Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

venerdì 24 luglio 2015

Recensione: "Istantanea di un delitto" di A. Christie


.Istantanea di un delitto.
di Agatha Christie

Titolo: Istantanea di un delitto
Autore: Agatha Christie
Editore: Edizione speciale per Corriere della Sera
Prezzo di copertina: 6.90 €
Voto:                             bellissimo 

Manca poco a Natale. La signora McGillicuddy, dopo essersi affannata tutto il giorno a cercare regali per i suoi parenti, sta ritornando a casa in treno. Improvvisamente un altro convoglio si affianca al suo e l'anziana signora assiste suo malgrado a uno spettacolo sconvolgente: in una delle carrozze dell'altro treno un uomo sta strangolando una donna. Terrorizzata la signora cerca di avvertire il controllore e la polizia, ma nessuno le crede, nessun cadavere è stato infatti rinvenuto e non è stata nemmeno denunciata nessuna scomparsa. Fortunatamente la signora McGillicuddy è una vecchia amica di Miss Murple, la vecchietta dall'aria innocua e mansueta capace però di risolvere ogni mistero grazie alle sue straordinarie capacità di osservazione.




Trattandosi di un giallo ho le mani abbastanza legate per quanto riguarda gli svolgimenti della trama e la maggior parte delle mie opinioni sul romanzo potrebbero rappresentare uno spoiler, quindi mi limiterò a dire che anche questa volta per me la Christie ha fatto centro. È solo il quarto libro di quest’autrice che leggo ma devo dire di essere rimasta subito affascinata dal suo modo di portare avanti le fila del racconto fino alla, spesso sorprendente, rivelazione finale dell’assassino. Questo libro è ricco di personaggi, come sempre all’autrice piace presentarcene una vasta carrellata, ognuno con i suoi misteri e i suoi lati d’ombra per rendere la trama ovviamente più interessante e rendere il lavoro più difficile a noi umili detective da poltrona. Quello che ho amato in questo romanzo e in generale anche in altre opere dell’autrice è il fatto che la suspense non risulta mai troppo opprimente, motivo per cui consiglio questo libro anche a chi non è esattamente un fan del genere giallo. A differenza di un’opera come “Dieci piccoli indiani”, in cui l’ansia causata dalla situazione descritta  era tanta che ho terminato il libro in una giornata, le storie che hanno per protagonisti i suoi investigatori più famosi, Poirot e Miss Marple, hanno sempre anche un lato quasi divertente e a volte addirittura comico. La Christie riesce a mescolare lati mistery con osservazioni argute e divertenti e perché no, anche un po’ di romance

<<Ma… state un po’ a sentire, cara!>> Lucy esclamò. <<Stiamo indagando su un delitto oppure vogliamo metterci a combinare matrimoni?>>

Il lato romance è quello che stranamente a fine lettura mi ha fatto rimanere a bocca  aperta xD

La mia reazione se avete letto lo SPOILER xD 



SPOILER  Quando ho girato la pagina, convintissima di trovare un epilogo in cui mi veniva spiegato quale dei tanti pretendenti aveva scelto la tanto decantata signorina Lucy Eyelesbarrow e mi sono trovata l’indice ho esclamato un “Nooooo!!” tanto forte che credo mi abbiano sentito anche i vicini xD FINE SPOILER





Agatha Christie è riuscita anche questa volta a creare un piccolo gioiellino che mi ha lasciato con la voglia di correre ad afferrare un altro dei suoi romanzi dalla libreria!!




6 commenti:

  1. Non l'ho ancora letto D:
    Ultimamente ho scoperto un'innata passione per la Christie e specialmente per Poirot!
    Bellissima la copertina di questa edizione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece adoro Miss Marple <3
      Anche a me piace molto la copertina,per la nuova collana del corriere della sera le hanno fatte molto carine :)

      Elimina
  2. Credo di non averlo letto... e sono costretta a specificare "forse", perché da bambina (a nove, dieci anni al massimo) scoprii i romanzi della Christie e passai una fase di adorazione quasi maniacale nei suoi confronti! XD
    Mi segnerò questo titolo in particolare! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io questa fase la sto passando ora xD Sto divorando i suoi romanzi uno dietro l'altro :)

      Elimina
  3. I gialli non sono mai stati tra i miei romanzi preferiti ma devo dire che questa tua recensione mi ha incuriosita molto e ora mi è venuta una gran voglia di cimentarmici magari proprio partendo da questo romanzo della Christie!
    Ti farò poi ovviamente sapere il riscontro! :)
    Ahhhhh comunque ho postato il tag "blogging: things i suck at" ispirato al tuo se ti va facci un salto! :)
    http://sofasophiablog.blogspot.com/2015/07/blogging-5-things-i-suck-at.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche io avevo una gran passione per i gialli, ma devo dire che la Christie a mio parere ha uno stile davvero unico :) Passeremo sicuramente :D

      Elimina