Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

giovedì 16 novembre 2017

Collaborazione #28 con Iperborea


Nuovo arrivo da


che trovate da domani in libreria! Copertina stupenda, e anche il contenuto non sembra da meno! Non vedo l'ora di leggerlo *_*




Ecco tutte le informazioni:






"L'amico perduto" di Hella Haasse
Trama: Due ragazzi crescono insieme nella natura lussureggiante e incantata di Giava, uniti da un mondo di avventure, esplorazioni e sogni tra i verdi campi di tè e le terrazze di risaie, i sentieri di terra rossa e i misteri delle foreste vergini del Preanger. L’uno è il figlio del direttore di una piantagione olandese e ama l’Indonesia e la sua gente come il luogo dell’anima dove è nato e a cui sente di appartenere. L’altro è Urug, figlio di un lavorante indigeno che grazie a una serie di circostanze fortuite riesce ad accedere agli studi e a seguire l’amico fino a Giacarta. Ma l’innocenza e la libertà dell’infanzia non tardano a essere travolte da avvenimenti inaspettati: il movimento di liberazione indonesiano, la Seconda guerra mondiale e la guerra coloniale rendono ineludibile una scelta di campo e portano i due giovani a guardarsi con occhi nuovi, a scoprirsi estranei, e a seguire i loro destini inconciliabili: l’uno ritrovandosi sradicato di fronte alla fine del proprio mondo con la consapevolezza di non avere mai conosciuto veramente quella che considerava la sua terra; l’altro alla ricerca di un’identità, di una rivalsa, di un nuovo inizio per sé e per il suo Paese. Considerato uno dei grandi classici della letteratura olandese, L’amico perduto è una delicata storia di amicizia che sfocia nel drammatico disvelamento di una lontananza, un romanzo di formazione attraversato da una nostalgia struggente che ancora oggi ci tocca per la sua forza profetica nell’affrontare l’eredità del colonialismo, la necessità di interrogarsi sul passato, quell’incomprensione che continua a minare un autentico dialogo tra diversi.

Prezzo: 16,00€ - 141 pagine - copertina flessibile

Fatemi sapere se vorreste leggerlo, e perché :D




4 commenti:

  1. Il mio ragazzo adora questa casa editrice, gli farò sapere di questo libro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io la amo molto, pubblica sempre libri interessanti *_*

      Elimina
  2. Ciao Gaia! Allora sono sempre stata attratta da questa casa editrice, ma non ho mai comprato nulla fino allo scorso anno. Poi mi sono imbattuta in un libro, ovvero "luce d'estate ed è subito notte". Una casa editrice di qualità, tutta da scoprire. Questo libro non lo conosco, ma la trama mi ispira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! <3 anche io ho scoperto Iperborea piuttosto recentemente e devo dire che ho apprezzato tantissimo ogni libro letto fino ad ora: una garanzia!

      Elimina