Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

venerdì 6 novembre 2015

Collaborazione #9 con Iperborea


Vi presento una nuova collaborazione, stavolta con


da cui ho appena ricevuto due libri che hanno tutta l'aria di essere meravigliosi! 
Un romanzo di uno scrittore finlandese e un volume di fiabe danesi, che credo saranno un'ottima lettura durante il periodo di Natale <3
C'era anche un bellissimo biglietto che ho apprezzato tantissimo <3
Non ho mai letto nulla di questa Casa Editrice, ma mi ispirano quasi tutti i suoi titoli, e mi è stata consigliata da più di una persona (ad esempio Valentina di Libreria Tra Le Righe, di cui mi fido molto) e dunque sono contentissima di questa collaborazione!




Vi consiglio anche di iscrivervi alla loro newsletter (potete farlo qui) :) 
Ecco tutte le informazioni:






"Il liberatore dei popoli oppressi" di Arto Paasilinna
È a una riunione di Amnesty International che Viljo Surunen, emerito glottologo di Helsinki, incontra la dolce maestra di musica Anneli Immonen: tra i due idealisti dal cuore generoso non può che scattare la scintilla dell’amore, cementata dalla reciproca promessa di salvare i prigionieri politici di tutto il mondo. Ma nonostante le lettere di protesta di cui inondano i dittatori di tre continenti, nessuno si ravvede: i diritti umani continuano a essere spudoratamente calpestati e neppure il loro protetto, il professor Ramón López, da anni ingiustamente detenuto, vede cambiare la sua sorte. Surunen decide di passare all’azione: andrà lui stesso a liberarlo nel Morterey, dove un despota senza scrupoli, asservito agli americani, ha instaurato uno dei peggiori regimi militari del Centroamerica. Missione impossibile, tranne che per i personaggi di Paasilinna, che oltre a una vitalità debordante e a un’inventiva a tutto campo, trovano a soccorrerli i più strampalati aiutanti, che sia un pinguinista russo, un reporter alcolizzato, un vescovo ribelle o un campanaro montanaro. Ma come se la caverà l’instancabile glottologo quando, dalle rocambolesche avventure centroamericane, si ritroverà in Delatoslavia, nell’Europa dell’Est, alle prese con dissidenti rinchiusi in manicomio? Fascisti o comunisti, l’ironica denuncia di Paasilinna non fa sconti a nessun tipo di regime totalitario. L’autore conosce la geopolitica e, se l’ingenuità è voluta, l’umorismo garantito e l’improbabilità parte del fascino del romanzo, la sofferenza dei popoli, la corruzione del potere e la follia dei dittatori restano irrimediabilmente reali. E si può sempre sperare che una risata li seppellirà.

Prezzo: 17,50€ - 320 pagine - copertina flessibile
altre info





"Fiabe danesi" a cura di Bruno Berni
C’era una volta una principessa trasformata in cervo che tornava a essere donna ogni notte di Natale, c’era un giovane in cerca di fortuna finito al servizio di un malvagio troll, c’era un povero pastore che trovò un borsellino capace di sborsare monete all’infinito, e poi c’era una tovaglia che si imbandiva da sola, una scatola con dentro un gigante pronto a esaudire ogni desiderio, una bisaccia da cui potevano uscire immensi eserciti. Sono le meraviglie delle fiabe a rivivere in questa antologia, un mondo di possibilità sconfinate in cui la realtà quotidiana di re e contadini, locande e foreste si popola di draghi, animali parlanti, streghe e folletti, si colora di magie, metamorfosi e prove da superare. La saggezza popolare, l’eterna tensione verso l’amore e la felicità, e il piacere di raccontare e abbandonarsi alla fantasia animano avventurosi viaggi attraverso montagne di vetro, regge di fuoco e castelli appesi a catene d’oro su un mare rosso, in cui il male è sempre in agguato e non si sa mai quale incontro riservi la sorte, ma il coraggio, il buonsenso e la generosità assicurano il lieto fine ai buoni, e un’impietosa punizione ai malvagi. Tratte dalle prime raccolte scritte dell’Ottocento, quando la tradizione orale andava scomparendo e anche la Danimarca, sulla scia dei fratelli Grimm, riscopriva questo prezioso patrimonio narrativo, molte fiabe contengono le versioni originali di storie che hanno continuato ad affascinare e ispirare scrittori fino a diventare dei classici e ricomparire anche nei libri di Andersen.


Prezzo: 16,00€ - 224 pagine - copertina flessibile
altre info


Fatemi sapere se vorreste leggerli, e perchè :D




8 commenti:

  1. Devo ammettere che non conoscevo questa casa editrice D: comunque Fiabe danesi sembra molto interessante *w* aspetto la tua recensione :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, non è famosissima, ma i loro libri mi ispirano un sacco!

      Elimina
  2. Secondo me sono entrambi promettenti ^-^

    RispondiElimina
  3. Non conoscevo questa casa editrice, tra i due mi ispira molto Fiabe danesi *-* anche la copertina è molto bella <3 mi iscrivo subito alla newsletter :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno tantissimi libri interessanti! :D ti farò sapere come sono le fiabe ^_^

      Elimina