Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

giovedì 12 giugno 2014

MEME Book TAG!


Questo articolo nasce da un'idea del blog Alla Scoperta di Libri, ma noi l'abbiamo trovata sul blog The Bookshelf. :)

Su facebook i MEME sono praticamente di casa, e come potevano gli amanti dei libri non fare un collegamento tra le due cose?
In collaborazione con Sassy, co-admin della pagina fb di questo blog, eccovi i libri che noi assoceremmo ai MEME più famosi!
In più, vi delizieremo con i "dietro le quinte", ovvero con i piccoli discorsi che sono spuntati fuori quando abbiamo confrontato le nostre risposte! Divertitevi ;)




1. A quale libro stai pensando, con questa espressione? (è uscito finalmente un libro che aspettavi da tempo, cover reveal, ti sei impossessato del seguito di una serie che aspettavi....)


Gaia: In America hanno appena rivelato delle immagini e un sottotitolo per l'ultimo libro de "La Spada della Verità" di Terry Goodkind. Per la cronaca, le immagini riguardano la famosa spada insanguinata, e la scritta "A hero will die". Per quanto io aspetti con terrore di scoprire quale eroe morirà (Terry! Perchè ci fai questo?!) non posso non attendere con gioia sbrilluccicosa un nuovo capitolo di questa affascinante saga.

Sassy: Purtroppo “Silver Shadows” di Richelle Mead non è ancora nelle mia mani, quindi l’arcobaleno dietro la faccina sbrilluccicosa  non è al completo, ma ultimamente l’unico libro che riesce a provocarmi gli occhi a cuoricino è proprio lui, e presto sarà mio muahahahah. Nel frattempo mi drogo dei tweet non spoiler pubblicati dalla casa editrice u.u

Dietro le quinte:
Gaia: LA MEAD! Ovviamente u.u di che mi stupisco?!
Sassy: E tu ovviamente la Spada. Ognuno ha i suoi punti deboli xD



2. Not bad con tanto di Obama. Espressione della serie, pensavo peggio. Un libro che hai iniziato a leggere senza aspettative ma che poi ha saputo sorprenderti?


Gaia: Per me "Le sei pietre sacre" di M. Reilly, il volume centrale di una trilogia. Me lo regalò mio padre semplicemente perchè lo trovò in libreria nella pila di "novità", senza sapere nulla. All'inizio non volevo nemmeno provare a leggerlo, soprattutto perchè mi mancava il primo xD e anche perchè non mi sembrava il mio genere. Ma poi finalmente mi sono decisa e così ho scoperto una trilogia meravigliosa e un autore bravissimo *_*

Sassy: Qui invece “Le sette prove” di M. Reilly, preso in prestito dalla mia coinquilina (che sarebbe Gaia, allora non a distanza *_____*) ero scettica visto che non avevo mai letto niente appartenente a quel genere e pensavo non mi avrebbe preso, e invece no!!(cit.). Bello bello bello.

Dietro le quinte:
Sassy: Mi hai fottuto il "not bad"!




3. Non penso ci sia bisogno di spiegazioni. A che libro assocereste questo Meme piagnone? (Aka un libro che vi ha fatto piangere)

Gaia: Ahimè! C'è bisogno di chiedere?! "I passi dell'amore" di Nicholas Sparks. Questo autore riesce a farmi piangere SEMPRE, ma quel libro... il mio preferito... mi trasfigura in una fontana! Chi lo ha letto potrà capirmi!

Sassy: “L’ombra del vento” di C.R. Zafòn, non so neanche io il perché, ma alla fine mi sono trovata a piangere come una scema proprio come la meme, meno male che mio padre sul divano accanto a me dormiva o ora ne parlerei con il mio vicino di camera imbottita in camicia di forza.

Dietro le quinte:
Sassy: Lo sapevo che mettevi Sparks xD
Gaia: E come si fa a non mettere Sparks? Quell'uomo è nato per far piangere le donne!

Sassy: E' il contrario dell'omino della Conad che invece le fa felici.
.... Scusa è pessima, ma c'ho la tv accesa.



4. Why? Why? WHY? Perché? Un fatto, un avvenimento o una svolta di un libro che vi ha fatto rimanere di stucco.

Gaia: SPOILER SU HARRY POTTER E I DONI DELLA MORTE -> La morte di Fred Weasley. Come ha potuto zia Jo farmi questo? COME? PERCHE'? Da allora non sono più stata la stessa.

Sassy: E qui “La principessa” di C. Clare. La mia reazione non è dovuta tanto alla sorprendente svolta degli eventi, ormai lo avevo capito che sarebbe andata a finire così, ma alla voglia di andare a farmi un viaggetto in America e approfittarne per dare una bella scrollata all’autrice. Bella forte!

Dietro le quinte:
Gaia: Vero! Mi ero dimenticata della stronzata della Clare!
Sassy: Io ho interpretato il "why" come "voglia di scuoterla"... magari con un muro dietro, così rimbalza per bene...
Gaia: ...e si spacca la testa!



5. I'm watching you. Guarda che ti tengo d'occhio!


Gaia: Non ce n'è solo uno! Sceglierò la saga "Eroi dell'Olimpo" di Rick Riordan. Ho letto la saga di Percy Jackson ed è inutile dire che l'ho adorata! Quell'uomo è un genio! Un genio!! E presto o tardi metterò le mani anche sulla sua nuova saga *_*

Sassy: Non libro, ma autrice. Cassandra Clare, sempre lei, dopo "La principessa" mi ha lasciato con un senso di: mi piacevi ma ti stai avviando verso una spirale discendente, cammini su ghiaccio sottile Cassie, attenta a te.

