Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

giovedì 16 novembre 2017

Incontro con Tunuè! La casa editrice e l'autrice di graphic novel Simona Binni

Buongiorno, lettori!
Oggi vi parlo dell'incontro con Tunuè che si è svolto ieri 15 novembre alla Libreria Teatro Tlon :) Erano presenti Stefano Panetta (ufficio stampa), Marco Ruffo Bernardini (direttore commerciale) e Simona Binni (autrice).

Foto dalla pagina FB della Libreria :)


L'incontro è durato più o meno un'ora ed è stato molto interessante perché si è parlato di molti aspetti del lavoro di una casa editrice di fumetti e graphic novel, e la presenza di Simona Binni ha permesso di approfondire anche le dinamiche che esistono tra un autore e i suoi editori. In questo caso specifico, ovviamente, Simona ha parlato della sua esperienza con Massimiliano Clemente, direttore editoriale di Tunuè, con cui c'è sempre stato un rapporto molto rispettoso del lavoro altrui, anche in casi di correzioni e suggerimenti.

Vorrei iniziare riportandovi proprio ciò che ha raccontato Simona Binni, in merito al processo creativo che la porta a ideare e concludere un graphic novel. Di solito parte da un argomento centrale di cui le interessa parlare. Ad esempio in La memoria delle tartarughe marine l'argomento centrale di cui voleva raccontare era una storia di fratelli, che è stata poi influenzata dai fatti di cronaca (il libro è ambientato a Lampedusa), e ovviamente prima di avere il quadro completo ha anche raccolto del materiale a riguardo. Ci ha svelato che, a differenza di molti altri colleghi, la storia finale come poi sarà scritta e disegnata le arriva tutta insieme, all'improvviso, mentre magari sta svolgendo tutt'altro. L'ha definita "epifania". Durante il processo di maturazione del tema e infine durante il lavoro di stesura vero e proprio, Simona ha raccontato che la storia diventa tutto il suo mondo, tanto da non riuscire quasi a pensare ad altro fino alla sua conclusione. Al momento con Tunuè ha pubblicato quattro graphic novel, due nella collana Tipitondi, due nella collana Prospero. Vi lascio in fondo al post tutte le informazioni. In foto, invece, la vedete mentre autografa una copia di uno dei suoi libri ad un collega, Lucio Majelli, autore di L'Oltrelà edito Tlon.

Con Stefano Panetta e Marco Ruffo Bernardini, invece, si è parlato in generale della casa editrice e di alcuni aspetti pratici, come la differenza tra graphic novel e fumetto, che hanno impaginazioni e linee guida diverse, anche per quanto riguarda la storia da raccontare. Il fumetto va scritto seguendo certi canoni, mentre il graphic novel non ne ha.
Ci hanno anche spiegato come con il passare del tempo ci sia la necessità di mantenere sempre più viva l'attenzione nel mercato, pubblicando un certo numero di libri al mese. È anche per questo che sono nate le varie collane: Tipitondi (per ragazzi), Prospero, Le Ali, Extra, Traguardi, Picture Book, e infine ci sono RomanziSaggistica. La Tunuè organizza anche alcuni laboratori con i ragazzi e le scuole insieme ai suoi autori della collana Tipitondi, ed esistono anche i laboratori del TunuéLab.
Un altro argomento di discussione è stata l'importanza delle fiere, come il Lucca Comics & Games e Più Libri Più Liberi (lunedì sveleranno il programma! Io ci sarò sicuramente). La vendita diretta è importante, soprattutto con la presenza degli autori. Nessuno meglio di loro può raccontare la storia del proprio libro, e inoltre grazie alla dedica arricchita da un disegno personalizzato, il volume diventa unico, molto più di quando vi è apposta una semplice firma.

Vi lascio con le recensioni dei libri Tunuè che trovate qui sul blog:
- L'Uomo Montagna - Non sei mica il mondo - Nottetempo - Forse l'amore - e i volumi di Monster Allergy Collection n. 1, 2 e 3, 4 e 5.

I libri di Simona Binni:

- La memoria delle tartarughe marine - Silverwood Lake - Amina e il vulcano - Dammi la mano -

Spero che non vi siate annoiati, fatemi sapere cosa ne pensate!


4 commenti:

  1. Ciao... ti ho nominata per il Blogger Recognition Award, se ti fa piacere partecipare.
    http://unabuonalettura.blogspot.it/2017/11/blogger-recognition-award.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) grazie infinite <3 passo subito a leggere :D

      Elimina
  2. Ciao Gaia, grazie per avermi citato nel tuo bellissimo articolo. Sono Orgoglioso di avere anche io una copia autografata del meraviglioso libro di Simona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucio, grazie a te per essere passato a leggere :)

      Elimina