è scritto molto bene ed è avvincente. Alcune cose le ho trovate incongruenti con il personaggio di Marcus per come era stato descritto in precedenza e la parte del presente è risultata per me lenta e un po' noiosa. La parte dove si racconta quello che è successo a Woody e Hillel invece mi ha emozionata.

Silvia Volpin - Albion Ombre (Bianca Marconero): [recensione completa]
Una versione più moderna della storia di Re Artù e i suoi cavalieri, dei ragazzi che si scoprono reincarnazioni di una leggenda e un college in Svizzera che ricorda Hogwarts. Cos'altro si può volere? Albion Ombre è tutto questo e anche di più. Perfetto per gli appassionati di fantasy e del ciclo arturiano. Una lettura scorrevole, appassionante e coinvolgente che tiene incollati fino all'ultima pagina. Consigliato sicuramente!

Veronica Schifano - Lo Hobbit (J.R.R. Tolkien):
Sono una grande fan de "Il signore degli anelli", ma non sono mai riuscita a leggere i libri. Per fortuna è più scorrevole di quanto pensassi. Narra l'avventura dell'hobbit Bilbo Baggins, che accompagnerà tredici nani a riconquistare la Montagna Solitaria, da sempre governata dai nani, sottratta loro dal drago Smaug, insieme ad enormi ricchezze. La storia mi è piaciuta molto, ben costruita e certamente molto fantasiosa; ho apprezzato particolarmente gli elementi che ritroviamo nella trilogia. Ho apprezzato i personaggi, nonostante ne confondessi molti a causa dei loro nomi simili. Libro veramente consigliato a tutti.

Anna Tiso - HP e la Pietra Filosofale (J.K. Rowling):
Per la sfida di ottobre ho deciso di tornare alle origini, leggendo Harry Potter e la pietra filosofale. Credo ci sia poco da dire su un capolavoro del genere: ho amato, oggi come 10 anni fa, lo stile scorrevole della scrittura e il mondo fantastico creato dall'autrice. Credo che i libri della saga dovrebbero essere letti da tutti!

Rory S. - Il giovane Jim (Tony Earley):
Si tratta di un libro per ragazzi, anzi proprio per bimbi e racconta un anno di vita del giocane Jim a partire dal suo decimo anno di età. Jim è orfano di padre, che è morto proprio una settimana prima della sua nascita, è cresciuto con la mamma e con tre zii. Un libro semplice, che parla di vita quotidiana mostrata attraverso gli occhi di un bimbo. Una lettura tranquilla, a tratti scorrevole, ma che ci mostra la bellezza tipica dei bimbi.


Come sempre, per qualsiasi domanda o dubbio (anche quelli che vi sembrano stupidi!) potete scriverci qui:
leparolesegrete@yahoo.it



Il prossimo appuntamento per la Sfida qui sul blog è il 3o novembre :)
Vi ricordiamo che per novembre dovrete leggere un classico con più di 300 pagine ^_^

Se volete, potete inviare le foto dei vostri libri letti per la Sfida in un messaggio privato alla nostra pagina facebook, le inseriremo in un album apposito ^_^




Trovate QUI l'elenco degli iscritti :)


4 commenti:

  1. Ottimo lavoro come sempre ;)

    RispondiElimina
  2. E anche questo mese sono riuscita a non superare le 100 parole :D
    l'ansia che mi fate venire voi, nessuno mai XD (e no, non conteggio le parole su siti online e simili perché sono pigra u.u)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sarai contenta di sapere che per la Sfida dell'anno prossimo non ci saranno mini recensioni xD

      Elimina