Dietro le quinte:
Gaia: La vuoi smettere di minacciare la Clare? Ahahaha
Sassy: Mi ha deluso di brutto. Ci so rimasta male. Non si fa! ...Speriamo che non le succeda niente nell'immediato, se no vengono a cercarmi a casa! xD
Gaia: Ti ospito io! Ti nascondo!




6. Un libro che sia un mattone, un classico o qualcosa che vi rifiutate di leggere ma che vi incuriosisce perché tutti ne parlano e prima o poi vi ripromettete di leggere.


Gaia: Ebbene, da anni ormai occupa un posto tra gli scaffali della mia libreria "David Copperfield" di C. Dickens. Ammetto che mi spaventa, perchè la mia edizione lo fa sembrare un mattone ed essendo un classico ho paura di impiegare secoli a leggerlo! Di solito, i mattoni che leggo io sono di genere fantasy! Ma prima o poi lo leggerò. Giuro!

Sassy: Stavolta “I miserabili” di Victor Hugo. Per la verità ho anche iniziato a leggerlo (sto alla bellezza di pag 10) ma prima o poi lo finirò, forse.

Dietro le quinte:
Sassy: Uhhh David! Dovrei leggerlo anche io, prima o poi dovrei procurarmelo.
Gaia: Io invece "I miserabili" no, grazie u.u




7. Oh God Why. Eppure dicevano di te... che fossi imperdibile, un bestseller addirittura!


Gaia: Chi mi conosce bene sa che non mi lascio mai sfuggire l'occasione di parlar male di "Oceano mare" di A. Baricco. O di Baricco in generale. Alcuni giustificano le sue frasi sconclusionate dicendo che si tratta di "licenza poetica", ma per me ha semplicemente percosso un dizionario, preso qualche parola caduta a caso e creato una serie di tremendi collage.

Sassy: L'autrice Lauren Weisberg,  passi pure “Il diavolo veste Prada”, più o meno, ma a me sta tizia proprio non prende, best seller o no u.u

Dietro le quinte:
Sassy: Ahahaha! Io ce l'avrò con la Clare, ma tu Baricco proprio non lo puoi vedè xD
Gaia: NO! CHE STIA ATTENTO! SE LO VEDO IN MEZZO ALLA STRADA LO PICCHIO! ...con un dizionario u.u
Sassy: Ahahaha bello grosso, non quelli tascabili.




8. Questa è la mia faccia da "sono andata a letto tardi per finire quel libro". Quale libro?


Gaia: Sa solo il cielo le occhiaie che avevo dopo aver concluso ogni singolo volume della trilogia di "Hunger Games" di S. Collins. Quanti tubetti di fondotinta consumati per coprirle! 

Sassy: La trilogia di “Hex Hall” di Rachel Hawkins, divorata tutta in tre giorni di lettura non stop, il sonno non è importante quando puoi passare il tempo con demoni, streghe, sette invasate e una protagonista che non perde occasione per farti rotolare dalle risate.

Dietro le quinte:
Sassy, descrivendo il meme: La faccina da tossico allucinato.




9. Mother of God. Toglietevi gli occhiali, affinate la vista. E' comparso QUEL protagonista. IL protagonista!
              
Gaia: *diventa rossa al solo pensiero* ... Imriel nò Montreve de la Courcel. Dalla saga che comincia con "Il trono e la stirpe" di J. Carey. Cioè... cioè... lui è... è... *sviene*

Sassy: Lui! Adrian Ivaskov (dalla saga di R. Mead), ce le ha tutte, beve, fuma, è soggetto a spirali depressive che rischiano di farlo impazzire in ogni momento eppure… Adrian è Adrian ahhhhh *___*

Dietro le quinte:
Gaia: LO SAPEVO CHE SCRIVEVI ADRIAN!
Sassy: E io sapevo che scrivevi Imriel. Almeno con le book crush siamo fedeli!
Gaia: Ma solo con gli uomini immaginari! Con quelli veri, no!
Sassy: No, no!


2 commenti:

  1. Primo meme: ho finalmente comprato Memorie di una geisha e tutta la trilogia della nebbia di Zafòn (ricordo quel giorno perfettamente, andavo in giro sorridendo a tutti come un'ebete).

    Secondo meme: Divergent, ammetto che mi aspettavo pochissimo e invece mi sono dovuta ricredere davvero.

    Terzo meme: Il castello errante di Howl! Quando l'ho finito ero così commossa che sono scoppiata in lacrime, anche perché mi ero fatta dei film mentali incredibili e credevo che Howl morisse o scomparisse, che finisse male insomma.

    Quarto meme: Uno splendido disastro. Ero così durante tutta la lettura. Mi chiedevo di continuo: "Perché caaa.... lo fai Abby???"

    Quinto meme: Free Four. Sto aspettando quel libro e sono come un falco che gira attorno alla sua preda.

    Sesto meme: Orgoglio e pregiudizio. Non ho tanta voglia di iniziarlo, anche perché si trova nei meandri oscuri della libreria di mia madre, e quindi sforzo già a cercarlo. Ma lo leggerò! Giuro!

    Settimo meme: Cinquanta sfumature di grigio. Mi sono fermata al capitolo cinque, ma è qualcosa di... orrendo... stupido... idiota...

    Ottavo meme: Gray di Francesco Falconi. Dovevo sapere come finiva >.<

    Nono meme: Memorie di una geisha, la comparsa del presidente che aveva dato a Chiyo (ormai diventata Sayuri) il fazzoletto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha spero di poter leggere presto Divergent anche io!
      E leggi Orgoglio e pregiudizio, che è meraviglioso :P

      Elimina