Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

sabato 18 giugno 2016

Recensione: L'albero dei segreti di S. Addison Allen


.L'albero dei segreti.
di Sarah Addison Allen

Titolo: L'albero dei segreti.
Autore: Sarah Addison Allen
Editore: Sonzogno
Prezzo di copertina: 17,00 € 
Voto:   quasi perfetto  

Benvenuti a Walls of Water piccola località turistica del North Carolina, un luogo dove il mistero è più fitto della nebbia che circonda il paese. Tanto tempo fa, l'imponente palazzo vittoriano in cima alla collina era proprietà della famiglia di Willa Jackson. Poi quell'edificio abbandonato divenne il simbolo della rovina dei Jackson e di tutto ciò da cui Willa aveva deciso di fuggire. Da qualche anno la donna si è rifugiata ai margini della vita del paese, a gestire un negozio di articoli sportivi - rigorosamente biologici - e un baretto dal quale provengono deliziosi profumi di torte e biscotti al caffè per la gioia dei visitatori. Ma un giorno Willa riceve una busta sulla quale riconosce l'elegante firma della sua ex amica del cuore, Paxton Osgood. All'interno, un invito impossibile da ignorare perché riguarda proprio quell'antica dimora di cui ora sono proprietari gli Osgood. Ecco che il passato sembra tornare a perseguitare l'ultima discendente dei Jackson, costringendola a riaprire il cancello del misterioso giardino dove sta per venire alla luce un segreto rimasto sepolto per decenni. Un segreto che cambierà la vita di Willa e della sua amica in un modo che nessuno si sarebbe mai aspettato.


Ho deciso di approfittare della sfida di lettura di giugno per rileggere un romanzo di una scrittrice che amo molto e di cui ho ampiamente parlato, sia qui che in pagina fb: Sarah Addison Allen. Anche questa volta, con appena una manciata di pagine, è stata in grado di trascinarmi nella magia della sua opera, facendomi appassionare alle vicende e ai personaggi. Quest’autrice ha per me un modo di creare storie e dargli vita a dir poco unico e non c’è molto che credo di poter dire perché è uno di quei libri, di quelle scrittrici, che vanno “provate per credere”. Come in tutti i suoi romanzi precedenti anche questa volta la Allen ha costruito delle storie romantiche per le sue eroine (storie garbate e dolci, a volte appena accennate, che si inseriscono nella struttura del racconto con fare discreto) ma è l’amicizia la vera protagonista. Un sentimento tanto forte da rasentare la sorellanza, un’unione che non si fa scalfire dal tempo e dalla distanza. In questo romanzo ne abbiamo due esempi, quattro donne, due generazioni e due tipi di relazioni tra di loro completamente diverse ma ugualmente belle e sincere.

Perché noi donne siamo legate. È come una ragnatela. Se una parte della ragnatela vibra, se ci sono problemi, lo sappiamo tutte. La maggior parte delle volte, però, siamo troppo spaventate o egoiste o insicure per aiutarci. Ma se non ci aiutiamo a vicenda, chi lo farà?

Un altro tema importante di questo romanzo è  la scoperta di se stessi e l’accettazione, il comprendere che non si può lottare in eterno con la propria natura.

Siamo quello che siamo. È stupefacente quanta poca voce in capitolo abbiamo al riguardo. Una volta che te ne sei fatto una ragione, il resto è  facile.

Anche questa volta la Allen ha confezionato un romanzo ricco di magia e dolcezza che ti cattura e ti spinge a voltare le pagine fino alla fine come spinta da una delle tante forze invisibili protagoniste di tutti i romanzi dell’autrice. Per chi come me è un fan dell’autrice c’è anche un piccolo bonus, una scena crossover in cui incontriamo nuovamente Claire e la nipote Bay, protagoniste del suo romanzo d’esordio “Il profumo del pane alla lavanda”, ritrovarle, seppur solo per qualche pagina è stato fantastico.



4 commenti:

  1. Ciao! Anche a me piace molto questa scrittrice penso che il prossimo suo libro che leggero' sarà "giorni di zucchero fragole e neve"! 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho adorato "Giorni di zucchero fragole e neve" *___* Buona lettura :)

      Elimina
  2. Non ho mai letto niente di questa autrice ma penso che lo farò, la trama del libro sembra molto appassionante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una tra le mie autrici preferite quindi non posso far altro che consigliartela e augurarti buona lettura :)

      Elimina